La Reale Mutua Fenera Chieri ’76 debutta con un 3-1 sulla Bartoccini Fortinfissi Perugia

Buona la prima. La Reale Mutua Fenera Chieri ’76 conquista i primi 3 punti della nuova stagione

reale-mutua-fenera-chieri-76-debutta-3-1-bartoccini-fortinfissi-perugiaCHIERI – Buona la prima. La Reale Mutua Fenera Chieri ’76 conquista i primi 3 punti della nuova stagione superando 3-1 la Bartoccini Fortinfissi Perugia, trovando le energie fisiche e mentali per raddrizzare una partita che sull’11-17 del quarto set sembrava ormai indirizzata al tie-break.

Bregoli schiera il sestetto base delle ultime amichevoli, con Frantti opposto a Bosio, Mazzaro e Weitzel al centro, Cazaute e Villani in banda, De Bortoli libero. Un importante aiuto arriva a gara in corso da Alhassan, al rientro in campo dopo un leggere affaticamente muscolare accusato nel precampionato. Perugia da parte sua deve rinunciare in partenza a Guerra, Cristofani punta così sulla diagonale Bongaerts-Diouf, sulle centrali Bauer e Melandri, sulle bande Melli e Havelkova, e sul libero Sirressi.

Il primo set, quello giocato complessivamente meglio da Chieri, termina 25-15. I successivi tre registrano tutti un inizio un po’ contratto delle biancoblù che riescono comunque a rimettersi in gara. Il secondo set sfugge 22-25 per qualche errore nel momento decisivo, mentre il terzo e il quarto vengono vinti 25-19 e 25-22.
Miglior realizzatrice dell’incontro con 24 punti è Cazaute, premiata anche Mvp e autrice di un gran debutto nel campionato italiano. In evidenza nel tabellino anche Frantti con 20 punti. Fra le umbre la top scorer è Melli con 15 punti.

Reale Mutua Fenera Chieri ’76-Bartoccini Fortinfissi Perugia 3-1 (25-15; 22-25; 25-19; 25-22)
REALE MUTUA FENERA CHIERI ‘76: Bosio 3, Frantti 20, Mazzaro 1, Weitzel 9, Cazaute 24, Villani 14; De Bortoli (L); Alhassan 10, Armini, Piovesan. N.e. Bonelli, Karaglou, Grobelna, Piovesan, Guarena (2L). All. Bregoli; 2° Sinibaldi.
BARTOCCINI FORTINFISSI PERUGIA: Bongaerts 1, Diouf 13, Bauer 6, Melandri 6, Melli 15, Havelkova 10; Sirressi (L); Guiducci, Diop 5, Nwakalor 3, Rumori. N.e. Provaroni, Scarabottini, Guerra (2L). All. Crostofani; 2° Giovi.
ARBITRI: Bassan di Brescia e Prati di Pavia.
NOTE: presenti 526 spettatori. Prima dell’inizio del match è stato consegnato un mazzo di fiori alle ex biancoblù Guerra e Provaroni. Durata set: 23’, 29’, 25’, 31’. Errori in battuta: 9-10. Ace: 7-2. Ricezione positiva: 67%-55%. Ricezione perfetta: 42%-31%. Positività in attacco: 41%-32%. Errori in attacco: 12-5. Muri vincenti: 13-9. MVP: Cazaute.

La cronaca
Primo set – Melli con un mani out mette a terra il primo pallone della stagione. Sul 3-3 Frantti, Cazaute e ancora Frantti firmano il primo break dell’incontro a favore di Chieri. Le padrone di casa proseguono con un ritmo molto regolare, e con un eccellente lavoro nel muro-difesa concedono poco a Perugia che resta sempre un passo indietro. Il distacco si fa più consistente nelle fasi centrali: 12-8, 14-9 (Cazaute), 16-10 (Frantti). Cristofani tenta invano il cambio di diagonale inserendo Guiducci e Diop per mezza rotazione. Sul 20-14 c’è l’affondo decisivo di Chieri a 24-14, quindi il muro di Weitzel su Havelkova fa scendere i titoli di coda sul 25-15.

Secondo set – Perugia riparte molto bene su servizio di Havelkova (0-3). Villani firma il primo punto di Chieri (1-3), e ancora il 5-6 in rimonta da 3-6. Cristofani inserisce al centro Nwakalor. Sul 6-8 il punteggio gira decisamente a favore delle ospiti: 6-9, 7-11, 10-16. Intanto Alhassan dà il cambio Mazzaro. Villani scuote le biancoblù propiziando il recupero a 15-16. La parità arriva a 17 con Cazaute. Diop e Diouf riportano avanti le umbre a 18-20, risponde Alhassan e con una successiva invasione è di nuovo parità a 20. Il set si decide quando sul 21-22 Diouf mura Villani. Sul 22-24 il tapin di Nwakalor su ricezione lunga chiude la frazione 22-25.

Terzo set – Bregoli conferma Alhassan nel sestetto iniziale. Come già nel secondo set parte molto meglio Perugia, ma sul 3-6 Chieri ricuce, pareggia a 7 con un muro di Alhassan e passa per la prima volta in vantaggio sul 9-8 con Frantti. I successivi punti di Alhassan e Cazaute spingono Cristofani a fermare il gioco sull’11-8. Nelle fasi centrali l’inerzia resta appannaggio di Chieri che allunga a 16-10 (Weitzel) e da lì in avanti mantiene un cospicuo margine. Sul 24-17 Bauer annulla due palle set. Weitzel concretizza la terza con il muro del 25-19.

Quarto set – Dopo un altro inizio contratto Chieri si sblocca quando sul 4-8 il videocheck ravvisa un tocco a muro su attacco di Frantti (5-8). Le biancoblù tornano a contatto e sfiorano la parità, fallita per un’invasione sul 10-11. Trascinata da Melli, Perugia strappa a 11-17. Mazzaro entra per Weitzel, quindi Frantti interrompe il filotto ospite. La Reale Mutua Fenera Chieri ’76 ritrova ordine e ritmo, e con Cazaute sugli scudi passa avanti 19-18. Sul 19-19 Alhassan e Cazaute firmano il doppio vantaggio a 21-19. Nel finale Chieri non si fa più avvicinare. Sul 24-21 Diouf annulla il primo match point, nello scambio successivo Villani da posto 4 chiude i conti 25-22.

I commenti
Giulio Cesare Bregoli: «C’è da fare i complimenti alle ragazze che hanno giocato una partita molto umile. Dobbiamo fare attenzione a certi black-out che abbiamo visto stasera come nel precampionato. Dobbiamo lavorare e migliorare, ma la squadra ha fatto vedere che c’è».
Helena Cazaute: «E’ stata una gran partita. Siamo state subito messe alla prova. Si sono viste cose da migliorare ma abbiamo ottenuto quello che volevamo. Sono molto contenta del premio Mvp al mio esordio in serie A1».
Luca Cristofani: «Come tutte le partite di debutto, è stata molto tesa all’inizio. Abbiamo sempre fatto fatica a trovare il ritmo e sciocglierci un po’. Siamo stati anche un po’ sfortunati perché oltre alla mancanza di Guerra nel momento più importante si è fatta male Diop, non avevamo risorse per fare qualcosa di più in attacco. Loro sono stati bravi a prenderci le nostre prime uscite e ci siamo trovati limitati nelle possibilità di fare punto. Per essere la prima è stata una buona gara. Dobbiamo ovviamente partire da questo per fare qualcosa in più».

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here