Parte bene il decimo Memory Fornaca al Rally Campagnolo

Ripartenza nel migliore dei modi anche per il Memory Fornaca che al Rally Campagnolo ha scritto la prima pagina dell'edizione 2021, la decima, e riportato nel pre gara quel momento di convivialità grazie al ritorno del famoso punto di accoglienza dove lo staff organizzativo del trofeo ha potuto incontrare gli equipaggi dopo una forzata rinuncia dovuta alla pandemia

Ripartenza nel migliore dei modi anche per il Memory Fornaca che al Rally Campagnolo ha scritto la prima pagina dell’edizione 2021, la decima, e riportato nel pre gara quel momento di convivialità grazie al ritorno del famoso punto di accoglienza dove lo staff organizzativo del trofeo ha potuto incontrare gli equipaggi dopo una forzata rinuncia dovuta alla pandemia.
Ventuno sono stati gli equipaggi iscritti al rally vicentino valevole anche per il CIR Auto Storiche che ha proposto un’avvincente sfida per la vittoria assoluta. Ad avere la meglio dopo le sei prove speciali sono stati i vincitori delle ultime tre edizioni del Memory. “Lucky” e Fabrizia Pons con la Lancia Delta Integrale che si portano anche al comando nella classifica “oltre 2000”; nell’assoluta precedono due Porsche 911: la Gruppo B di Angelo Lombardo e Harshana Ratnayake che primeggiano anche nella “oltre 1600” e la Gruppo 4 di Alberto Salvini e Davide Tagliaferri rispettivamente secondi e terzi anche in gara. Quarti sono Marco Bertinotti e Andrea Rondi anch’essi su 911 Gruppo 4 e quinti, Lucio Da Zanche e Daniele De Luis, anch’essi su Porsche 911 Gruppo B. S’inserisce in sesta piazza l’Opel Ascona 400 di Tiziano e Francesca Nerobutto seguita a ruota dalla Fiat Ritmo 130 TC di Matteo Luise e Melissa Ferro, primi nella classifica delle “2000” dove precedono Dino Vicario e Fausto Bondesan su Ford Escort RS, ottavi nell’assoluta e un gradino sopra Edoardo Valente e Jeanne Françoise Revenu su Lancia Rally 037; la top-ten si completa con l’inserimento di Luca Delle Coste e Franca Regis Milano che si portano anche in testa nella classe “1600” con la Fiat Ritmo 75.
Le altre classifiche dopo il Rally Campagnolo: nella “1300” solitari al comando sono Massimo Giuliani e Claudia Sora su Lancia Fulvia HF e nella “1150” Valtero Gandolfo e Marco Torterolo con la Fiat 127.
Nutrita la presenza femminile, ben dieci le conduttrici a punti, con Fabrizia Pons che inizia la corsa verso il titolo, tallonata da Francesca Nerobutto e Melissa Ferro. Il Team Bassano, autentico mattatore del rally vicentino, sale sul gradino più alto nella graduatoria delle scuderie precedendo Rally & Co. e Dolly Motorsport.
Archiviato un esaltante Rally Campagnolo, l’associazione Amici di Nino è già al lavoro per organizzare l’ospitalità del pre gara al Rally Lana Storico: l’appuntamento è per venerdì 18 giugno a Biella.
Informazioni e modulistica al sito web www.amicidinino.it
Foto e Notizie: Ufficio Stampa Memory Fornaca

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here