Alps Hockey League, l’Asiago pronto ad esordire in semifinale contro Jesenice

L’Asiago è l’unico rappresentante italiano rimasto in gioco ai playoff nella quinta stagione di Alps Hockey League

L’Asiago è l’unico rappresentante italiano rimasto in gioco ai playoff nella quinta stagione di Alps Hockey League. I giallorossi sono pronti ad esordire a Jesenice, giovedì, in semifinale dopo aver eliminato in tre gare il Cortina ai quarti. Dopo la conquista del secondo Scudetto consecutivo, gli Stellati sono attesi ad un’altra prova contro un avversario che si è sempre qualificato per le semifinali del torneo transnazionale tra Italia, Austria e Slovenia, ben quattro volte, ma che al contrario dei vicentini non ha mai raggiunto e vinto la finale Alps.
A parlare delle sensazioni prima di un’ostica semifinale c’è l’attaccante asiaghese Davide Dal Sasso: “ Penso che sarà una semifinale molto equilibrata. Anzi direi che ci attende una battaglia via l’altra. Loro sono una squadra fisica e veloce. Dobbiamo pattinare con loro e concedere poco. Saranno fondamentali anche gli special team. “ Quali pensi che siano gli ingredienti per la prima gara” Dobbiamo giocare come abbiamo sempre fatto ma ancora con più responsabilità. Quindi in attacco ma con molta attenzione. Dobbiamo tenere bene il disco e farlo girare. Loro sono bravi sulle transizioni dalla difesa e quindi credo che la chiave della sfida sarà anche in questi passaggi .” Davide fa anche il punto sulla sua situazione e quella della sua squadra: “ E’ stata una stagione non certo semplice tra tutte le problematiche emerse ed anche un mio infortunio personale. Però abbiamo conquistato, per ora, tutti quelli che erano gli obbiettivi prefissati. Questo è quello che conta. Ora c’è un gradino ulteriore ma questi sono i playoff. La squadra è ampiamente attrezzata contro un avversario del genere e credo che avranno anche un po’ di pressione perché, in una serie al meglio delle 5 gare, non è mai bello perdere la prima per la squadra che gioca in casa.” Cosa pensi anche del livello Alps: “ Ma ritengo che si siano disputati degli intensi ed equilibrati quarti di finale se guardiamo oltre i semplici risultati. Alcune formazioni sono cresciute molto e questo è sicuramente un fattore importante.”
Anche l’esperto difensore Stefano Marchetti si prepara con tutto il rispetto possibile contro gli avversari sloveni. “ Arrivati a questo punto dei playoff un avversario vale l’altro. Però se proprio dovevo scegliere, preferisco Jesenice che non il Lubiana. Su questo non ci sono dubbi. Le sfide in stagione regolare sono state abbastanza equilibrate. Certo noi andiamo li per fare la nostra parte. Siamo molto concentrati e c’è molta armonia tra di noi.” Quindi siete certi delle vostre possibilità: “ Abbiamo una squadra molto completa. Quattro linee tra attacco e difesa, un portiere che ha dimostrato tutto il suo valore e soprattutto siamo al completo. Ci siamo preparati con molta serenità ma anche con la giusta tensione.”
Foto e Notizie: Ufficio Stampa FISG

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here