Paffoni Fulgor Omegna, l’identikit del match contro Firenze

La Paffoni Fulgor Basket si prepara al match di domenica contro Firenze. Alle ore 18:00 Prandin e compagni scenderanno in campo al PalaBattisti, il match sarà visibile su LNP Pass e Azzurra VCO

La Paffoni Fulgor Basket si prepara al match di domenica contro Firenze. Alle ore 18:00 Prandin e compagni scenderanno in campo al PalaBattisti, il match sarà visibile su LNP Pass e Azzurra VCO. Assieme a coach Marco Andreazza andiamo a scoprire qualcosa in più sugli avversari.
Arriva Firenze, squadra che i nostri tifosi ancora non hanno ancora visto, dunque la prima domanda è: che tipo di squadra sono e qual è il loro punto di riferimento?
“Affrontiamo Firenze che è una delle squadre più in forma del nostro girone perché ha vinto sei delle ultime sette partite, perdendo all’ultimo possesso contro Faenza una partita che aveva già quasi vinto. È una squadra partita non bene a causa di tanti infortuni, che ha fatto fatica ma che ora ha gerarchie chiare e gioca come un orologio. Firenze può contare su giocatori esperti e di assoluto livello per la categoria come Bruni e Poltroneri, ma ha anche un nucleo di giocatori storici come Passoni, Filippi, Merlo e Marotta che giocano assieme da una vita, fin dalle giovanili. Inoltre dispone di un giocatore molto solido come De Gregori e poi giovani che entrano dalla panchina pronti a raccogliere minuti. Sarà una partita da affrontare con attenzione e spirito di sacrificio sui due lati del campo, vorremmo provare a continuare la nostra crescita per arrivare ai playoff nella miglior condizione possibile.Anche loro si stanno giocando un posto ai playoff, ma anche una salvezza tranquilla. Noi siamo matematicamente ai playoff, vero, ma ci giochiamo un posto tra il terzo e il sesto di fatto, dunque servirà massima concentrazione”.
Rush finale in cui ci si può allenare poco e la preparazione delle partite è diversa dal solito, qual è lo sforzo in più che chiedi ai ragazzi in questa fase delicata della stagione?
“Prima del rush finale abbiamo ancora qualche allenamento “vero” e poi si entrerà nella modalità in cui ogni tre giorni si gioca, dunque tutto il lavoro fatto in questi mesi dovrà essere messo in campo. In questo particolare periodo della stagione si farà una seduta di video in più, si lavorerà per non perdere la condizione atletica e per cercare di recuperare dagli acciacchi. Sarà importantissimo rimanere compatti e uniti, anche nelle difficoltà, proprio come contro Empoli”.
Foto e Notizie: Ufficio Stampa Paffoni Fulgor Omegna Basket

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here