Olimpiadi: nel Curling doppio misto è una super Italia

Comincia nel migliore dei modi l’Olimpiade dell’Italia sul ghiaccio di Pechino

olimpiadi-curling-doppio-misto-super-italia
Amos-Mosaner-Olimpiadi
Credit: WCF

Comincia nel migliore dei modi l’Olimpiade dell’Italia sul ghiaccio di Pechino. Nella prima giornata di round robin nel curling doppio misto, la coppia azzurra allenata da Violetta Caldart e formata da Amos Mosaner (Aeronautica Militare) e Stefania Constantini (Fiamme Oro) infila due grandi vittorie contro Stati Uniti e Svizzera inaugurando alla grande il percorso a cinque cerchi.

Fondamentale una partenza lanciata per provare a inseguire il sogno delle semifinali riservato alle prime quattro nazioni classificate al termine della prima fase del torneo.

Il debutto tricolore, che è anche l’esordio olimpico assoluto per il movimento azzurro nella specialità, avviene nella mattinata cinese, in piena notte italiana. Nel primo incontro gli Stati Uniti vanno avanti 1-0 al primo end subendo però subito dopo una valanga azzurra che ribalta la situazione sul 4-1 per i nostri.
Gli avversari accusano il colpo e l’Italia ne approfitta per rubare la terza mano salendo sul 5-1 e lasciando poi solo un punto nella quarta ripresa. Bravi però dopo la pausa gli americani a rientrare in partita, complice anche qualche errore azzurro. Persinger e Plys si riportano sul 5-3 e poi, al sesto, sul 5-4. La coppia tricolore allunga con un punto nel settimo e si mette al riparo dal ritorno statunitense con Persinger che non riesce nell’ultimo tiro a ribaltare la situazione. Successo per l’Italia che chiude 8-4.
Ancora più combattuto il secondo match contro i vice campioni olimpici della Svizzera. La coppia formata da Jenny Perret e Martin Rios si porta subito in vantaggio 1-0 nel primo end. L’Italia risponde subito con tre marcature nella seconda ripresa ribaltando il punteggio; parità però subito ristabilita con i due punti realizzati dagli elvetici nella terza mano. L’Italia rimette la testa avanti con un punto nel quinto e uno nel sesto end, prima che la Svizzera, nel sesto, firmi tre marcature che complicano i piani degli azzurri, scivolati sul 6-5 per gli avversari. Bravi Mosaner e Constantini a mantenere la calma e a realizzare il controsorpasso nel settimo con qualche passaggio a vuoto di Perret nell’ottavo che lascia la partita in parità con l’extra end a decidere il risultato. Lì gli azzurri, con il martello, mantengono i nervi saldi e Constantini mette a segno, con l’ultimo tiro, il punto che vale il secondo successo di giornata per l’Italia.
Giornata estremamente positiva per i risultati ottenuti sebbene le prestazioni siano state un po’ altalenanti – spiega Amos Mosaner nel dopo gara -. Come noi però hanno fatto fatica anche gli avversari e vincere le prime due partite per noi rappresenta qualcosa di molto importante“.
En plein per il team tricolore che tornerà sul ghiaccio nella notte italiana di venerdì, all’1.35 contro la Norvegia – argento iridato -, quindi alle 6.35 contro la Repubblica Ceca.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here