Primavera DOC al Cinema delle Valli di Villar Perosa

Film in programma dal 3 al 31 maggio. Tutte le info per gli appassionati

primavera-doc-cinema-valli-villar-perosaIl Cinema delle Valli di Villar Perosa (viale G. Ferraris, 2 angolo viale S. Pertini) propone dal 3 al 31 maggio ogni martedì alle 21.00 il ciclo PRIMAVERA DOC – viaggio nel cinema del reale: cinque documentari che porteranno gli spettatori alla scoperta di storie profonde e delicate, ambientate in Italia e fuori dai confini nazionali.

Un viaggio che sarà arricchito dalla presenza in sala di registi e protagonisti, che dialogheranno con il pubblico regalando aneddoti e curiosità sulla realizzazione delle opere. L’ingresso alle proiezioni è di 5,50€ per il biglietto intero, 4€ per il ridotto, ad eccezione dell’evento del 31 maggio che sarà gratuito.

Il primo appuntamento è per martedì 3 con in sala il giornalista e reporter astigiano DOMENICO QUIRICO e la regista PAOLA PIACENZA per la proiezione di IL FRONTE INTERNO. Un viaggio in Italia con Domenico Quirico, un film sul presente in 4 tappe (Milano, Aosta, Torino e Palermo) in cui il reporter di guerra, abituato a calarsi nel cuore dei conflitti, ricerca i “fronti” aperti nel nostro Paese.

La povertà, quella visibile e quella che non ci si aspetterebbe neppure, è al centro del percorso che Quirico compie insieme a una piccola troupe. È un viaggio che conduce in territori spesso dimenticati dalle statistiche, un mondo a parte dove si incontrano uomini e donne che cercano faticosamente di tirare avanti, e operatori sociali, insegnanti, religiosi che dedicano una parte consistente del proprio tempo per fare fronte a questa emergenza quotidiana, resa ancor più drammatica dall’emergenza sanitaria provocata dal Covid.

Il film è prodotto da Frenesy Film di Luca Guadagnino con Rai Cinema con il sostegno di Film Commission Torino Piemonte – Piemonte Doc Film Fund e Regione Piemonte. Replica mercoledì 4 maggio alle 21.00.

Si prosegue martedì 10 con IMPA la città di DIEGO SCARPONI – ospite in sala -, prodotto dalla Don Quixote di Torino e dall’argentina Actitud Cine, che riprendere le attività dello stabilimento IMPA, una fabbrica recuperata e autogestita situata nel centro di Buenos Aires nella quale coesistono produzione industriale e numerose realtà culturali, educative e artistiche che danno vita a importanti attività per il tessuto sociale della capitale argentina. L’IMPA negli anni ’50 contava 5000 operai, oggi ridotti a 50 e gli sconfinati spazi lasciati vuoti dalla fabbrica sono diventati un propulsore di socialità, cultura, educazione grazie all’idea di condividerli con il quartiere che la ospita, Almagro. Fondata sulla partecipazione volontaria, IMPA vive una quotidiana condizione di precarietà, minacciata da uno sgombero giudiziario. Evento in collaborazione con l’Arci Valle Susa Pinerolo e SOMS Società Operaia di Mutuo Soccorso di Pinerolo. Replica mercoledì 11 alle 21.00.

Martedì 17 è la volta di BROTHERHOOD di Francesco Montagner che racconta il passaggio dall’infanzia all’età adulta attraverso il racconto Jabir, Usama e Uzeir, tre giovani fratelli bosniaci nati in una famiglia di pastori e cresciuti all’ombra del padre. Quando questo verrà condannato a due anni di prigione per terrorismo, i tre fratelli si ritroveranno per la prima volta soli. La temporanea sospensione degli ordini e dei comandamenti del padre cambia drasticamente la loro vita. I fratelli esplorano la loro libertà appena acquisita nel difficile viaggio per diventare uomini. Brotherhood è un’esplorazione intima della transizione dalla giovinezza alla virilità, la ricerca dell’identità, la ricerca dell’amore e di se stessi. Replica mercoledì 18 alle 21.00.

Il quarto appuntamento in programma è martedì 24 con RUE GARIBALDI di FEDERICO FRANCIONI – ospite in sala -, che racconta di Ines e Rafik, ventenni tunisini approdati a Parigi dalla Sicilia per lavoro. La loro esistenza è un movimento precario di interruzioni, cambiamenti e umiliazioni. Nella casa di Rue Garibaldi sono l’uno lo specchio dell’altro; qui il tempo si sospende e la città si fa più lontana. Replica mercoledì 25 alle 21.00.

Si chiude martedì 31 maggio con SLOW NEWS del regista torinese Alberto Puliafito prodotto dalla torinese iK Produzioni con la partecipazione di BabyDoc Film, altra società cittadina, e realizzato grazie al Piemonte Doc Film Fund di Film Commission Torino Piemonte, che indaga il mondo del giornalismo mordi e fuggi in cui ad avere la peggio è l’accuratezza dell’informazione, mentre alcune redazioni in Italia e all’estero lavorano per far tornare al centro il ruolo sociale del giornalismo. Da qualche anno ormai, in diverse parti del mondo, piccoli gruppi di giornalisti indipendenti hanno cominciato a costruire modelli alternativi, non si conoscono tra di loro, ma desiderano tutti la stessa cosa: rallentare. Evento in collaborazione con Associazione Stampa Subalpina (ingresso libero). OSPITI in sala il produttore FULVIO NEBBIA e PAOLA MOLINO, giornalista e direttrice de L’Eco del Chisone.

PRIMAVERA DOC – Il programma

Martedì 3 maggio – ore 21.00 (replica mercoledì 4, ore 21.00)
Il fronte interno. Un viaggio in Italia con Domenico Quirico (Italia, 2021,110’) di Paola Piacenza
Ospiti in sala il giornalista Domenico Quirico e la regista Paola Piacenza

Martedì 10 maggio – ore 21.00 (replica mercoledì 11 maggio, ore 21.00)
IMPA la città (Italia/Argentina, 2020, 84’) di Diego Scarponi
Ospite in sala il regista Diego Scarponi
Evento in collaborazione con l’Arci Valle Susa Pinerolo e SOMS Società Operaia di Mutuo Soccorso di Pinerolo

Martedì 17 maggio – ore 21.00 (replica mercoledì 18 maggio, ore 21.00)
Brotherhood (Rep.Ceca/Italia, 2021, 97’) di Francesco Montagner
Martedì 24 maggio – ore 21.00 (replica 25 maggio, ore 21.00)
Rue Garibaldi (Italia, 2021, 72’) di Federico Francioni
Ospite in sala il regista Federico Francioni

Martedì 31 maggio – ore 21.00 (replica mercoledì 1 giugno, ore 21.00)
Slow News (Italia, 2020, 93’) di Alberto Puliafito
Ospite in sala il produttore Fulvio Nebbia e Paola Molino giornalista e direttrice de L’Eco del Chisone.
Evento in collaborazione con Associazione Stampa Subalpina

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here