Silver Bowl XXVII 2021, i Giaguari Torino affrontano i Vipers Modena

Siamo dunque arrivati all’epilogo. Venerdì 16 luglio a Piacenza i Giaguari affronteranno i Vipers Modena nel Silver Bowl XXVII che assegnerà il titolo di Campioni della Seconda Divisione FIDAF e permetterà ai vincitori di ottenere la promozione in Prima Divisione per la prossima stagione

Siamo dunque arrivati all’epilogo. Venerdì 16 luglio a Piacenza i Giaguari affronteranno i Vipers Modena nel Silver Bowl XXVII che assegnerà il titolo di Campioni della Seconda Divisione FIDAF e permetterà ai vincitori di ottenere la promozione in Prima Divisione per la prossima stagione. I Giaguari arrivano alla finale di Piacenza con un percorso netto di otto partite e otto vittorie, ma con qualche brivido di troppo soprattutto nel quarto di finale con i Daemons, giocato punto a punto fino all’ultimo quarto. I Vipers, dal canto loro, hanno commesso un passo falso nell’ultima giornata di stagione regolare perdendo con i Bengals, sconfitta che gli è costata il fattore campo nella semifinale con gli Skorpions. Nonostante questo, però, i modenesi sono andati a Varese ed hanno fatto loro l’intera posta dopo una partita combattuta e vibrante, eliminando gli Skorpions Varese che molti addetti ai lavoro prevedevano già comodamente al Silver Bowl. Entrambe le formazioni si giocano la stagione ed hanno sfruttato le due settimane tra a semifinale e la finale per prepararsi al meglio, recuperare gli acciaccati e studiare gli avversari nei minimi dettagli per studiare le contromosse migliori e provare a sorprenderli con giocate nuove o diverse dal solito. È un po’ quello che hanno fatto Daemons e Mastini contro i Giaguari, che hanno messo a dura prova i piani che i Giaguari avevano attentamente preparato. La bravura del coaching staff giallonero è finora stata quella di riuscire a trovare delle soluzioni ed a correggere il gameplan durante la partita, ed altrettanto bravi sono stati i giocatori a riuscire ad assimilare le nuove direttive in fretta e metterle subito in pratica in campo. Se c’è una cosa, infatti, che i playoff hanno dimostrato è che i Giaguari possono essere sorpresi, ma difficilmente non reagiscono, ed hanno un’ottima capacità di adattamento, qualità che li ha salvati contro i Mastini e, soprattutto, contro i Daemons. I Vipers sono una squadra sicuramente molto fisica, soprattutto in difesa dove svettano i vari Bernardoni, Ropa e Mirenda nel box e dove i fratelli Vrapi placcano tutto quello che passa dalle loro parti senza pietà. Con la settima difesa del campionato (quarta sulle corse e tredicesima su passaggi), i Vipers dovranno probabilmente cercare un rimedio alla loro minore efficienza sul gioco di passaggio, che è invece un punto di forza dei Giaguari. Dal canto loro, i torinesi metteranno in campo la loro “linea Verde” composta da Dalmasso, Salsa e Serra (che fanno 59 anni in tre) coadiuvati dal “veterano” (si fa per dire) Seck che, da soli, contano per il 76% delle ricezioni e per l’84% delle yard guadagnate su passaggio, senza dimenticare che il reparto corse può contare sulla coppia Ghio/Tenconi che viaggia ad una media di 8.2 yard a portata. Da parte Giaguari, invece, la difesa dovrà fare i conti con il veterano Willo Scaglia, che ha avuto esperienze importanti anche in Prima Divisione, e soprattutto con il secondo runningback del campionato: Ervis Cira. Sarà, come sempre, una partita a scacchi, dove Modena cercherà di fare valere la propria prestanza fisica nei confronti dell’attacco torinese mentre, a parti invertite, i Giaguari cercheranno di sfruttare le loro doti sul gioco aereo, la cui sfida con la secondaria avversaria sembra essere la chiave principale della partita, almeno sulla carta.
Foto e Notizie: Ufficio Stampa Giaguari Torino

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here