Attraverso 2021, 23 luglio Capossela a Gavi (AL), 24 Mancuso e Redighieri a Bosio (AL), 25 Rossi a Borghetto Borbera (AL)

Attraverso Festival entra nel vivo del suo programma con un intenso fine settimana in provincia di Alessandria

Attraverso Festival entra nel vivo del suo programma con un intenso fine settimana in provincia di Alessandria. Il Forte di Gavi, chiuso agli spettacoli da molti anni, riapre grazie alla collaborazione con il Consorzio di Tutela del Gavi con il nuovo progetto dedicato a Dante di Vinicio Capossela; al Parco Naturale Capanne di Marcarolo il botanico, accademico e saggista italiano Stefano Mancuso, secondo il New Yorker uno dei World Changers del pianeta, incontra il pubblico con le strategia per la modernità che possiamo imparare dalle piante. A seguire Mara Redeghieri, storica cantante degli Ustmamò, presenta il reading concerto intitolato Futura Umanità. A Borghetto Borbera Paolo Rossi, il fotografo dei lupi, presenta in prima nazionale l’ultimo docu-film omaggio agli animali selvatici che hanno resistito tra le montagne dell’Appennino ligure/piemontese.
VINICIO CAPOSSELA
Bestiale Comedìa. Concerto Dantesco
VENERDÌ 23 LUGLIO
GAVI (AL), Forte
ore 19.00, ingresso 35 euro
in collaborazione con Direzione Regionale Musei Piemonte, Comune di Gavi, Proloco di Gavi e Consorzio Tutela del Gavi.
Nell’edizione 2021 Attraverso Festival conquista venerdì 23 luglio l’inespugnato Forte di Gavi (AL) e, tra le mura della fortezza costruita dalla Repubblica di Genova porta in scena uno fra gli artisti più amati della scena musicale contemporanea italiana: Vinicio Capossela in Bestiale Comedìa, concerto Dantesco per celebrare i 700 anni della morte di Dante Alighieri.
La ricerca musicale, artistica e letteraria che Vinicio Capossela porta avanti da tempo è ricca di riferimenti danteschi. Sebbene le citazioni esplicite ad alcuni passi della Divina Commedia siano presenti in particolare in alcuni brani dell’album Marinai, profeti e balene del 2011, in tutta la discografia di Capossela riecheggia l’universo metafisico dantesco attraverso una ricerca della ritualità, del primordiale, delle radici mitiche della propria cultura, tutta volta a decifrare e restituire la complessità dell’animo umano.
Il concerto per celebrare l’anniversario della morte di Dante Alighieri attingerà dunque da questa vasta discografia: un vero e proprio viaggio nell’aldilà tra santi, creature mitiche, bestie, eroi e, soprattutto, peccatori. I compagni di questa impresa saranno due musicisti di grande talento, il poliedrico Vincenzo Vasi e il virtuoso Raffaele Tiseo, che come Virgilio e Beatrice affiancheranno il cantautore e gli daranno coraggio nel confrontarsi con una delle opere più vaste, monumentali e magnifiche della storia della letteratura mondiale.
Un concerto all’ora del tramonto in un luogo di grande suggestione e bellezza, organizzato con la collaborazione della Direzione Regionale Musei Piemonte, del Comune di Gavi e della Proloco di Gavi, e del Consorzio Tutela del Gavi: l’ente che tutela e promuove il Grande Bianco Piemontese prima del Concerto offre una degustazione con il Gavi Docg istituzionale, bottiglia selezionata ogni anno dall’Associazione Italiana Sommelier e ambasciatrice della grande qualità e tipicità del vitigno autoctono Cortese. Un grazie speciale va anche alle aziende e ai commercianti del territorio Banca Finnat Euramerica S.p.a., Broglia S.S. Agricola, Gambarotta S.r.l., Gelateria Bar Matteo, Lolaico Impianti S.r.l., S.S. Agricola La Chiara e Tenuta La Giustinana S.r.l. Società Agricola.
Al pubblico si ricorda che lo spettacolo avrà inizio alle ore 19 e, viste le procedure di autocertificazione e assegnazione dei posti con garanzia di distanziamento, è consigliato di arrivare con anticipo. L’area spettacoli apre a partire dalle ore 18.00. I biglietti per gli spettacoli si possono acquistare tramite il circuito www.mailticket.it
STEFANO MANCUSO
La città vivente
a seguire
MARA REDEGHIERI
Futura Umanità
SABATO 24 LUGLIO
BOSIO (AL), Ecomuseo Cascina Moglioni, Parco Naturale Capanne di Marcarolo
ore 17.00, ingresso 13 euro; 10 euro per i residenti dei comuni del Parco
in collaborazione con Aree Protette Appennino Piemontese
Si rinnova anche in questa edizione 2021 la collaborazione di Attraverso Festival con l’Ente Aree Protette Appennino Piemontese. Nella bellezza dei boschi dell’anfiteatro naturale dell’Ecomuseo di Cascina Moglioni nel Parco Capanne di Marcarolo (AL), insieme, presentano sabato 24 luglio dalle 17 il professore e botanico di fama mondiale, STEFANO MANCUSO in un incontro con il pubblico intitolato La città vivente e, a seguire, il reading concerto di MARA REDEGHIERI in Futura Umanità.
Stefano Mancuso, direttore del Laboratorio di Neurobiologia Vegetale di Firenze e secondo il New Yorker uno dei World Changers del pianeta, sostiene da tempo che le piante possono insegnarci delle strategie per la modernità. Impegnato a studiare e divulgare una nuova verità sulle piante, creature intelligenti e sensibili, capaci di scegliere, imparare e ricordare, ha pubblicato le sue ricerche in volumi di amplissima diffusione, tradotti in una ventina di lingue, e nel 2018 con Plant revolution, si è aggiudicato il Premio Galileo per la diffusione scientifica.
A seguire Mara Redeghieri in trio elettroacustico, con Nicola Bonacini al contrabbasso, Lorenzo Valdesalici alle chitarre e Stefano Melone a miscelare i suoni, presenta il reading concerto intitolato Futura Umanità. Canti e poesie di Libertà e Rivolta, un inno alla libertà e alla resistenza senza tempo in cui l’artista propone assieme a brani del suo ultimo lavoro discografico, canti di rivolta partigiani e anarchici, scritti e poesie che narrano attraverso un parallelo netto e coerente, la identica disperazione e tribolazione dei poveri e degli oppressi.
Al pubblico si ricorda che lo spettacolo avrà inizio alle ore 17.00 e, viste le procedure di autocertificazione e assegnazione dei posti con garanzia di distanziamento, è consigliato di arrivare con anticipo. L’area spettacoli apre a partire dalle ore 16.30. I biglietti per gli spettacoli si possono acquistare tramite il circuito www.mailticket.it
Sopravvissuti all’Homo Sapiens
presentazione del film documentario di Paolo Rossi e Nicola Rebora
DOMENICA 25 LUGLIO
BORGHETTO BORBERA (AL), Area Attrezzata Boscopiano
ore 21.00, ingresso gratuito su prenotazione
in collaborazione con Aree Protette Appennino Piemontese e con Fondazione Capellino
La sera di domenica 25 Luglio a Boscopiano, area attrezzata di Borghetto Borbera, piccolo comune nell’Appennino Piemontese in provincia di Alessandria, Paolo Rossi, meglio conosciuto come il fotografo di Lupi, affiancato da Nicola Rebora, presentano in prima nazionale Sopravvissuti all’Homo Sapiens, un docu-film omaggio agli animali selvatici che hanno resistito tra le montagne dell’Appennino ligure/piemontese negli anni di massima espansione della civiltà rurale.
A differenza di oggi, sino agli anni ’50 del ‘900 i nostri monti erano molto densamente popolati. L’uomo tagliava i boschi, creava pascoli, braccava animali selvatici e vendeva le loro pellicce: la civiltà si è sempre sviluppata a scapito delle foreste. Linci, lupi e cervi furono del tutto sterminati ma altre creature riuscirono a resistere. Utilizzando video-trappole e senza l’ausilio di sistemi attrattivi – per rispettare il comportamento naturale dell’animale – i registi, coadiuvati dai cine operatori Alessandro Ghiggi e Dario Casarini, hanno catturato le immagini degli animali selvatici più rappresentativi delle nostre montagne.
Il progetto è stato realizzato grazie alla raccolta fondi sul portale produzionidalbasso.com e grazie al contributo della Fondazione Capellino, ente filantropico indipendente e senza scopo di lucro che agisce con la finalità di contribuire alla salvaguardia della biodiversità e dei suoi habitat.
Al pubblico si ricorda che lo spettacolo avrà inizio alle ore 21 e, viste le procedure di autocertificazione e assegnazione dei posti con garanzia di distanziamento, è consigliato di arrivare con anticipo. L’area spettacoli apre a partire dalle ore 19.30.
Attraverso Festival è un progetto dell’Associazione Culturale Hiroshima Mon Amour e Produzioni Fuorivia con la collaborazione dell’Ente Aree Protette Appennino Piemontese. Con il patrocinio di Unesco World Heritage List – Paesaggi Vitivinicoli di Langhe Roero e Monferrato e Ministero della Cultura, è realizzato grazie al sostegno di Regione Piemonte, della Fondazione Compagnia di San Paolo nell’ambito del bando VIVA_sostegno all’offerta culturale estiva nei territori, Fondazione CRT, Fondazione CRC e Fondazione CRAL. Con la collaborazione e il sostegno dei comuni di Alba, Borghetto Borbera, Bosio, Bra, Calamandrana, Casale Monferrato, Cassano Spinola/Gavazzana, Cherasco, Gavi, Mombaruzzo, Monforte d’Alba, Morbello, Mornese, Nizza Monferrato, Novello, Ovada, Parodi Ligure, Rocca Grimalda, Serralunga d’Alba, Serravalle Scrivia, Tortona, Voltaggio e grazie al contributo di Banca d’Alba, Banca Cambiano, Consorzio Tutela del Gavi, Egea, Gruppo Entsorga, Ente Turismo Langhe Monferrato e Roero. Un ringraziamento speciale va inoltre alla Direzione Regionale Musei Piemonte, ai numerosi soggetti che operano sul territorio e che sono partner fondamentali di questo Festival: Alexala, Quarto Piemonte, i produttori e le associazioni culturali del territorio. Il nostro ringraziamento va inoltre ai Comuni di Aqui Terme, Canelli, Carrega Ligure, Cartosio, Casaleggio Boiro, Castelnuovo Calcea, Grinzane Cavour, La Morra, Mombarcaro, Monticello, Parodi Ligure, San Cristoforo, Terruggia che, anche se quest’anno per motivi di forza maggiore non hanno potuto ospitarci, fanno parte della grande famiglia di Attraverso.
www.attraversofestival.it;
https://www.facebook.com/ATTRAVERSOFESTIVAL/
Ufficio Stampa Attraverso Festival

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here