Il Barni Racing Team e SC-Project presentano a Jerez il nuovo scarico sviluppato per la Ducati Panigale V4 R

Il debutto di Tito Rabat in Superbike non sarà l’unica novità importante dei primi test del 2021. Il Barni Racing Team si presenta a Jerez con un altro importante aggiornamento

Il debutto di Tito Rabat in Superbike non sarà l’unica novità importante dei primi test del 2021. Il Barni Racing Team si presenta a Jerez con un altro importante aggiornamento: il nuovo impianto di scarico SC-Project 4-2-1-2 CR-T M2 sviluppato dall’azienda milanese per la Ducati Panigale V4 R Superbike. Si tratta di una evoluzione dell’impianto già utilizzato dal team bergamasco nel 2020, un aggiornamento che rafforza la partnership tra il Barni Racing Team e Sc-Project, sponsor ufficiale del team oltre che fornitore tecnico.
I nuovi attacchi a testa interamente ricavati dal pieno tramite lavorazioni CNC, in titanio grado5, unito all’utilizzo di materiali come il CuNb per collettori a spessori ultraridotti, contribuiscono all’aumento delle performance sia in termini di potenza che di riduzione del peso. Tutte le boccole di innesto sono interamente ricavate dal pieno e hanno un trattamento superficiale che ne aumenta la durata. I due silenziatori modello CR-T M2 sono in carbonio ad alta resistenza. La ricerca della potenza non è solo legata alla potenza massima, ma anche all’ottimizzazione della stessa: i tecnici del reparto Corse di SC-Project hanno infatti lavorato per aumentare la resa nel range di regimi di maggior utilizzo da parte del pilota. Il lavoro ha richiesto svariate ore al banco prova per selezionare le giuste configurazioni tra diametri e conicità, ottimizzando al meglio lunghezze, passaggi e spessore dei materiali. Così nasce il tecnologico impianto di scarico SC-Project 4-2-1-2 CR-T M2 che verrà utilizzato dalla Ducati Panigale V4 R di Tito Rabat durante la stagione 2021 del WorldSBK e che potete “ascoltare” nel video scaricabile cliccando sull’immagine che trovate sotto.
Il lavoro di sviluppo, che vedrà altri upgrade durante la stagione per affinare e migliorare ulteriormente la performance, ha riguardato anche la creazione – direttamente presso la modelleria interna di SC-Project – di una serie di paracalore dedicati sia per contenere il calore che avvolge il pilota, sia per proteggere la zona del serbatoio e del mono ammortizzatore posteriore.
Stefano Lavazza e Marco De Rossi – SC-Project Owner
«Siamo davvero felici di poter proseguire nel 2021 il percorso che abbiamo iniziato insieme al Barni Racing team nel 2020. La grande esperienza maturata ormai da diversi anni in Moto GP e Moto 2 viene applicata anche in Superbike perché la nostra filosofia è quella di sviluppare prodotti che possano poi andare sul mercato e il campionato WorldSBK è un ottimo banco prova per testare la nostra tecnologia su moto vicine a quelle di serie. Il Barni Racing Team è una squadra italiana che porta in pista un marchio italiano, un binomio che si identifica perfettamente nei valori di SC-Project».
Marco Barnabò – Team Principal
«Creare un contatto diretto con i produttori e instaurare una collaborazione reciproca è parte integrante della nostra filosofia di lavoro, SC-Project ha dimostrato di credere in noi sopportandoci non solo dal punto di vista tecnico e questo per noi è un grande orgoglio, ma anche una responsabilità. Siamo davvero felici di mettere a disposizione il team per lo sviluppo di prodotti destinati a chi cerca soluzioni di qualità per la propria moto e speriamo di poter condividere con i nostri partner risultati importanti in pista».
Foto e Notizie: Ufficio Stampa Barni Racing

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here