Sestriere: grande partecipazione e ospiti illustri all’inaugurazione della nuova pista di atletica leggera del Colle

A poche ore dal via ai dei Giochi Olimpici di Tokyo 2020, sabato 24 luglio a Sestriere, è stata inaugurata ufficialmente la nuova pista di atletica ai 2035 metri del Colle

A poche ore dal via ai dei Giochi Olimpici di Tokyo 2020, sabato 24 luglio a Sestriere, è stata inaugurata ufficialmente la nuova pista di atletica ai 2035 metri del Colle. Grande partecipazione e tanti ospiti illustri hanno partecipato al taglio del nastro di un impianto di ultima generazione ad otto corsie, corrispondente alle omologazioni tecniche della Fidal a della IAAF.
Negli anni ‘80 al Colle del Sestriere si disputarono prestigiosi meeting di atletica leggera in cui si sfidarono grandi campioni del passato come i velocisti Carl Lewis a Ben Johnson ed anche Segey Bubka che, proprio a Sestriere, stabilì il nuovo record del mondo di salto in alto andandosene via al volante della Ferrari messa in palio per una prestazione mondiale.
La pista di atletica di Sestriere è intitolata a due importanti personaggi. Ad Elio Locatelli, grande preparatore e dirigente di atletica, scomparso recentemente, che ha da sempre creduto e investito sulle potenzialità di Sestriere come sede di allenamento in altura. E a Melvin Jones, fondatore dei Lions Club International.
Proprio alla Signora Silvana Pellizzoni Locatelli e al Governatore dei Lions Club International, Gerolamo Farrauto, il sindaco di Sestriere, Gianni Poncet, ha consegnato i primi riconoscimenti speciali da parte del Comune. Riconoscimenti andati poi a tutti coloro che, a vario titoli, sono prodigati per la rinascita della pista di atletica di Sestriere.
In apertura di cerimonia il sindaco Poncet ha condiviso con soddisfazione il messaggio di saluto da parte di Stefano Mei, neo presidente della Fidal che ha annunciato un sopralluogo a Sestriere per prendere visione della nuova pista e impostare una sinergia a breve e medio termine per riportare al Colle gli atleti azzurri.
Per la realizzazione del nuovo impianto sono stati spesi 700 mila euro investiti dal Comune di Sestriere in collaborazione con i Lions Club International. Nel corso dell’ultimo mese sono stati innumerevoli gli atleti, professionisti e squadre nazionali ed estere, che si sono allenati a Sestriere per ottimizzare la preparazione verso le Olimpiadi di Tokyo 2020 e che andranno a caccia di medaglie in varie discipline. L’impianto è gestito dalla Sestriere Sport Center, il cui presidente è Gianfranco Martin, ex sciatore vincitore della medaglia d’argento in combinata di Sci Alpino ai Giochi Olimpici invernali di Albertville.
“Per il Comune di Sestriere – afferma il Sindaco Gianni Poncet – questa pista rappresenta la nostra storia e, averla riportata sugli scudi con un grande investimento, ci darà modo di tornare ad essere il punto di riferimento per la preparazione delle nostre nazionali di tutti gli sport. Abbiamo voluto dedicarla al Professor Elio Locatelli che credo per tutti gli uomini di sport è stato un riferimento unico e preziosissimo. Oltre che a Locatelli la pista è intitolata a Melvin Jones, storico fondatore dei Lions Club International, associazione che ha dato un prezioso contributo nella realizzazione della pista. Una pista che rappresenta il raggiungimento di un importante traguardo e al tempo stesso di un nuovo punto di partenza per tutti gli sportivi. Sportivi che ritroveranno al Colle un impianto nuovo di zecca e all’avanguardia, realizzato con il meglio della tecnologia e in linea con le piste su cui si disputano eventi mondiali e olimpici”.
Terminata la cerimonia oltre duecento atleti si sono subito messi alla prova sulla nuova pista di Sestriere dando vita alla seconda tappa del trittico di gare “High Speed League” condiviso con Donnas (AO).
Foto e Notizie: Ufficio Stampa Comune di Sestriere

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here