Con l’oro di Edoardo Saracco e il bronzo di Maria Sole Antonini in Slalom si chiude un’edizione indimenticabile dei Campionati Italiani Aspiranti

Il lavoro paga, visto che, dopo i trionfi del cuneese Fabio Allasina nel Gigante e nel Parallelo, il nuovo campione italiano di Slalom è il carabiniere limonese Edoardo Saracco, cresciuto tra le fila dell’Equipe Limone e arruolato l’anno scorso nell’Arma per i suoi meriti sportivi

Chiusura con il botto per il Comitato FISI Alpi Occidentali in una edizione dei Campionati Italiani Aspiranti che il Piemonte ricorderà a lungo. L’ultima giornata di gare, dedicata agli Slalom, ha regalato vittorie e podi agli atleti allenati da Marco Gullino e alle atlete allenate da Alberto Platinetti, coadiuvati da Alessandro Roberto, tecnico in distacco dal Centro Sportivo Esercito di Courmayeur. Il lavoro paga, visto che, dopo i trionfi del cuneese Fabio Allasina nel Gigante e nel Parallelo, il nuovo campione italiano di Slalom è il carabiniere limonese Edoardo Saracco, cresciuto tra le fila dell’Equipe Limone e arruolato l’anno scorso nell’Arma per i suoi meriti sportivi. La classifica assoluta della gara FIS ha visto al primo posto lo statunitense Camden Palmquist (Team Summit Colorado), che ha chiuso le due manche nel tempo totale di 1’,27”,38/100, con 57/100 di vantaggio su Edoardo Saracco e con 1”,56/100 su Andrea Bertoldini (Lecco). Saracco e Bertoldini sono dunque le medaglie d’oro e d’argento dei Campionati Italiani Aspiranti, mentre quarto assoluto nella classifica open e medaglia bronzo tra gli Aspiranti è Federico Romele (Val Palot). Ai piedi del podio per soli 16/100 Leonardo Rigamonti dello Sci Club Sansicario Cesana, quinto assoluto e quarto Aspirante italiano. Decimo assoluto e settimo italiano Denni Xhepa (Sestriere), undicesimo assoluto e ottavo italiano Leonardo Clivio (Golden Team Ceccarelli), ventiduesimo assoluto e sedicesimo italiano Luigi Graziano (Equipe Limone), oltre il trentesimo posto gli altri. “Ho disputato una prima manche sottotono, con qualche errore di troppo, ma nella seconda ho fatto una bella rimonta e sono veramente soddisfatto” ha commentato a fine gara Edoardo Saracco. L’altoatesina Emma Wieser (Renngemeinschaft Wipptal Amateursportverein) ha vinto la gara femminile con il tempo totale di 1’,32”,25/100 e con 51/100 di vantaggio su Beatrice Sola (Falconeri Ski Team). Splendida medaglia di bronzo per la valsesiana Maria Sole Antonini dello Sci Club Varallo, che ha recuperato due posizioni ed ha chiuso a 72/100 dalla vetta della classifica. Quinta piazza per Melissa Astegiano dell’Equipe Limone, ottava per Martina Banchi del Golden Team Ceccarelli, quindicesima per Ginevra Trevisan del Golden Team Ceccarelli, sedicesima per Matilde Lorenzi dello Sci Club Sestriere, ventiduesima per Margherita Cecere del Lancia, ventiquattresima per Carlotta Varini del Mondolé Ski Team, ventottesima per Alessandra Caffagni dello Sci Club Limone e ventinovesima per Martina Sacchi del Golden Team Ceccarelli. “Oggi sono riuscita a sciare bene già nella prima manche, con il quinto tempo. – ha commentato a fine gara Maria Sole Antonini – Ho recuperato nella seconda manche, anche se sul piano ho commesso un errore. Sono molto felice per il risultato e spero di continuare così bene nell’ultima parte della stagione”.
Foto dell’ultima giornata dei Campionati Italiani Aspiranti a Pila
Notizie: Ufficio Stampa FISI AOC

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here