Pallavolo Acqui Terme B1, Capitan Francesca Mirabelli carica la squadra. C’è motivazione ed entusiasmo

Non poteva che essere ancora Francesca Mirabelli il capitano dell’Arredo Frigo Valnegri Acqui Terme. Riconfermatissima, centrale di ruolo e centrale sarà ancora il suo apporto come leader, quest’anno più che mai

Non poteva che essere ancora Francesca Mirabelli il capitano dell’Arredo Frigo Valnegri Acqui Terme. Riconfermatissima, centrale di ruolo e centrale sarà ancora il suo apporto come leader, quest’anno più che mai.
Nata nel 1996 e laureata in architettura, è cresciuta nella società sin dai suoi primi passi nel mondo della pallavolo. Nonostante i venticinque anni, ha vissuto da protagonista la storia recente della squadra, partendo dalla serie B2 sino a questa sesta stagione in B1, terza da capitana e seconda da più “anziana” della squadra. A differenza di due anni fa la differenza di età con le compagne, stavolta è molto più ampia, tuttavia, con il suo solito sorriso e il suo solito entusiasmo, capitan Francesca Mirabelli si sente più motivata che mai. Ecco le sue parole:
“Sono decisamente contenta di aver ripreso, soprattutto dopo un’annata come la scorsa che non ha regalato grandi soddisfazioni. Quest’anno la squadra sarà completamente nuova, giovane. Non vedere più alcune persone e vedere tanti nuovi volti fa strano ma nel contempo è stimolante. Essendo un gruppo molto giovane si lavorerà in maniera differente rispetto a gruppi un po’ più esperti, ma sicuramente questo è fattore di motivazione e mi rende contentissima. Quest’anno sarò la più grande in assoluto a livello di età. Già due anni fa ero la più grande, ma non così come quest’anno in cui la differenza di età con la stragrande maggioranza delle mie coetanee è molto più evidente. Avrò una bella responsabilità, ma sono molto contenta perché maturerò anche da questo punto di vista. Spero sia un’annata molto più entusiasmante e fortunata della scorsa. Il fatto che ci saranno quattro retrocessioni renderà il nostro percorso molto duro, ma il fatto che siamo un gruppo molto giovane ci permetterà di lavorare in un determinato modo e che secondo me potrà portare i suoi frutti. Cominceremo un nuovo ciclo. Non nascondo che sentirò la mancanza di alcune compagne con cui ho legato molto gli scorsi anni, cosa che credo sia del tutto normale, ma mi sento davvero molto entusiasta. Non vedo l’ora di scendere nuovamente in campo con questo nuovo gruppo”
Foto e Notizie: Ufficio Stampa Pallavolo Acqui Terme

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here