Conferenza “Dal Sud Sudan a Calais, per la Balkan route e le Alpi”: sabato 15 maggio ore 18 al Teatro Magnetto di Almese

Sabato 15 maggio alle ore 18.00, presso il Teatro Auditorium Mario Magnetto di Almese, si terrà la conferenza “Dal Sud Sudan a Calais, per la Balkan route e le Alpi”

In occasione della mostra EXODOS|EXIT rotte migratorie, storie di persone, arrivi, inclusione – che visto il grande successo, sia di critica, sia di pubblico, è stata prorogata fino al 16 maggio -, sabato 15 maggio alle ore 18.00, presso il Teatro Auditorium Mario Magnetto di Almese, si terrà la conferenza “Dal Sud Sudan a Calais, per la Balkan route e le Alpi” con la partecipazione di Don Luigi Chiampo, che accoglie presso Rifugio Fraternità Massi di Oulx (TO) i migranti di passaggio sulla rotta alpina, di Claudio Zingarelli, organizzatore della mostra e funzionario della Regione Piemonte, dei fotoreporter Paolo Siccardi e Mauro Donato. La serata sarà presentata dalla giornalista Anna Olivero.
Mauro Donato e Paolo Siccardi, due dei fotoreporter che hanno partecipato alla realizzazione della mostra “EXODOS | EXIT”, da anni documentano con le loro immagini il lungo percorso delle persone in transito sulle rotte migratorie. Il passaggio dei migranti attraverso vari paesi della Comunità Europea non si sono mai fermati: attualmente sono migliaia le persone, tra cui donne e bambini, nei campi di transito in Bosnia, come migliaia sono quelli che aspettano ancora un permesso che non arriverà mai nel campo di Moria sull’isola di Lesbo in Grecia. I corridoi umanitari attraverso i Balcani non sono mai stati chiusi definitivamente.
Il progetto Mad (Micro accoglienza diffusa), seguito da Don Luigi Chiampo, parroco di Bussoleno e responsabile dell’Ufficio migranti della diocesi di Susa, che prevedeva un’accoglienza diluita in 36 Comuni della Valle di Susa di cui anche Almese ha fatto parte, nasceva per fare in modo di non creare pericolosi ghetti chiusi, bensì cercare di integrare i ragazzi ospitati. Per questa realtà ogni Comune, come scrive Famiglia Cristiana del 18 aprile 2021, “dava accoglienza a piccoli gruppi di stranieri (massimo dieci), aiutandoli a trovare un lavoro, a imparare la lingua e a inserirsi nel tessuto cittadino. L’esperienza è stata un successo, ma purtroppo si è conclusa il 31 gennaio 2021 per mancanza di fondi: uno degli effetti del decreto legge Salvini.”
Virna Suppo presidente di Cumalè: “Realizzare questa conferenza al “Magnetto”, per noi segna una nuova ripartenza all’insegna dell’Agorà, il tema trattato è oggi più che mai importante soprattutto alla luce degli ultimi fatti avvenuti nel Mediterraneo, non va dimenticato!”
Ombretta Bertolo Sindaco di Almese:“Tanto l’impegno in questi anni da parte di tutti i Comuni dell’Unione Montana Valle Susa di cui anche Almese fa parte per l’accoglienza ai migranti. Un tema molto caro a tutta la Comunità almesina che si è impegnata fin dal 2016 con il progetto MAD(micro accoglienza diffusa). Progetto che ha permesso ad alcuni di loro l’inserimento stabile nella Comunità. La mostra, davvero emozionante”
La conferenza si terrà nel pieno rispetto delle linee guida indicate dal Decreto Legge 22 aprile 2021 n. 52 nel rispetto delle esigenze di contenimento della diffusione dell’epidemia da COVID-19.
EXODOS|EXIT rotte migratorie, storie di persone, arrivi, inclusione, l’esposizione organizzata dalla Regione Piemonte è patrocinata dall’Unione Montana Valle Susa e dal Comune di Almese è ospitata dall’Associazione Culturale Cumalè presso le sale espositive del Ricetto per l’Arte – Agorà della Valsusa fino al 16 maggio 2021.
Conferenza: “Dal Sud Sudan a Calais, per la Balkan route e le Alpi”
Luogo: Teatro Auditorium Mario Magnetto
Inaugurazione: Sabato 15 maggio 2021, ore 18.00
Info e prenotazioni: Associazione Culturale Cumalè – cumale.ass@gmail.com
Tel: 328 9161 589
Foto e Notizie: Ufficio Stampa Comune di Almese

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here