“Le parole per dirlo” condotto da Noemi Gherrero prosegue con un grande successo di pubblico

Continua il programma della domenica mattina di Rai3

parole-dirlo-condotto-noemi-gherrero-prosegue-grande-successoContinua con grande successo il programma della domenica mattina di Rai3 “Le Parole per dirlo” condotto magistralmente da Noemi Gherrero.

In questa fase della nostra storia, così densa di contrapposizioni e contraddizioni, è sempre più importante scegliere i termini giusti per comunicare le nostre idee.

Esplorare il linguaggio che usiamo quotidianamente, e padroneggiarlo, è lo scopo di Le parole per dirlo, in onda ogni domenica alle 10.20.

Così come la prima, questa seconda edizione vede la presenza della coppia composta dai linguisti Valeria Della Valle e Giuseppe Patota, veri e propri dizionari viventi capaci di analizzare il significato e l’origine di ogni vocabolo.

Con loro, in studio, si alternano ospiti prestigiosi provenienti dal mondo dello spettacolo, della cultura, del giornalismo, che racconteranno le parole chiave della loro vita.

Come già lo scorso anno, una ricca e vivace galleria di filmati accompagna il percorso intorno agli usi linguistici via via presi in esame, testimoniando attraverso le immagini quanto il linguaggio sia parte integrante della nostra quotidianità, mentre un gruppo di giovani studenti avrà il compito di illustrare puntata dopo puntata il gergo delle nuove generazioni.

Particolare attenzione è poi dedicata alla creatività della lingua, con giochi in studio e con un viaggio a tappe nel mondo dell’infanzia, per scoprire come i bambini imparano e reinventano ogni giorno il linguaggio degli adulti.

NOTE DI NOEMI GHERRERO

Le parole per dirlo”… Che affascinante avventura!

Chi avrebbe mai immaginato, quando sono partita, un anno e mezzo fa, che in tanti si sarebbero affezionati a questo programma; che in tanti ci avrebbero scritto con curiosità ed entusiasmo; che in tanti ne avrebbero apprezzato il messaggio e le potenzialità. Perché, vedete, si fa presto ad arrivare alla “pancia” delle persone, a muovere le loro emozioni più superficiali, a scatenare reazioni istintuali attraverso dibattiti che spesso e volentieri finiscono in vere e proprie risse.

Più difficile è catturare l’attenzione della gente, in un mondo che va così veloce; in un mondo che non cerca la nostra riflessione ma spesso vuole solo la nostra partecipazione. A cosa?! Non si sa, visto che quasi sempre le questioni non riguardano noi “comuni mortali”.

Il nostro viaggio tra le parole, invece, è un viaggio alla scoperta di noi, delle nostre radici, è un viaggio che appassiona le menti, che chiede e per fortuna molto spesso ottiene, uno sforzo riflessivo e non solo intuito al dibattito che prende forma in studio.

È un programma per tutti, che arricchisce. Chi non sa e che diverte chi sa.

Raccontiamo storie, testimonianze, sempre con l’intento di offrire a chi ci guarda, la possibilità di conoscere qualcosa in più, di innamorarsi della nostra lingua, perché chi padroneggia il linguaggio ha più strumenti per dare un contributo serio alla nostra società.

Il programma si sta consolidando, lentamente sta crescendo, puntata dopo puntata sia in termini di struttura sia in termini di ascolti.

Noi siamo fedeli alla nostra piccola missione, che sarà pur piccola, ma che quando fa centro è una gioia per il cuore.

(Noemi Gherrero)

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here