Ricognizioni sul Monte Calvo a Val Della Torre per il Gruppo Archeologico Torinese

Nuovo appuntamento l'11 giugno con l'evento

ricognizioni-monte-calvo-val-della-torre-gruppo-archeologico-torineseI volontari del Gruppo Archeologico Torinese (GAT), assieme a quelli del Gruppo Archeologico Naturalistico Valtorrese, condurranno – sotto la direzione scientifica della Soprintendenza Archeologia Belle Arti e Paesaggio per la città metropolitana di Torino –  delle attività di ricognizione superficiale sul Monte Calvo a Val Della Torre (To).

Ai volontari spetterà, sotto la guida di personale individuato dalla Soprintendenza, l’attività di ricerca sistematica delle tracce archeologiche superficiali (quindi senza uso di tecniche invasive sul terreno) al fine di valutare le potenzialità archeologiche del sito.

 Il Corpo Volontari Antincendi Boschivi (nucleo di Val della Torre) ha già provveduto con l’attività di pulitura della vegetazione infestante.

 Le ricognizioni si svolgeranno in due weekend consecutivi:
– Sabato 11 giugno
– Domenica 12 giugno
– Sabato 18 giugno
– Domenica 19 giugno

Punto di ritrovo è il parcheggio della pasticceria “Il Chicco tostato” a Brione nel quale ci troveremo alle ore 9. Da li ci dirigeremo a piedi (20/25 minuti) sul sito oggetto di ricognizione. Chi volesse invece trovarsi direttamente sul sito, l’appuntamento è alle 9:30 sul luogo della ricognizione.

 Per partecipare è obbligatorio essere iscritti al GAT, in regola con l’anno in corso, così da poter automaticamente godere della copertura assicurativa necessaria.
E’ obbligatorio segnalare la propria partecipazione (a una o più giornate di ricognizione) tramite mail a segreteria@archeogat.it o chiamando il 388 8004094.
In questa maniera sarà possibile avvisare i partecipanti di eventuali rinvii in caso di tempo incerto.
I posti disponibili sono limitati.

 L’attività comincia alle ore 9:30 e termina alle 12:30. Dopo la pausa di un’ora, si riprende alle 13:30 e si termina alle 16:00/16:30. Ogni partecipante dovrà provvedere da sé al pranzo al sacco e alla dotazione d’acqua.

 Sono richiesti:
– abbigliamento adatto a un’escursione in zona boschiva (consigliamo i pantaloni lunghi).
– calzature anti-infortunistiche o comunque scarponcini con una punta robusta.
Raccomandiamo:
– cappello.
– guanti (tipo da giardinaggio).
– spray o stick contro le zanzare e le zecche.

L’attrezzatura necessaria ai volontari sarà fornita dall’organizzazione.
La vaccinazione antitetanica non è obbligatoria, ma è consigliata.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here