Domenica 27 giugno, Annarita Briganti presenta a Biella il suo ultimo libro “Coco Chanel. Una donna del nostro tempo”

ContemporaneA. Parole e storie di donne torna in presenza con un evento dedicato a una delle figure più rappresentative del ‘900: Coco Chanel

ContemporaneA. Parole e storie di donne torna in presenza con un evento dedicato a una delle figure più rappresentative del ‘900: Coco Chanel. L’appuntamento è per domenica 27 giugno alle 18 a Palazzo Gromo Losa, a Biella (Corso del Piazzo 22/24): intervistata dalla co-curatrice di ContemporaneA, Irene Finiguerra, la giornalista e scrittrice Annarita Briganti, racconterà la persona Chanel al di là dell’icona, le sue verità oltre le leggende e le polemiche, la sua forza oggi, la sua attualità, attraverso la presentazione del libro, Coco Chanel. Una donna del nostro tempo (Cairo, 2021).
In una narrazione che alla ricerca sul campo unisce una concezione viva della memoria quale dimensione non del passato, ma del presente, Annarita Briganti condurrà il pubblico in un vero e proprio incontro con una donna che a mezzo secolo dalla scomparsa appartiene ancora, e pienamente, al nostro tempo.
La presentazione si svolge nell’ambito della mostra fotografica Coco + Marilyn. Biella al centro del MI-TO, visitabile fino al 12 settembre 2021 nella splendida cornice di Palazzo Gromo Losa in fiore.
Il pubblico è invitato a presentarsi in anticipo rispetto all’orario di inizio, poiché la capienza in sala è limitata a causa delle normative anti-Covid. Non è necessaria prenotazione.
Sinossi. La storia di ogni grande donna è la storia delle sue guerre. Quelle di Coco Chanel sono state almeno quattro: due conflitti mondiali, le battaglie sindacali degli anni Venti e Trenta, e la guerra contro i suoi fantasmi. Questa, la più cruenta di tutte, comincia con l’abbandono da parte del padre, prosegue con l’infanzia lontana dalla famiglia, «esiliata» in un convento di suore – che però, conquistato il benessere, sosterrà economicamente – e poi con la perdita di un grande amore, il più grande, e con la rinuncia a una casa vera e propria per trasferirsi al Ritz, dove il fermento quotidiano di un albergo spera possa tenere a bada il silenzio, la solitudine che da sempre l’assediano. Regina del jet-set intellettuale nella Parigi d’oro degli artisti, creatrice di uno stile immortale, diva delle sfilate internazionali, frequentatrice delle stanze del potere, amata da musicisti, poeti, aristocratici, forse in realtà Chanel ebbe due unici amici veri: le forbici d’argento che portava al collo, e i suoi libri. In una narrazione che all’intensità della ricerca unisce una concezione viva della memoria quale dimensione non del passato, ma del presente, Annarita Briganti conduce il lettore in un vero e proprio incontro con una donna che a mezzo secolo dalla scomparsa appartiene ancora, e pienamente, al nostro tempo. Nel suo racconto, i luoghi attraversati e i sentimenti vissuti fanno brillare gli eventi storici di luce propria, restituendoci la persona Chanel al di là dell’icona, le sue verità oltre le leggende e le polemiche, la sua forza oggi che, come mai prima, ne avvertiamo il bisogno.
Annarita Briganti è giornalista culturale e scrittrice. Napoletana globetrotter, felicemente espatriata a Milano, scrive di libri su Repubblica e Donna Moderna, dove ha anche un blog. Si occupa di qualsiasi cosa abbia a che fare con la letteratura. Ama presentare i libri suoi e degli altri, collezionare libri autografati, fare fotografie, leggere, mangiare, bere e gli Artisti.
Il progetto ContemporaneA. Parole e storie di donne nasce all’interno dell’associazione biellese BI-BOx da un’idea di Irene Finiguerra e Barbara Masoni, in collaborazione con la libreria Giovannacci e con il contributo di Fondazione Cassa di Risparmio di Biella. L’illustrazione e il progetto grafico sono a cura di Anna Ippolito.
COS’È CONTEMPORANEA. PAROLE E STORIE DI DONNE
I RENDEZ-VOUS
ContemporaneA è un progetto che fin dalla sua nascita si è presentato con una doppia anima, online e analogica, e un solo obiettivo: quello di essere uno spazio per tutte le donne (e non solo) dove confrontarsi, sognare e progettare, dove ascoltare gli interventi di scrittrici, artiste, imprenditrici. È così che, nell’ambito della rubrica social Caffè con le ragazze, in questi due mesi hanno raccontato sé stesse e il proprio lavoro autrici come Giusi Marchetta, Costanza Rizzacasa D’Orsogna, Marta Barone, Bea Buozzi, Marilù Oliva, Carola Benedetto e Luciana Cilento. Non solo scrittrici: sono intervenute anche professioniste del mondo dell’arte e della cultura come la direttrice dei Musei Reali Enrica Pagella, la regista Irene Dionisio, la tatuatrice Silvia Maschio, le ideatrici del progetto Senza Rossetto Giulia Cuter e Giulia Perona, la manager musicale Katia Giampaolo, le giornaliste Ritanna Armeni, Simonetta Fiori, Cristina Manfredi.
Non sono mancate le voci maschili, grazie alla rubrica Scrittori per scrittrici, attraverso cui alcuni tra i più amati nomi della narrativa italiana hanno raccontato con brevi video la propria autrice preferita, come Maurizio de Giovanni, Antonio Manzini, Matteo B. Bianchi, Raffaele Riba, Nicolò Targhetta, Lorenzo Marone, Fabio Stassi, Giacomo Nicolella.
Tra le altre rubriche Una collana di perle, ogni lunedì mattina una citazione diversa, che sia di ispirazione per tutta la settimana; L’amica che vorrei, la rubrica dedicata alle scrittrici: da conoscere, da leggere o da rileggere; A ruota libera, in cui le due curatrici di ContemporaneA Irene Finiguerra e Barbara Masoni approfondiscono ogni volta un tema diverso: una corrente artistica, una storia, un libro; La donna della domenica, dedicato alle donne da non dimenticare.
IL FESTIVAL
Il 10-11 ottobre 2020 si è tenuta a Biella la prima edizione in presenza del festival Contemporanea. Parole e storie di donne. Tra gli ospiti, Vera Gheno, Simonetta Fiori, Roberta Scorranese, Ritanna Armeni, Florencia Di Stefano-Abichain, Rossana De Michele, Mariangela Pira, Francesca Angeleri, Silvia Zanella, Elena Varvello, Simone Tempia, Nicolò Targhetta, Andrea Pomella e Raffaele Riba. La prossima edizione del festival è prevista nell’autunno 2021.
LA MOSTRA
La mostra Coco + Marilyn. Biella al centro del MI-TO, in corso presso Palazzo Gromo Losa presentata dalla Fondazione Cassa di Risparmio di Biella e curata dall’agenzia Photo OP, raccoglie più di cento scatti che ritraggono le due “divine”, realizzati dal fotografo canadese Douglas Kirkland. Con una lunga carriera a Hollywood, Kirkland è noto per aver ritratto tutte le più grandi star del cinema e per aver lavorato sui set di oltre 150 produzioni cinematografiche. La mostra è accompagnata da un ampio calendario di iniziative, coordinate da Federica Chilà project manager del progetto espositivo, che animeranno la città di Biella, per offrire al visitatore di ogni età un’esperienza completa, non solo di visita a una esposizione, ma occasione di conoscenza e divertimento, dentro a fuori da Palazzo Gromo Losa. A partire dall’incantevole giardino del Palazzo, che sarà protagonista del percorso espositivo per creare un’esperienza immersiva con allestimenti dedicati alle frasi celebri delle due dive all’interno del pergolato centrale di rose di varietà e colori diversi che intrecciandosi creano un vero tessuto floreale.
La mostra coinvolgerà dunque tutto il territorio in un inno alla creatività, alla rinascita e alla bellezza coinvolgendo numerosi enti e associazioni, tra questi il Polo bibliotecario biellese che ha creato Coco e Marilyn: una questione di stile, una bibliografia e una filmografia dedicata alle due dive per approfondire la loro vita e il loro lavoro.

www.palazzogromolosa.it

www.contemporanea-festival.com

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here