Pirro, altra doppietta nel CIV SBK! Nel National Trophy domenica amara per Salvadori

Cambia il copione, ma non il risultato. Al Misano World Circuit Michele Pirro e il Barni Racing Team conquistano la loro seconda doppietta stagionale e guidano la classifica di campionato nella classe Superbike a punteggio pieno, con 100 punti

Misano Adriatico, 16 maggio 2021. Cambia il copione, ma non il risultato. Al Misano World Circuit Michele Pirro e il Barni Racing Team conquistano la loro seconda doppietta stagionale e guidano la classifica di campionato nella classe Superbike a punteggio pieno, con 100 punti. Ora il pilota di San Giovanni Rotondo ne ha 41 di vantaggio su Vitali, suo più diretto inseguitore. Con pista asciutta, ma con goccioline di pioggia a complicare la situazione, Pirro ha dovuto fare una gara in rimonta. Quarto alla prima curva il #51 ha impiegato quattro giri per portarsi in testa compiendo una serie spettacolare di sorpassi su Vitali, Mercado e Delbianco. L’unico a tenere il ritmo del pilota del Barni Racing Team è stato proprio Delbianco che si è staccato solo negli ultimi due giri. Pirro ha tagliato così il traguardo in solitaria conquistando il suo successo numero 44 su una Ducati del Barni Racing Team.
Delusione invece nel box del National Trophy 1000. Dopo il terzo posto conquistato in qualifica Luca Salvadori è stato autore di una partenza poco felice ed è transitato in sesta posizione alla prima curva. Il pilota milanese ha provato a forzare fin dalle prime battute, ma non è riuscito a ripetere i tempi fatti fin dal venerdì e da metà gara in avanti ha dovuto fare i conti con un calo evidente della gomma posteriore. Pensando anche alla classifica di campionato, Salvadori ha preferito non rischiare e portare al traguardo la sua Ducati Panigale V4 R accontentandosi della quinta posizione. Con questo risultato il #23 sale a quota 36 punti nella classifica generale, staccato di nove lunghezze dal leader Tamburini.
Michele Pirro, #51
«Comandare la gara non era facile, ma mi sono assunto questo rischio e una volta in testa ho cercato di gestire. Anche oggi, insieme alla squadra, abbiamo dimostrato di essere molto competitivi in tutte le condizioni, in mezzo a tante Honda. Come mai solo la mia Ducati riesce a vincere? Se negli ultimi anni solo io sono riuscito a portare al vertice questa moto nel CIV è merito del Barni Racing Team che mi mette a disposizione mezzi sempre competitivi, ma è merito anche del pilota. Tra due settimane sarò in pista al Mugello, non arrivi a correre in MotoGP per caso (sorride)».
Luca Salvadori, #23
«È stata una gara veramente difficile. Per un insieme di fattori abbiamo fatto dei tempi più lenti dei primi turni del venerdì: una scelta sbagliata di gomme e alcuni movimenti sulla moto non mi hanno consentito di spingere come avrei voluto. Da metà gara in avanti la gomma posteriore è andata in crisi e non riuscivo più a guidare, così ho preferito pensare al campionato e non prendere ulteriori rischi. Abbiamo perso una “battaglia”, ma non abbiamo perso la “guerra”, ora iniziamo a pensare ai test in vista della gara di Imola».
Marco Barnabò, Team Principal Barni Racing Team
«Michele ha fatto un altro capolavoro in condizioni davvero difficili: oltre alla moto ha dovuto gestire anche la pioggerellina che non ha mai dato tregua durante la gara, quindi faccio i complimenti prima di tutto a lui e poi a tutta la squadra che si impegna sempre al massimo. Purtroppo non possiamo festeggiare anche con Salvadori. Dopo ottime prove, in gara abbiamo sbagliato qualcosa: la partenza ha sicuramente condizionato il risultato, ma i tempi ci dicono che dobbiamo fare di più. A Imola mi aspetto di tornare sui livelli del Mugello anche con lui».
Foto e Notizie: Ufficio Stampa Barni Racing Team

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here