Paffoni Fulgor Omegna: sconfitta a Livorno che lascia l’amaro in bocca

La Fulgor si mangia le mani per non aver sfruttato il vantaggio nel finale

paffoni-fulgor-omegna-sconfitta-livorno-lascia-amaro-boccaOMEGNA – Una sconfitta che lascia l’amaro in bocca quella rimediata dalla Paffoni al Modigliani Forum. Nulla da dire sulla legittimità del successo amaranto, ma la Fulgor si mangia le mani per non aver sfruttato un vantaggio di 7 punti a 2′ dalla fine.

Da questa sconfitta – le parole di coach Fioretti – ci portiamo a casa alcuni aspetti positivi ed altri negativi. Partiamo dalle cose che hanno funzionato: segnare 85 punti in trasferta, sbagliando tanti tiri aperti, è sicuramente un dato incoraggiante. Al contrario, subirne 86 è l’altra faccia della medaglia: abbiamo commesso errori di gestione ed ingenuità che contro una squadra di livello come Livorno paghi a caro prezzo. Dobbiamo capire che quando in una situazione di vantaggio a poco dalla fine, bisogna chiudere i conti: è su questo che ci metteremo a lavorare fin da subito, con serenità ma anche rabbia per un ko che potevamo evitare“.

L’allenatore chiude sottolineando:Sono comunque orgoglioso dei miei ragazzi, che dopo essere andati sotto in doppia-cifra nel punteggio, hanno reagito. Ripartiremo da questa voglia di lottare“.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here