La Reale Mutua Fenera Chieri ’76 sfiora il tie-break nella semifinale di Coppa Italia con Novara

In una partita dai tanti volti la Reale Mutua Fenera Chieri ’76 cede 1-3 all’Igor Gorgonzola Novara. Termina così in semifinale il cammino delle biancoblù nelle Finali Coppa Italia Frecciarossa in corso a Rimini, esperienza comunque bellissima che lascia tante ragioni per essere soddisfatti.

In una partita dai tanti volti la Reale Mutua Fenera Chieri ’76 cede 1-3 all’Igor Gorgonzola Novara. Termina così in semifinale il cammino delle biancoblù nelle Finali Coppa Italia Frecciarossa in corso a Rimini, esperienza comunque bellissima che lascia tante ragioni per essere soddisfatti.
Opposte all’unica squadra contro cui quest’anno non avevano mai vinto nemmeno un set, le chieresi iniziano in modo un po’ contratto soffrendo molto il servizio avversario, in particolare quello di Hancock che nei primi due set realizza qualcosa come 9 ace. Il carattere, la buona tenuta del muro-difesa (ben 14 i muri punto a fine gara) e un gioco via via più sciolto e distribuito permettono poi di portare l’incontro al quarto set, sfiorando il tie-break.
Nella prima frazione dopo un pessimo avvio (5-0) Chieri risale a 12-11, ma Novara riallunga arrivando a guadagnare sei palle set: le biancoblù ne annullano tre prima di cedere 25-21.
Nel secondo set sul 7-10 per Chieri il turno di servizio di Hancock capovolge il punteggio in 16-10. Grobelna e compagne recuperano a 19-18 ma alla fine si arrendono 25-20.
Chieri parte bene anche nel terzo set, ma sull’8-13 è ancora il servizio di Hancock a riportare il punteggio in parità. Con un efficace gioco al centro le biancoblù riprendono le distanze (15-19) e chiudono 20-25 col muro di Mazzaro su Chirichella.
Quarto set in mano alla squadra di Bregoli fino al 8-12. Dall’altra parte della rete sale in cattedra Herbots. Dal 13-13 è punto a punto fino alle battute conclusive. Sul 24-23 Alhassan annulla il primo match point avversario, poi alla seconda palla match il contrattacco di Smarzek fa scendere i titoli di coda sul 26-24.
Miglior realizzatrice dell’incontro risulta Grobelna con 24 punti. In doppia cifra fra le chieresi anche Frantti (13), Mazzaro (13) e Alhassan (11).
«Sono estremamente contenta e fiera di quello che abbiamo fatto – commenta a fine gara Francesca Bosio – Se avessimo iniziato a carburare un po’ prima, sarebbe potuta andare diversamente. Ad esempio nei primi due set non abbiamo coinvolto troppo i centrali, che invece poi si sono rivelati una possibile chiave vincente. Siamo contentissime del percorso fatto fino ad adesso ma ora arriva il bello e non vediamo l’ora di tornare in palestra, in vista dei play-off».
Igor Gorgonzola Novara-Reale Mutua Fenera Chieri ’76 3-1 (25-21; 25-20; 20-25; 26-24)
IGOR GORGONZOLA NOVARA: Hancock 10, Smarzek 12, Washington 5, Chirichella 4, Herbots 18, Caterina Bosetti 16; Sansonna (L); Battistoni 2, Tajé, Daalderop 5, Bonifacio 2, Zanette. N.e. Populini, Napodano (2L). All. Lavarini; 2° Baraldi.
REALE MUTUA FENERA CHIERI 76: Bosio 3, Grobelna 24, Alhassan 11, Mazzaro 13, Villani 9, Frantti 13; De Bortoli (L); Laak 1, Gibertini, Meijers. N.e. Mayer, Zambelli, Marengo, Fini (2L). All. Bregoli; 2° Sinibaldi.
ARBITRI: Capello di Siracusa e Cerra di Bologna.
NOTE: durata set: 26′, 26′, 27′, 30′. Errori in battuta: 9-8. Ace: 14-3. Ricezione positiva: 77%-45%. Ricezione perfetta: 60%-24%. Positività in attacco: 36%-44%. Errori in attacco: 5-6. Muri vincenti: 5-15.
Notizie: Ufficio Stampa Reale Mutua Fenera Chieri

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here