Sestriere: Elisa Longo Borghini è tornata al Colle dopo il bronzo olimpico di Tokyo 2020

Elisa Longo Borghini, pluri campionessa di ciclismo del team Trek-Segafredo, é in questi giorni a Sestriere, di ritorno da Tokyo dove ha conquistato un'altra medaglia olimpica di bronzo dopo quella vinta a Rio 2016

Elisa Longo Borghini, pluri campionessa di ciclismo del team Trek-Segafredo, é in questi giorni a Sestriere, di ritorno da Tokyo dove ha conquistato un’altra medaglia olimpica di bronzo dopo quella vinta a Rio 2016.
Prima di uscire in sella alla sua bici per una sessione di allenamento sulle strade dell’Unione Montana Comuni Olimpici Via Lattea, Elisa ha incontrato il Sindaco di Sestriere Gianni Poncet che, insieme al vicesindaco Francesco Rustichelli e l’assessore Maurizio Cantele, si sono complimentati con Elisa per la bellissima medaglia conquistata Tokyo 2020.
“Elisa è una grande campionessa, riconfermarsi sul podio di un’olimpiade non è certo facile, specie in una disciplina impegnativa come il ciclismo su strada” – ha dichiarato Poncet.
Per lei una foto di rito davanti alla caratteristiche torri di Sestriere e la consegna da parte dell’amministrazione del crest ufficiale del comune nonché una copia del libro, Sestriere 80 anni di Sport, scritto dal giornalista sportivo Beppe Conti.
Molto gentile e disponibile, Elisa ha rilasciato anche una mini intervista in cui ha raccontato il suo rapporto con Sestriere.
Da quanti anni fai base a Sestriere per la tua preparazione?
“Sono arrivata per caso a Sestriere nel 2018 da sola, perché dopo il Giro cercavo un posto non troppo lontano da casa per fare un periodo di recupero in altura. Poi sono ritornata quest’anno con la mia squadra, la Trek – Segafredo per fare un carico di lavoro in vista di alcuni appuntamenti importanti che mi attendevano”.
Eri a Sestriere anche prima di volare a Tokyo?
“Sì, sono stata a Sestriere a giugno per preparare il Giro d’Italia femminile ed in particolare le Olimpiadi di Tokyo”.
Consiglieresti Sestriere per gli allenamenti, cosa può dare Sestriere per il ciclismo?
“Sì, consiglierei Sestriere per gli allenamenti in altura perché offre molte possibilità di scelta: si può scendere verso Pinerolo e fare molte salite nelle diverse valli; in un attimo volendo si è in Francia dove si possono affrontare alcune tra le salite più famose d’Europa e invece scendendo verso Susa ci sono molti giri da fare, uno tra tutti quello del Colle delle Finestre”.
Quali sono i percorsi che preferisci con partenza da Sestriere?
“A me piace molto scendere verso Pinerolo, andare a Pian dell’Alpe e fare tutte le salite da quel lato. Oltre ad essere molto allenanti, sono vallate tranquille e offrono scorci molto belli”.
Che rapporto hai con i social?
“Non sono molto social a livello personale. È giusto dare visibilità alla mia squadra, ai miei sponsor e allo sport che pratico. Purtroppo però non sono molto brava nell’usare i social e lo faccio solo se strettamente necessario”.
Foto e Notizie: Ufficio Stampa Comune di Sestriere

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here