Risultati qualifiche Assen Moto GP 2016, Redding è terzo

PRAMACE’ stato un Sabato fantastico per Octo Pramac Yakhnich nella “Cathedral of Speed” di Assen, con la pioggia, iniziata a cadere prima delle FP4, che ha regalato grande incertezza. Ma non a Scott Redding che al termine di qualifiche spettacolari porta a casa il terzo posto festeggiando con il suo team nel parco chiuso. Danilo Petrucci, decimo dopo la Q2, partirà invece dalla terza fila in virtù della retrocessione di Andrea Iannone.
Scott ha confermato le buone sensazioni avute fin da venerdì ed ha disputato una qualifica strepitosa interpretando al meglio la perfetta strategia del team. Dopo aver girato forte ed aver fatto registrare il quinto tempo, Scott è rientrato ai box per cambiare la gomma visto che la pista si stava asciugando. Scelta che si è rivelata azzeccata e che ha permesso al pilota inglese di tornare sul circuito per chiudere al terzo posto, dietro a Andrea Dovizioso e Valentino Rossi, con il tempo di 1’46.312.
Petrux non è riuscito invece a sfruttare al meglio la situazione, complice anche una caduta nella FP4. Nella Q2 il pilota delle Fiamme Oro ha provato a spingere forte senza rientrare ai box per cambiare la gomma ma non è riuscito da andare oltre il 10° tempo (1’47.601). Un errore che non cancella le buone sensazioni del week end confermate anche questa mattina dalla qualificazione diretta alla Q2 (insieme al compagno di squadra). E non solo: le previsioni metereologiche infatti sembrano pronosticare una gara bagnata ed in FP4, quando la pioggia è iniziata a scendere, Danilo ha girato velocissimo e con costanza su tempi da podio (dietro Marquez e Rossi).
REDDING – Sono molto soddisfatto per questo risultato. Abbiamo avuto molta sfortuna fino a questo momento nella stagione ma siamo stati bravi a non arrenderci mai. Le sensazioni sono state buone durante il week end anche in condizioni di asciutto. Oggi abbiamo fatto il massimo, grazie anche alla strategia del mio team. Sono molto felice anche per questo: i ragazzi lavorano per me ogni giorno e questa è una piccola soddisfazione che sono lieto di avergli dato. Spero davvero di ripetermi domani
Foto e Notizie: Ufficio Stampa Octo Pramac Yakhnich