Chiusura attività ambulatoriali non urgenti Piemonte, sospese dal 9 novembre

In considerazione della rapida progressione dell’epidemia, nella Regione Piemonte, con decorrenza dal 9 novembre 2020 tutte le attività ambulatoriali non urgenti sono temporaneamente sospese.

ospedaleIn considerazione della rapida progressione dell’epidemia, nella Regione Piemonte, con decorrenza dal 9 novembre 2020 tutte le attività ambulatoriali non urgenti (priorità D differita – Prestazione da eseguire entro 30 giorni per le visite ed entro 60 giorni per gli accertamenti specialistici e P Programmata – Prestazione da eseguire senza priorità) sono temporaneamente sospese.
Saranno garantite/i:
Le prestazioni specialistiche ambulatoriali con priorità U e B
Le prestazioni a favore di soggetti affetti da diabete, BPCO, scompenso cardiaco;
Le prestazioni di oncologia, screening oncologico, radioterapia, dialisi, ematologia, malattie rare, terapie salvavita nonché l’attività immunotrasfusionale;
Prelievi ematici per INR, curva glicemica nella donna gravida,
Tamponi vaginali e tamponi oculari
Pertanto, i cittadini prenotati con priorità D e P e  con prestazioni non rientranti in quelle garantite riceveranno un messaggio su dispositivo mobile  di sospensione dell’appuntamento o saranno contattati direttamente da operatori ASL ed  invitati a NON presentarsi negli ambulatori.
Al termine dell’emergenza COVID-19 le modalità di riprenotazione saranno pubblicate sul sito della propria ASL di competenza.  Non sarà comunque necessario farsi rilasciare una nuova impegnativa dal medico curante.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here