La pioggia non ferma i progressi di Baldassarri e Sebestyen nei test di Aragon ed Estoril

Tanto lavoro e tante indicazioni utili per l’Evan Bros

pioggia-progressi-baldassarri-sebestyen-test-aragon-estorilTanto lavoro e tante indicazioni utili per l’Evan Bros. WorldSSP Yamaha Team, che ha ieri concluso una doppia due giorni di test sui tracciati di Aragon ed Estoril, i quali ospiteranno rispettivamente il primo ed il terzo appuntamento della stagione 2022. Le giornate in Spagna e Portogallo hanno rappresentato una nuova occasione di miglioramento per Lorenzo Baldassarri e Peter Sebestyen, per i quali l’inizio delle danze si avvicina sempre di più.

La prima due giorni di test è andata in scena al Motorland di Aragon, con due giornate caratterizzate dal maltempo. Con circa 10 gradi di temperatura nell’aria Baldassarri e Sebestyen hanno potuto infatti sfruttare solo poche ore di asciutto nel corso del day one, dove sono comunque risultati veloci. Il lavoro è ovviamente proseguito anche in condizioni di bagnato, dove il team ha potuto costruire prova dopo prova due ottimi assetti per la pioggia.

Da Aragon si è poi passati ad Estoril, dove purtroppo il meteo è stato altrettanto inclemente. Anche in Portogallo infatti la finestra di asciutto si è ridotta alle prime ore della prima giornata, con temperature simili a quelle di Aragon, durante le quali Peter ha potuto lavorare sulla propria Yamaha YZF-R6, mentre Lorenzo ha potuto riprendere confidenza con il tracciato, nel quale aveva girato per l’ultima volta nel 2012.

Terminata questa intensa quattro giorni di lavoro l’Evan Bros. WorldSSP Yamaha Team può certamente guardare alla nuova stagione con grande fiducia, in attesa dell’ultimo test pre stagionale, che andrà in scena nelle giornate di lunedì 4 e martedì 5 aprile sul circuito di Aragon, sul quale nel weekend successivo prenderà ufficialmente il via il campionato WorldSSP 2022.

Lorenzo Baldassarri:Nella prima giornata ad Aragon siamo riusciti a sfruttare l’asciutto, raccogliendo dati importanti nonostante il forte vento, mentre nella seconda abbiamo preso confidenza con il bagnato, il che può essere certamente utile. Sapevamo che anche ad Estoril il meteo avrebbe potuto giocarci degli scherzi, ma tra asciutto e bagnato siamo comunque riusciti a compiere dei passi avanti: per me tra l’altro è stato molto importante girare in quella pista, dato che lo avevo fatto solo una volta dieci anni fa. Nel complesso sono soddisfatto, in primis del grande sforzo compiuto dal team, che ringrazio. Non vedo l’ora di essere nuovamente ad Aragon, per iniziare questa nuova ed entusiasmante stagione”.

Peter Sebestyen:Non siamo stati fortunati con il meteo, ma credo che il duro lavoro paghi sempre. Voglio dire grazie alla squadra, perché si è davvero impegnata per realizzare questo programma di test, e fornirci quindi la possibilità di preparare al meglio la stagione. Il nostro pacchetto è davvero forte, ed in sella mi sento molto bene. Ad Aragon abbiamo trovato ciò di cui ho bisogno per godermi la guida: penso al contempo di aver migliorato il mio stile, il che può farmi compiere un altro passo in avanti. E’ stato bello ed utile anche girare sul bagnato, dato che non si può mai sapere quali saranno le condizioni dei weekend di gara”.

Fabio Evangelista (Team Principal):Possiamo essere contenti di questi quattro giorni di test, per tante ragioni, a partire dalla grande voglia mostrata sia da Lorenzo che da Peter. Purtroppo il meteo non è stato del tutto clemente con noi, ma sono certo che i dati raccolti sul bagnato torneranno utili nel corso dell’anno. Tutta la squadra è molto motivata in vista di questo 2022: ora non ci resta che completare il nostro programma di test ad Aragon, prima di iniziare a fare sul serio!”.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here