Secondo tempo fatale per la Paffoni Fulgor Omegna a Livorno

Un bel primo tempo, un secondo da dimenticare. La Paffoni non riscatta il ko con Piombino ed esce sconfitta da Livorno, per 75-62

Un bel primo tempo, un secondo da dimenticare. La Paffoni non riscatta il ko con Piombino ed esce sconfitta da Livorno, per 75-62.
Ancora senza Procacci, i rossoverdi hanno pagato dazio nei secondi 20′, in cui ha funzionato davvero poco o nulla. Tante sbavature in difesa, errori in attacco: ecco spiegata la rimonta subita, propiziata per altro da un 11-0 di parziale istantaneo. “Dobbiamo resettare tutto nel più breve tempo possibile, perché si torna subito sul parquet. Questo non significa non analizzare la sconfitta, ma dobbiamo tornare in palestra carichi e mentalizzati sul prossimo impegno con Ozzano, domenica al PalaBattisti, che diventa un appuntamento da non fallire – l’analisi di coach Andreazza. La speranza è riavere Procacci e recuperare al meglio sia Neri che Terreni, di fatto out a Livorno per mali di stagione.
Foto e Notizie: Ufficio Stampa Paffoni Fulgor Omegna

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here