Ricetto per l’Arte – Inaugurazione mostra “Ricordando Gino Donè, partigiano italiano e rivoluzionario cubano” (Venerdì 2 Luglio)

La mostra viene presentata per la prima volta in Italia dopo essere stata esposta a Cuba, all'Avana, nel novembre 2019, in occasione dei festeggiamenti dei 500 anni della capitale cubana

In occasione della manifestazione partigiana al Colle del Lys, il Circolo Valle Susa-Associazione Nazionale di Amicizia Italia Cuba e il Ricetto per l’Arte – Agorà della ValSusa – con il patrocinio di Comune di Almese, Comune di Rubiana, Unione Montana Alpi Graie e Unione Montana Valle Susa – propongono la mostra “Ricordando Gino Donè, partigiano italiano e rivoluzionario cubano”.
La mostra viene presentata per la prima volta in Italia dopo essere stata esposta a Cuba, all’Avana, nel novembre 2019, in occasione dei festeggiamenti dei 500 anni della capitale cubana.
Ombretta Bertolo, Sindaco di Almese: “È un piacere per la nostra comunità ospitare in prima nazionale la mostra su un partigiano italiano che dopo aver lottato per la libertà sulle nostre montagne è andato a Cuba per portare avanti i principi e i valori della Resistenza italiana, che ha contribuito a sconfiggere il fascismo.”
L’almesino Italo Cerea Vioglio, segretario del Circolo Italia Cuba Valle di Susa ha dichiarato: “L’esposizione di questa mostra nel periodo dell’importante ricorrenza del Colle del Lys trova oggi una motivazione più umana e sociale, oltre che politica; qualche giorno fa l’Assemblea Generale delle Nazioni Unite a stragrande maggioranza ha votato a favore della risoluzione presentata da Cuba per l’abolizione del blocco economico imposto da 60 anni dagli Stati Uniti e che sta cercando di soffocare l’economia di quel popolo con 184 voti a favore due contrari Stati Uniti e Israele e 3 astenuti. Come dire, pur tra indicibili sofferenze, la Resistenza del popolo cubano continua!”.
Giuseppe Misuraca, direttore artistico del Ricetto per l’Arte di Almese: “La storia di un personaggio come Gino Donè, antifascista, partigiano e rivoluzionario, è un esempio per tutti noi. Abbiamo accettato, insieme alla presidente dell’Associazione Cumalè, Virna Suppo, di ospitare questa mostra presso il Ricetto per l’Arte perché ricopre appieno i principi e i valori dell’Agorà della Valsusa che stiamo realizzando insieme a tutta la Comunità locale”.
L’esposizione presenta fotografie realizzate da Pier Carlo Porporato e dal professor Gilberto Forneris, soci del Circolo Valle Susa dell’Associazione di Amicizia Italia Cuba, che illustrano il backstage del documentario “Cuba Libre”, realizzato nel 2006 in occasione del 50nario del Desembarco del Granma (l’atto di inizio della rivoluzione cubana). Una produzione realizzata in collaborazione tra Italia e Cuba da LibLab (produzione torinese) e Mundo Latino (televisione cubana), con la regia del torinese Liborio Labbate e del cubano Omelio Borroto, che racconta l’inizio della rivoluzione cubana, la partenza dal Messico dell’imbarcazione “Granma”.
Alla realizzazione del documentario partecipa anche Gino Donè, da pochi anni rientrato in Italia dopo la sua vita passata in America: partigiano italiano di San Donà del Piave e rivoluzionario cubano, unico europeo a partecipare alla rivoluzione cubana, diventando amico di Ernesto Chè Guevara.
Nel documentario e nel backstage si vedono le immagini dell’abbraccio tra Gino Donè e Fidel Castro dopo 50 anni che non si incontravano, nel giorno stesso dell’ultima apparizione in pubblico del Comandante Fidel prima della sua malattia e il ritiro dalla vita politica. La mostra è arricchita da una serie di documenti storici, sulla vita avventurosa partigiana e rivoluzionaria di Gino Donè, dall’archivio personale del Comandante Arsenio Garcia Davila, uno degli espedizionarios e suo grande amico.
Per ricordare il partigiano dei due mondi, sono esposti anche quattro Cartel cubani, serigrafie di grande formato della cultura grafica cubana, una interpretazione su Gino Donè da parte di 4 giovani e affermati grafici, realizzate in collaborazione con il “Centro Studi Cartel Cubano di Venezia” del 2018 ,in occasione delle celebrazioni dei 10 anni dalla sua scomparsa.
Durante l’esposizione presso il Ricetto per l’Arte – Agorà della Valsusa sarà possibile vedere la proiezione del documentario “Cuba Libre” e conoscere la cultura del paese caraibico attraverso libri, pubblicazioni e oggetti messi a disposizione dei visitatori.
Mostra: “Ricordando Gino Donè, partigiano italiano e rivoluzionario cubano”
Luogo: Ricetto per l’Arte – Agorà della Valsusa
Periodo: dal 2 al 18 luglio 2021
Orari: mercoledì dalle 10.00 alle 12.30, venerdì 10.00-12.30 e 15.00-18.00 su prenotazione, sabato e domenica dalle 15.00 alle 18.30.
Info e prenotazioni: Associazione Culturale Cumalè
cumale.ass@gmail.com
328 9161 589

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here