Ordine dei Consulenti del Lavoro di Torino: gli eventi al Salone del Libro

Tutte le informazioni sugli eventi in programma al Salone

ordine-consulenti-lavoro-torino-eventi-salone-libroL’accelerazione dell’evoluzione tecnologica generata dalla pandemia da Covid-19 e le conseguenti nuove sfide a cui i professionisti dovranno contrapporre efficaci percorsi metodologici ed operativi all’interno dei propri studi, la legalità da perseguire, non sottraendosi alle responsabilità individuali da cittadino ma soprattutto da professionista, la promozione della certificazione della regolarità nella gestione dei rapporti di lavoro, l’avvicinamento dei giovani ad un’etica individuale scevra da compromessi, la deontologia del professionista nell’era insidiosa ed ammaliatrice dei social network, il lavoro di cantiere e le pari opportunità, calati nel contesto narrativo.

Queste saranno le tematiche che faranno da filo conduttore agli eventi che i Consulenti del Lavoro presenteranno al prossimo Salone del libro di Torino, in programma presso i padiglioni del centro Espositivo del Lingotto Fiere dal 19 al 23 Maggio, dove ritornerà ad incontrarsi l’editoria italiana, i grandi protagonisti della letteratura nazionale e internazionale e la comunità di lettori e lettrici che da sempre ritrova nel Salone la grande casa comune.

Cuori selvaggi è il titolo di questa XXXIV edizione: viviamo in un mondo inquieto, turbolento, pieno di problemi ma di altrettanta speranza nel futuro. Nel nome dell’amicizia, della pace tra i popoli, del dialogo, del confronto tra culture, l’appuntamento della nostra città costituirà uno dei più rilevanti luoghi di confronto e di incontro per chiunque crede che a dischiudersi, nei nostri cuori, possa e debba essere la parte luminosa.

Non a caso si porrà l’attenzione sui mutamenti del mondo del lavoro, dell’economia e della società e sarà proprio la nostra categoria a farsene promotrice, per fotografare le numerose declinazioni di un processo che sta scardinando assetti e paradigmi consolidati da decenni. I tempi caratterizzati dal cambiamento e dalla velocità, ma in particolare dalla velocità del cambiamento, hanno portato l’Italia all’interno di una transizione verso un modello economico, produttivo e lavorativo il cui orizzonte è ancora tutto da definire.

Una trasformazione destinata ad impattare sulla vita delle persone. Da chi si è trovato o si troverà nei prossimi mesi a transitare da un lavoro all’altro, o da uno stato di occupazione ad uno di inattività, a chi dovrà aggiornare le proprie competenze professionali.

Si parte già il giorno dell’apertura, giovedì 19 maggio, dalle ore 15.00 alle ore 16.00, con “Comunicare la professione con professionalità”, evento a cura dell’Associazione Nazionale Giovani Consulenti del Lavoro presso la Sala Madrid. Parteciperanno all’evento, Mario Alberto Catarozzo, Davide De Palma, Daniele Gregori, Gloria Manigrasso e Fabrizio Bontempo, Presidente Associazione Nazionale Giovani Consulenti del Lavoro, che si confronteranno sul tema della creazione di un innovativo modello organizzativo degli studi e la nuova frontiera con cui i professionisti dovranno confrontarsi in epoca post Covid–19.

Si proseguirà il giorno successivo, venerdì 20 maggio, dalle ore 10.30 alle ore 12.30, con “Generazione Legalità” a cura della Fondazione Studi e del Consiglio Nazionale Consulenti del Lavoro presso la sala Londra. Verrà illustrato il gioco “Generazione Legalità”, promosso dal Consiglio Nazionale dell’Ordine dei Consulenti del Lavoro e sviluppato dalla stessa Fondazione Studi per avvicinare i più giovani al mondo del lavoro etico. Ne discuteranno Rosario De Luca Presidente Fondazione Studi Consulenti del Lavoro e Gloria Manigrasso, Operations & Marketing Manger Campus Editori e interverranno i consulenti dell’Associazione Giovani Consulenti del Lavoro, che hanno coinvolto nel gioco oltre 25mila studenti di tutt’Italia.

“Generazione Legalità” è uno strumento che propone una originale chiave di lettura dell’orientamento e fornisce criteri per orientare le scelte future sin dall’inizio del percorso universitario. “Generazione Legalità” vuole essere un “ponte” tra gli studenti e il mondo del lavoro e, soprattutto con la nuova edizione, un “ponte” tra gli studenti italiani e il resto d’Europa indicando le conoscenze per affrontare il mondo del lavoro che spesso si avvantaggia di soggetti fragili. La criminalità organizzata in Italia, ogni anno, produce un giro d’affari di circa 150 miliardi di euro: un’economia sommersa dalle pesanti ricadute morali ed economiche. Forti del ruolo di intermediari primari nella gestione dei rapporti di lavoro, i Consulenti del Lavoro, si offrono come promotori dei valori di legalità e onestà, valori che dovrebbero permeare professioni e imprese, tramite un progetto divulgato sul territorio da tutti i 106 Consigli Provinciali.

A seguire si confronteranno, in una tavola rotonda sul protocollo d’intesa Asse.Co ed asseverazione contributiva e retributiva, Marina Calderone – Presidente C.N.O., Raffaele Ruberto – Prefetto di Torino, Tiziana Morra – Direttore dell’Ispettorato Territoriale del Lavoro di Torino, Elena Chiorino – Assessore al Lavoro Regione Piemonte, Giovanna Pentenero – Assessore al Lavoro Città di Torino, Luisella Fassino – Presidente CPO di Torino, Marco Lazzarino – Presidente CAAT, Elena Piastra – Sindaco Città di Settimo Torinese, Roberto Moncalvo – Presidente Federazione Regionale Coldiretti. Modererà Fabrizio Bontempo, Tesoriere dell’Ordine dei Consulenti del Lavoro di Torino.

Nel pomeriggio di venerdì 20 maggio, dalle ore 14.30 alle ore 16.30, in sala Londra, si terrà l’evento “La deontologia del professionista all’epoca dei social: dal diritto di critica alla libertà di diffamazione”. Nonostante il proliferare di sentenze, su Internet regna ancora la totale assenza di regole e gli Ordini professionali hanno ritenuto di intervenire, con la propria potestà autoregolamentare, per introdurre quelle norme che i propri iscritti sono tenuti a rispettare; regole che rappresentano il vero differenziale rispetto ad altri soggetti, non meglio identificati, che operano sul mercato. In tale ottica, ne approfondiranno la tematica Marina Calderone – Presidente C.N.O., Luisella Fassino – Presidente C.P.O. di Torino, Rosario De Luca – Presidente Fondazione Studi, Luca De Compadri – Consigliere Nazionale Esperto Fondazione Studi. L’incontro sarà moderato da Ignazio Marino, Fondazione Studi di Torino. Si precisa che trattasi di evento contingentato e la partecipazione darà diritto alla maturazione di 2 crediti formativi in materia di ordinamento professionale e deontologia.

L’appuntamento per domenica 22 maggio è invece fissato dalle ore 15.15 alle ore 16.15, presso la sala Lisbona con la presentazione del libro “Nina sull’argine” di Veronica Galletta, edito da Minimum Fax. L’incontro riprende l’iniziativa “Libri in DisOrdine”, la proposta delle serate culturali presso la nostra sede di via Giannone sospesa a causa della pandemia, collocandola in una location che non potrebbe essere più appropriata associando un’opera selezionata tra i 12 finalisti del Premio Strega 2022 e da registrare tra le più felici voci narrative dell’ultimo panorama letterario nazionale. La Nina protagonista, donna ed ingegnera, perché il suo “non è un titolo nobiliare ma la professione che esercita” è incaricata della direzione lavori in un cantiere imprecisato della pianura padana ed il racconto che ne scaturisce disegna una figura che non sarà facilmente dimenticabile al tramonto dell’ultima pagina. Dialogheranno con l’autrice, Luisella Fassino e Walter Peirone, Presidente e Consigliere del C.P.O. di Torino.

Infine, il giorno di chiusura, lunedì 23 maggio, dalle ore 11.30 alle ore 12.30, in sala Indaco, avrà luogo l’evento a cura dell’Associazione Nazionale Consulenti del Lavoro, Sindacato di categoria realizzato in collaborazione con l’Unione Provinciale di Torino e riguardante “Il lavoro che cambia tra professionalità e digitalizzazione”. Ne approfondiranno la tematica Dario Montanaro, Presidente Nazionale A.N.C.L., Nicola Filippi, Presidente Regionale A.N.C.L., Gian Luca Bongiovanni, Presidente Provinciale A.N.C.L. che s’interrogheranno sulla prevalenza del costo manodopera nell’ambito delle politiche del lavoro. Durante l’incontro sarà presentato il libro edito da TeleConsul “Come gestire le paghe e gli adempimenti annuali” di Andrea Rapacciuolo e Gian Luca Bongiovanni.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here