Short Track, a Bormio l’ultimo raduno di preparazione della Nazionale in vista dei Mondiali

A tutta fino ai Mondiali. La Nazionale italiana di short track è al lavoro al Palaghiaccio di Bormio per l’ultimo raduno di preparazione in vista del più importante appuntamento della stagione, vale a dire i Mondiali in programma dal 5 al 7 marzo a Dordrecht, in Olanda

A tutta fino ai Mondiali. La Nazionale italiana di short track è al lavoro al Palaghiaccio di Bormio per l’ultimo raduno di preparazione in vista del più importante appuntamento della stagione, vale a dire i Mondiali in programma dal 5 al 7 marzo a Dordrecht, in Olanda. Azzurri sul ghiaccio valtellinese fino al 27 febbraio per proseguire il percorso portato avanti nella prima metà del mese e affinare l’avvicinamento alla rassegna iridata, ancor più attesa dopo lo splendido exploit della Nazionale tricolore degli allenatori Frederic Blackburn ed Assen Pandov nei recenti Europei di Gdansk.
Ventuno gli atleti convocati per questo raduno: Chiara Betti (C.P. Pinè), Nicole Botter Gomez (Fiamme Oro), Elisa Confortola (Fiamme Oro), Katia Filippi (C.P. Pinè), Gloria Ioriatti (Fiamme Oro), Cynthia Mascitto (Skating Club Courmayeur), Arianna Sighel (Fiamme Oro), Arianna Valcepina (Fiamme Gialle), Martina Valcepina (Fiamme Gialle), Elena Viviani (Fiamme Gialle), Mattia Antonioli (Esercito), Andrea Cassinelli (Fiamme Gialle), Yuri Confortola (Carabinieri), Tommaso Dotti (Fiamme Oro), Augusto Duzioni (Sport Evolution), Marco Giordano (Carabinieri), Luca Lim (Velocisti Ghiaccio Torino), Pietro Marinelli (Bormio Ghiaccio), Pietro Sighel (Fiamme Gialle), Luca Spechenhauser (Carabinieri) e Davide Viscardi (Esercito).
“Ci attendono due settimane di duro lavoro per arrivare al meglio ai Mondiali – spiega l’allenatore Assen Pandov -. Questo fine settimana gareggeremo a Torino per testare lo stato di forma e poi continueremo la preparazione a Bormio fino al 27, quando partiremo per l’Olanda. Ci stiamo concentrando su aspetti tecnici portati da Frederic Blackburn e, come è normale che sia, su allenamenti ad altà intensità“.
Foto e Notizie: Ufficio Stampa FISG

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here