Sampdoria – Juventus 0 a 2 Serie A, Madama vince a Marassi

Doveva essere una vittoria e così è stato con una Juventus bella a metà, ma che porta comunque a casa i meritati tre punti

Doveva essere una vittoria e così è stato con una Juventus bella a metà, ma che porta comunque a casa i meritati tre punti.
PRIMO TEMPO – La Juventus si presenta a Marassi senza Dybala e Kulusevski, ma con tutte le intenzioni di fare la partita. La prima frazione di gioco vede i bianconeri dominare con la Sampdoria che affida le sue azioni offensive alla fantasia di Keita.
Al 20′ i bianconeri sbloccano la gara con un contropiede magistrale. Ronaldo serve Morata sulla destra dell’area di rigore con lo spagnolo che serve un pallone perfetto a Chiesa che batte l’ex Audero.
I bianconeri potrebbero raddoppiare, ma non riescono ad accompagnare al bel gioco una rete che sistemerebbe nettamente la partita. Ronaldo, in più di una occasione, cerca la giocata a beneficio di una conclusione più efficace.
La prima frazione di gioco si chiude con la Juventus in vantaggio di un gol e la bella certezza di aver ritrovato anche Arthur a centrocampo.
SECONDO TEMPO – I bianconeri calano nella seconda frazione di gioco lasciando più campo alla Sampdoria. Al 55′ è l’ex Quagliarella che prova la conclusione, ma Chiellini ferma quella che sarebbe stata una sicura occasione da gol.
Al 56′ è la Juventus che soffoca la gioia in gola, Morata segna su lancio praticamente perfetto di Bonucci, ma è il fuorigioco che torna a fermare lo spagnolo. Pirlo tenta una serie di cambi, ma la situazione sembra generare solamente confusione.
Al 91′ però arriva il gol che chiude la contesa, con un nuovo contropiede è Cuadrado che mette un cross su cui si avventa il neoentrato Ramsey che batte Audero per il definitivo 0 a 2.
SEGNALI POSITIVI – La partita con la Sampdoria ha evidenziato una Juventus certamente in palla, ma che ancora non riesce a chiudere le partite quando è in netto dominio. Il centrocampo McKennie-Arthur-Bentancur si dimostra un punto di forza non indifferente, ma lasciano ancora perplessi certi giocatori che subentrano dalla panchina.
L’impressione è che una punta di ruolo e un centrocampista (di oggi la notizia del possibile reintegro di Khedira) possano certamente aiutare Pirlo, ma arriveranno?

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here