Curling, l’Italia maschile al via del Mondiali di Calgary

Partono venerdì 2 aprile, nella bolla di Calgary, in Canada, i Mondiali maschili di curling 2021. Un appuntamento cruciale in una stagione che ha proposto pochissimi tornei internazionali e visto in autunno la cancellazione dei campionati Europei.

Partono venerdì 2 aprile, nella bolla di Calgary, in Canada, i Mondiali maschili di curling 2021. Un appuntamento cruciale in una stagione che ha proposto pochissimi tornei internazionali e visto in autunno la cancellazione dei campionati Europei. Ora, nei dieci giorni della manifestazione del continente nord americano le contendenti si giocano invece, oltre al titolo iridato, anche i primi sei pass olimpici in vista dei Giochi di Pechino 2022.
Anche l’Italia al via di questi Mondiali insieme ad altre tredici nazioni: Canada, Cina, Danimarca, Germania, Giappone, Corea del Sud, Olanda, Norvegia, Russia, Scozia, Svezia, Svizzera e Stati Uniti. Il gruppo azzurro, guidato nella spedizione canadese dall’allenatore Claudio Pescia e dal direttore tecnico Ulrik Schmidt, parte con l’ambizione di andare a guadagnarsi un posto nella prossima rassegna olimpica sebbene le avversarie siano tante e assai agguerrite.
In più, per questi Mondiali l’Italia non potrà purtroppo contare su un elemento di grande esperienza e sicuro affidamento come Simone Gonin, bloccato dal Covid prima della partenza per Calgary pur essendo tornato poi “negativo”. Questi invece i cinque atleti convocati: Sebastiano Arman (second, Aeronautica Militare), Mattia Giovanella (lead, C.C. Cembra 88), Amos Mosaner (third, Aeronautica Militare), Joel Retornaz (skip, Pinerolo 2006) e Fabio Ribotta (alternate, Curling Club Biella).
Una squadra pronta, guidata dall’esperienza dello skip Retornaz e con pedine chiave come Arman e Mosaner a cui si aggiunge la freschezza dell’esordiente Giovanella e il ritorno di Fabio Ribotta dopo il bronzo agli Europei di Tallinn 2018. Sul ghiaccio della WinSport Arena nell’Olympic Park di Calgary si assiterà a una fase di round robin in programma fino al 9 aprile a cui farà poi seguito fino all’11 aprile una seconda fase riservata alle sei migliori squadre che dunque, oltre a ottenere il pass per le Olimpiadi, si giocheranno una medaglia.
Canada, Svezia, Scozia e Svizzera le principali favorite per le posizioni di vertice con la Nazionale azzurra – settima nel 2019 con sette vittorie per quello che è un record per l’Italia in un Mondiale – pronta a stupire in un torneo che si annuncia, come da tradizione, molto equilibrato e combattuto. Uno scenario ancor più incerto visto che il percorsi di avvicinamento di tutti è stato pesantemente influenzato dalle restrizioni dettate dal Covid. Ecco perché le gare si disputano in una “bolla” appositamente testata e in cui gli atleti sono sottoposti a rigorosi protocolli di sicurezza sanitaria e controlli compreso un primo periodo di quarantena.
“Abbiamo fatto un lavoro importante per arrivare il più possibile pronti a questi Mondiali – le parole alla vigilia del d.t. Schmidt -. Ci siamo sforzati tanto per compensare l’assenza di tornei internazionali con raduni e partite interne, godendo poi della presenza di grandi professionisti nello staff per impostare bene il tutto anche a livello off ice e a livello psicologico oltre all’attenzione dal punto di vista nutrizionale. Ora dobbiamo pensare partita per partita cercando di raggungere il nostro obiettivo che è il pass olimpico. Certo, sarà molto difficile: tanti nel mondo del curling ne resterebbero stupiti e dovremmo pure superare l’assenza di Simone Gonin, un giocatore molto importante per noi. Ad ogni modo siamo carichi e motivati; sarà interessante capire come tutte le squadre reagiranno sul ghiaccio dopo tanti mesi senza vere competizioni”.
Questo il programma di gare ora italiana (-8 per l’ora locale di Calgary):
Venerdì 2 aprile
Ore 17.00: Corea del Sud-Italia
Sabato 3 aprile
Ore 03.00: Cina-Italia
Ore 22.00: Italia-Svezia
Domenica 4 aprile
Ore 17.00: Italia-Germania
Lunedì 5 aprile
Ore 03.00: Italia-Giappone
Ore 22.00: Svizzera-Italia
Martedì 6 aprile
Ore 03.00: Stati Uniti-Italia
Ore 22.00: Canada-Italia
Mercoledì 7 aprile
Ore 03.00: Italia-Russia
Ore 22.00: Italia-Norvegia
Giovedì 8 aprile
Ore 03.00: Italia-Scozia
Venerdì 9 aprile
Ore 17.00: Danimarca-Italia
Ore 22.oo: Olanda-Italia
Foto e Notizie: Ufficio Stampa FISG

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here