Sbarbatelle 2021, torna l’evento dedicato alla meglio gioventù enoica, tutta al femminile

Nella splendida Tenuta Marchesi Alfieri, Ais Asti e oltre cinquanta giovani viticoltrici italiane si danno appuntamento per una due giorni all’insegna del bere bene e della socialità.

Dopo una lunga attesa ritorna ‘Sbarbatelle – Giovani gemme dalle radici profonde’, l’appuntamento dedicato alle giovani viticoltrici del nostro paese e curato dalla delegazione AIS di Asti. Giunta alla sua quarta edizione, e forte del titolo ‘Evento wine 2020’ conseguito ai Food and Travel Italia Awards, la kermesse si terrà nell’arco di due giornate, sabato 17 e domenica 18 luglio, nella splendida cornice della Tenuta Marchesi Alfieri, il cui parco e la suggestiva orangerie ospiteranno decine di etichette figlie della migliore produzione enologica italiana. Ad accogliere le centinaia di wine lover attesi, i consueti banchi di assaggio e un ricco palinsesto di eventi, che prendono forma in un ambiente progettato ad hoc dalla Capellino Design di Asti. Ad arricchire il programma un percorso gastronomico affidato ai ristoranti Silos di Torino e Le Scuderie del Castello di Govone, e un’ampia proposta artistica e musicale, che rendono Sbarbatelle uno degli appuntamenti più attesi del prossimo mese di luglio.
“In un’estate segnata dalla voglia di stare insieme – afferma Paolo Poncino, delegato Ais Asti -, siamo felici di accogliere in Monferrato le nuove generazioni di vignaiole e produttrici di tutta Italia, per un evento all’insegna della socialità e del buon vino. Tra banchi di assaggio, ricercati piatti tipici e un ricco cartellone artistico e musicale, la Tenuta Marchesi Alfieri si illuminerà di tutta la passione delle oltre cinquanta ‘Giovani gemme dalle radici profonde’ che accompagnano la nostra delegazione nella sua opera di divulgazione della cultura enoica. Invito dunque tutti gli appassionati a raggiungerci sulle colline Alfieri, per condividere con noi uno degli eventi più attesi della prossima estate”.
Dietro ai banchi d’assaggio più di cinquanta giovani produttrici e oltre centocinquanta etichette, provenienti da tredici regioni italiane: Piemonte, Valle d’Aosta, Liguria, Emilia Romagna, Lombardia, Veneto, Toscana, Friuli, Trentino Alto Adige, Marche, Umbria Campania e Sicilia. Tutte ambasciatrici di una generazione di donne caparbie, accomunate dal rispetto della tradizione e un’anima digitale, in grado di fare squadra per diffondere la cultura del vino italiano. Una dimensione sociale confermata anche da “Adotta una Sbarbatella”, iniziativa nata su impulso della produttrice Beatrice Gaudio che porterà le sue colleghe piemontesi ad ospitare a casa propria quelle provenienti dalle altre regioni.
Oltre ai banchi d’assaggio, attivi in entrambe le giornate dalle 11,00 alle 19,00, nel corso della rassegna saranno proposte degustazioni guidate in programma nella Sala delle Feste, al piano nobile del Castello. Apertura sabato 17, alle ore 12.00, con Violetta Babina (Azienda Specogna – Friuli), seguita alle 15.00 da Ines Giovanett (Castelfeder – Alto Adige). Domenica 18 (ore 12,00) l’appuntamento sarà invece con Cristina Cannata (Le Sette Aje – Sicilia) e, alle ore 15.00, con l’incontro dal titolo “Quanto sono social le Sbarbatelle? L’evento, le produttrici, i vini” in occasione del quale l’autrice di “Social Media Wine” Barbara Sgarzi dialogherà con Bianca Roagna e le produttrici Michela Adriano e Chiara Condello.
L’abbinamento cibo-vino sarà valorizzato grazie all’offerta gastronomica curata da tre realtà piemontesi: il ristorante torinese Silos, che nel cuore di Vanchiglia propone tutto l’anno i vini delle Sbarbatelle, Le Scuderie del Castello di Govone, che interpretano in modo non convenzionale la cucina tipica delle colline patrimonio Unesco e, dulcis in fundo, Casa Costa di Murisengo con i suoi Agrigelati, realizzati con il latte delle capre allevate in azienda senza aggiunta di panna vaccina o surrogati in polvere.
Di vino si parlerà poi attraverso l’arte, con le opere di Paolo Albertelli e Maria Grazia Abbaldo esposte nel parco. Nella bottaia troverà spazio la mostra fotografica di Enzo Isaia dal titolo ‘Vite Notturne – The Night of the Shining Grapes’.
Completerà l’offerta il workshop ‘A stretto contatto’, un laboratorio di arte e scrittura curato da Lisa Parola con gli artisti e l’equipe dello Studio C&C, che sabato e domenica (ore 17.30) inviterà i partecipanti a immaginare e scrivere paesaggi partendo dalle esperienze personali, con l’obiettivo di tracciare territori reali o immaginari. Workshop ad iscrizione obbligatoria fino a esaurimento posti. Costo 50 €. Prenotazioni all’indirizzo info@fontanedoc.it entro giovedì 15 luglio.
Non mancheranno infine i momenti musicali, sabato con la musica manouche del trio Accordi Disaccordi e domenica con il duo arpa e percussioni Rosarthum. Alla bellezza penserà Jo Maison Jo con i suoi cosmetici di alta qualità, mentre altre suggestioni saranno fornite dai gioielli di Concetto Divino by Silvia Scaglione e da Exe Studio Olfattivo, che ospiterà il creatore di profumi Meo Fusciuni che guiderà gli ospiti alla riscoperta della propria memoria olfattiva.
Partner tecnici saranno invece Amorim Cork Italia, azienda leader per la produzione e la vendita di tappi di sughero, Accessoridavino, sito dedicato a coloro che sono alla ricerca di prodotti legati al mondo del vino e la start-up Restworld, gruppo giovane ed eterogeneo formato da professionalità legate dalla passione per la ristorazione. Con Sbarbatelle anche Arir, azienda che produce articoli dedicati al vino e al settore alberghiero e Phonika, agenzia specializzata nel recupero crediti.
A comunicare Sbarbatelle saranno Langhe.tv, media partner storico dell’evento, e Vinonews24.it, portale di informazione dedicato al mondo del vino.
INFO E COSTI
Modalità d’accesso
Sbarbatelle si terrà nel rispetto delle norme anti-Covid vigenti in quel momento.
L’accesso ai banchi di degustazione per singola giornata costa 25 euro, 20 per i soci AIS, che potranno usufruire dello sconto esibendo la tessera al momento del pagamento in sede.
La prenotazione alle singole giornate non è obbligatoria, ma è vivamente consigliata al fine di agevolare l’ingresso ed evitare così il formarsi di inutili code.
Le degustazioni tematiche nella Sala delle Feste, prevedono un costo extra di 10 euro.
Essendo i posti limitati è richiesta l’iscrizione con pagamento anticipato.
Sono riservate ai soci AIS in regola con la quota associativa.
Parcheggio
È possibile parcheggiare presso il Centro Sportivo a poche centinaia di metri dalla manifestazione.
Per raggiungerlo basta seguire le indicazioni messe a disposizione dal Comune di San Martino Alfieri.
In Bus a Sbarbatelle!
Da quest’anno sarà possibile raggiungere la Tenuta con un’apposita navetta, in partenza da Torino sabato 17 luglio 2021
Sconto del 10% per i tesserati AIS.
PROGRAMMA – Sabato 17 luglio – 12.00 – su prenotazione
Incontro con Violetta Babina, Azienda Specogna, Friuli
‘Vignaiola per amore’
Quando l’amore e il lavoro si incontrano grazie alla passione per il vino, o la passione del vino nasce dall’amore e diventa un lavoro? Degustazione condotta dal degustatore AIS Andrea Castelli e dalla sommelier AIS Federica Satragni.
Vini in degustazione:
Pinot Grigio Ramato Riserva 2018 Friuli Colli Orientali Doc
Rosso Oltre 2017 Friuli Colli Orientali Doc
Passito Picolit 2017 Docg Colli Orientali del Friuli Picolit
Costo: 10 euro
Sabato 17 luglio – 15.00 – su prenotazione
Incontro con Ines Giovanett, Castelfeder, Alto Adige
‘Autentico, Espressivo, Unico, il pinot nero attraverso i nostri cru’
Il pinot nero raccontato dalla generazione più giovane di un’azienda con un focus su questo vitigno prezioso. Conducono l’incontro il degustatore Alberto Arena e dal sommelier Gianfranco Falbo
Vini in degustazione:
Pinot Nero Buchholz 2018 Alto Adige Doc
Pinot Nero Glen 2018 Alto Adige Doc
Pinot Nero Mazon 2018 Alto Adige Doc
Costo: 10 euro
Domenica 18 luglio – ore 12.00 – su prenotazione
Incontro con Cristina Cannata, Le Sette Aje, Sicilia
L’innovazione a tutela dell’autoctono: parliamo di agro-omeopatia
Ispirata all’omeopatia tradizionale, l’agro-omeopatia agisce sulla struttura di base delle piante per rafforzarle e conferire loro uno stato naturalmente ottimale. Conducono il degustatore AIS Alberto Arena e il sommelier AIS Gianfranco Falbo.
Vini in degustazione:
Terre Siciliane IGT Rosso 2019, Agata (Nerello Mascalese)
Sicilia Doc Grillo 2018, Canaddunaschi
Terre Siciliane IGT Rosato, Nakone 2018 (Moscato Zucco, Uva Antica)
Costo: 10 euro
Domenica 18 luglio – ore 15.00 – gratuito su prenotazione
Quanto sono social le Sbarbatelle? L’evento, le produttrici, i vini
Sin dalle prime edizioni Sbarbatelle è diventato un evento social grazie alla forza comunicativa dell’idea – unire le produttrici under 35 italiane – sia per le capacità delle ragazze, spesso molto attive in prima persona per la promozione dei loro vini sul web. L’effetto è così fresco che Sbarbatelle viene compreso tra le case history citate da Barbara Sgarzi nel suo libro Social media Wine. Strategie, strumenti e best practice per comunicare il vino online. Qual è il vero punto forte di Sbarbatelle?
La sommelier AIS Bianca Roagna in dialogo con Barbara Sgarzi, sommelier AIS oltre che scrittrice, e con il coinvolgimento delle Sbarbatelle Michela Adriano e Chiara Condello, parlano di vino, donne, comunicazione.
Durante la chiacchierata, in degustazione due anteprime: Le lucciole, annata 2018 per Condello e Sauvignon annata 2015 per Adriano.
Tutte le info e prenotazioni al link www.aispiemonte.it
FOOD – Anche quest’anno la degustazione è accompagnata da sfiziosi piatti e abbinamenti sempre più ricercati per arricchire al meglio l’evento e offrire al pubblico una proposta completa.
Ci sarà il ristorante Silos di Torino che propone in carta i vini delle nostre Sbarbatelle nel cuore di Vanchiglia. Una cucina attenta ai prodotti utilizzati con una continua ricerca verso la qualità, unita alla cura nella proposta dei vini da abbinare ai piatti. E poi una passione particolare per la gestione della sala dove il racconto diventa un valore aggiunto. Una vera e propria ‘filosofia Silos’, il luogo giusto per trovare il nostro progetto tutto l’anno e che per un week end esce in trasferta fuori porta per le giovani Sbarbatelle.
Dal Roero Le Scuderie del Castello di Govone, ristorante dove si assaporano le peculiarità della cucina delle colline Unesco interpretata per non essere mai banale. Dall’antipasto al dolce l’idea dello chef è tesa a proporre al cliente una visione creativa e di sostanza; un’offerta di eccellenza che si sposta nella Tenuta dei Marchesi Alfieri con un menù giovane e pensato per l’occasione con le pizza impasto alla romana con farina macinata a pietra.
Quest’anno il momento dolce è affidato all’Agrigelato di Casa Costa, 100% latte delle capre dell’azienda e senza aggiunta di latte in polvere o panna vaccina. L’idea è quella di produrre un gelato buono e genuino, utilizzando solo materie prime di altissima qualità. L’antica cascina “Casa Costa” si trova a Murisengo immersa nelle colline del basso Monferrato tra ricchi boschi nella patria del tartufo.
ARTE – Continuano i sodalizi artistici di Sbarbatelle e per questa edizione si moltiplicano tra scultura e fotografia.
Nel parco della Tenuta un percorso artistico con le opere di Paolo Albertelli e Mariagrazia Abbaldo dedicate al paesaggio collinare e non solo, per l’occasione sarà presentata una grande opera dedicata all’evento e allo spirito delle Sbarbatelle. Le Vigne Scritte, titolo che racchiude il ciclo di opere, saranno esposte in alcuni spazi interni della villa e nel parco della tenuta.
Nell’elegante bottaia della Tenuta Marchesi ospite Enzo Isaia con la mostra fotografica Vite Notturne – The night of the shinning grapes, affascinante percorso espositivo in cui l’autore ha raccolto quattro anni di vita notturna in vigne, per provare a fotografare ‘l’invisibile in una situazione improbabile’.
La sezione Arte si arricchisce di un workshop dedicato sabato e domenica alle ore 17.30 nel Salone delle feste, A stretto contatto, un laboratorio d’arte e scrittura che nasce a partire dalla pubblicazione di un diario d’artista (Silvio Zamorani Editore) e che si terrà, ad iscrizione, sabato e domenica. Con la presenza degli artisti e dell’equipe dello Studio C&C e curato da Lisa Parola, il laboratorio inviterà i partecipanti a immaginare paesaggi e scrivere di paesaggi a partire dalle loro esperienze personali con l’obiettivo di disegnare territori reali o immaginati. Il workshop è ad iscrizione fino ad esaurimento posti
Costo: 50 euro comprensivi di workshop + volume numerato e firmato dagli artisti. Per iscriversi inviare mail a studio C&C info@fontanedoc.it entro giovedì 15 luglio.
La due giorni sarà arricchita anche dal laboratorio permanente organizzato da Exe Studio Olfattivo, dove il celebre creatore di profumi Meo Fuscini accompagnerà i visitatori lungo un percorso di riscoperta della propria memoria olfattiva, plasmata nel corso della vita ed alla quale si associano i ricordi che compongono la sfera emotiva di ciascuno di noi.
MUSICA – Non può mancare la musica ad accompagnare un week end ricco di stimoli e assaggi. Per questa edizione si moltiplica l’offerta di Sbarbatelle.
Il sabato è affidato alla musica manouche di Accordi Disaccordi, un progetto italiano attivo nel panorama musicale nazionale ed internazionale. Un trio composto dai fondatori Alessandro Di Virgilio e Dario Berlucchi alle chitarre e da Dario Scopesi al contrabbasso. Il loro repertorio sono i brani originali le cui sonorità combinano, secondo un personalissimo stile, le più disparate influenze jazz, swing, blues e della musica tradizionale, con originali sonorità acustiche e dal gusto cinematografico, mantenendo una iniziale matrice stilistica gipsy jazz, chiaramente influenzata dalle sonorità del celebre chitarrista Django Reinhardt.
La domenica spazio alla musica del Duo Arpa e Percussioni Rosarthum, composto da Sara Terzano, arpista di formazione classica e Roberto Mattea, percussionista e batterista. Formatosi nel 1998, il Duo ha in attivo concerti e interventi musicali sulla scena internazionale in manifestazioni culturali e stagioni concertistiche anche come parte integrante di formazioni più ampie (trio, quintetto, sestetto, settimino, orchestra da camera).
Foto e Notizie: Ufficio Stampa AIS Asti – Le Sbarbatelle

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here