Premio Bruno Carli e documentario “Memoria e memorie della Monce” – Valsusa Filmfest 1 e 5 agosto 2021

Gli eventi di agosto del Valsusa Filmfest con Premio Bruno Carli a Venaus e documentario “Memoria e memorie della Monce” a Condove

Gli eventi di agosto del Valsusa Filmfest con Premio Bruno Carli a Venaus e documentario “Memoria e memorie della Monce” a Condove
Domenica 1 agosto 2021
Ore 14:30 – Borgata VIII Dicembre, Venaus (TO)
Consegna del Premio Bruno Cari a Friday for Future Valsusa e al Comitato Giovani No Tav a Venaus
Evento organizzato nell’ambito del Festival Alta Felicità
Giovedì 5 agosto 2021
Ore 21:00 – Area dell’ex Mercato Coperto (Piazza 1° Maggio), Condove (TO)
Proiezione del documentario “Memoria e memorie della Monce” di Luigi Cantore
Con mascherine e distanziamento verranno rispettate tutte le misure anti-Covid
Ingressi gratuiti
www.valsusafilmfest.it
Nel 2021 il Valsusa Filmfest sta celebrando i suoi 25 anni, come per il 2020 non si è potuto svolgere tradizionalmente nel periodo intorno al 25 aprile ma si svolge fino a settembre con numerosi eventi e con un programma che si va mana mano definendo.
Nel mese di agosto sono in programma due eventi: domenica 1 agosto a Venaus la consegna del Premio Bruno Cari a Friday for Future Valsusa e al Comitato Giovani No Tav, all’interno della programmazione del Festival Alta Felicità, e giovedì 5 agosto a Condove la proiezione del documentario “Memoria e memorie della Monce” di Luigi Cantore.
Gli eventi sono gratuiti e con mascherine e distanziamento verranno rispettate tutte le misure anti-Covid
1 agosto – Premio Bruno Carli
In ogni edizione, il festival ricorda la figura di Bruno Carli, partigiano e primo presidente della associazione Valsusa Filmfest fino al 2002, con l’omonimo premio, curato dal Maurizio Piccione ed Elena Masoni e destinato ad esponenti di realtà impegnate in difesa dei diritti e dell’ambiente.
Il Premio quest’anno viene consegnato a Friday for Future Valsusa e al Comitato Giovani No Tav con le seguenti motivazioni: “Vent’anni fa si scriveva: Voi G8 Noi 6 miliardi. C’è stato un tempo in cui pareva possibile tutto, poi un lungo silenzio. Ora grazie a queste realtà come Friday fo Future e Giovani No Tav si ricomincia a sperare. Ragazzi liberi da tuto, capaci di essere forza trainante su temi centrali per il pianeta e di farci immaginare un futuro di cambiamento”.
5 agosto – Documentario “Memoria e memorie della Monce” di Luigi Cantore
Il documentario contiene le 49 interviste integrali che hanno costituito il materiale preparatorio del docufilm “Noi siamo i figli della Monce” (con la regia dello stesso Luigi Cantore) proiettato a Condove presso lo stabilimento Magnetto Wheels nel mese di luglio dello scorso anno e successivamente in numerosi comuni della Valle di Susa.
I testimoni intervistati sono in gran parte ex dipendenti delle Officine Moncenisio, figli e nipoti di dipendenti e persone che a vario titolo hanno vissuto da vicino l’epopea della storica fabbrica condovese.
Durata: 110 minuti
Collaborazione e ricerca storica: Ezio Torre, Marco Chirio, Piero Midellino, Luciano Midellino
Collaborazione alla produzione: Piero Midellino
Collaborazione alle interviste: Andrea Galli, Stefania Croce, Tiziana Angilletta
Riprese: G&G
Interviste Luigi Cantore
Musiche: Silvano Borgatta, B and B&B
Segretaria di produzione: Elisabetta Jannon
Luigi Cantore, regista e videomaker valsusino, è anche vicepresidente del Valsusa Filmfest. Oltre ad avere realizzato numerosissimi documentari e filmati, in particolare sui temi della montagna, dell’ambiente e dell’inclusione sociale, è il regista del lungometraggio “Profumo di resina” (2017, piccolo caso cinematografico che ha raccolto un grande successo di pubblico con oltre 100 proiezioni ad una media di circa 200 spettatori) e del docufilm “La vita è una maratona” (2018, dedicato alla vita e alla carriera della grande atleta Maura Viceconte). Fino al 2008 è stato responsabile del Centro Documentazione Video dei Vigili del Fuoco. Nel 1997 è stato inoltre l’autore delle celebri immagini che ritraggono il salvataggio ed il trasporto della Sindone all’esterno del Duomo di Torino dopo l’incendio che colpì la Cappella che la custodisce.
IL VALSUSA FILMFEST
Il Valsusa Filmfest è un festival che dal 1997, nel mese di aprile, anima la Valle di Susa su tre temi principali: il cinema, la memoria storica e l’ambiente. Un festival poliartistico e itinerante che in numerosi comuni della Valle ha proposto in ogni edizione concorsi cinematografici, proiezioni fuori concorso e numerosi eventi a cavallo tra letteratura, cinema, musica, teatro, arte e impegno civile, coinvolgendo scuole, associazioni, cooperative e tante singole persone grazie al suo profondo radicamento nel territorio. L’obiettivo principale del festival è sempre stato quello di promuovere cultura dando ampio spazio alle nuove generazioni e a eventi in grado di far riflettere e cogliere i cambiamenti sociali, culturali e politici della contemporaneità.
La 24^ edizione del 2020 si è svolta in diversi momenti del periodo estivo e autunnale in seguito al rinvio causato dall’emergenza sanitaria.
Nel 2021 il festival celebra i suoi 25 anni, non si è potuta svolgere come da tradizione nel periodo intorno al 25 aprile ma si svolge fino a settembre con numerosi eventi e con un programma che si sta definendo.
UFFICIO STAMPA LP PRESS

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here