La Reale Mutua Fenera Chieri ’76 conquista un punto contro Busto Arsizio

Ancora una sconfitta interna al tie-break per la Reale Mutua Fenera Chieri ’76, di nuovo dopo essere stata in vantaggio 2-1, proprio come nella precedente gara con Perugia

Ancora una sconfitta interna al tie-break per la Reale Mutua Fenera Chieri ’76, di nuovo dopo essere stata in vantaggio 2-1, proprio come nella precedente gara con Perugia. Rispetto alle ultime due partite le biancoblù forniscono una prestazione di ben altro spessore, ma non basta per centrare la vittoria.
Le ragazze di Bregoli sono protagoniste di un’eccellente avvio di gara. Dominato il primo set (25-23), perso il secondo 23-25 dopo essere state avanti 19-15, riescono ad aggiudicarsi la terza frazione 25-21. Nel quarto e nel quinto set le bustocche di Musso sono più costanti e più concrete, soprattutto nei momenti decisivi, e chiudono meritatamente 20-25 e 9-15.
Nel tabellino ci sono cinque chieresi in doppia cifra: Frantti (20), Grobelna (18), Mazzaro (14), Alhassan (11) e Perinelli (10). Dall’altra parte della rete spiccano i 25 punti di Mingardi, premiata MVP; in doppia cifra anche Gray (23), Gennari (16) e Stevanovic (11).
Reale Mutua Fenera Chieri ’76-Unet E-Work Busto Arsizio 2-3 (25-15; 23-25; 25-21; 20-25; 9-15)
REALE MUTUA FENERA CHIERI 76: Bosio 6, Grobelna 18, Mazzaro 14, Alhassan 11, Frantti 20, Perinelli 10; De Bortoli (L); Mayer, Laak, Meijers, Villani 2, Gibertini. N.e. Zambelli, Fini (2L). All. Bregoli; 2° Sinibaldi.
UNET E-WORK BUSTO ARSIZIO: Poulter 2, Mingardi 25, Olivotto 6, Stevanovic 11, Gennari 16, Gray 23; Leonardi (L); Escamilla 1, Piccinini, Herrerea Blanco. N.e. Bonelli, Bulovic, Cucco (2L). All. Musso; 2° Menegolo.
ARBITRI: Zanussi di Treviso e Sessolo di Conegliano.
NOTE: prima dell’inizio della partita la Reale Mutua Fenera Chieri ’76 ha premiato Jordyn Poulter e Marco Musso. Durata set: 21’, 24’, 25’, 19’, 15’. Errori in battuta: 8-15. Ace: 0-7. Ricezione positiva: 55%-43%. Ricezione perfetta: 39%-27%. Positività in attacco: 48%-47%. Errori in attacco: 8-5. Muri vincenti: 15-11. MVP: Mingardi.
La cronaca
Primo set – Sull’1-3 per Busto (Gray) tre attacchi consecutivi di Frantti portano avanti Chieri (4-3). Ancora Frantti mette a terra il 7-6 e manda al servizio Bosio: è l’inizio di un filotto a 14-6 propiziato sia dai servizi della palleggiatrice, sia dall’eccellente lavoro in prima linea di Grobelna, Mazzaro e Frantti. Nella seconda parte del set sono ancora le chieresi a tenere il gioco in mano: toccato il vantaggio massimo di 11 punti sul 23-12 (Grobelna), le padrone di casa chiudono alla seconda palla set grazie al primo tempo di Alhassan. Top scorer della frazione Frantti con 7 punti e il 70% in attacco.
Secondo set – Busto si porta in vantaggio per la prima volta nel match sul 4-5. Da 7-9 (Gennari) Chieri ritrova la parità a 10 (pallonetto di Grobelna) e passa a condurre 12-11. Quando il vantaggio delle chieresi tocca a 4 punti (17-13, Mazzaro) Musso inserisce Escamilla per Gray. Sul 19-15 Gennari dimezza lo svantaggio, quindi sul 21-18 sale in cattedra Mingardi che firma il 22-22 su servizio di Escamilla. Sul 23-22 è Gennari mette a terra il 23-23 e il 23-24 in contrattacco dopo una difesa su Frantti. Alla prima palla set la battuta corta di Olivotto propizia il colpo del 23-25 di Mingardi. Rispetto al primo set Busto cresce in tutti i fondamentali, in particolare attacco e contrattacco; da un punto di vista individuale, in luce Mingardi e Gennari con 8 e 6 punti.
Terzo set – Riparte bene Chieri che ha 4 punti di vantaggio sul 9-5 e 5 sul 13-8. Da 15-10 Busto recupera e pareggia a 16 grazie allo strepitoso turno di servizio di Mingardi che realizza tre ace consecutivi. Time-out di Bregoli e alla ripresa del gioco Grobelna firma il 17-16. Il vantaggio chierese torna a crescere a 4 punti (21-17) ma di nuovo le bustocche tornano sotto (22-21). La rimonta ospite è interrotta da Grobelna, quindi un muro di Bosio e l’attacco di Frantti concludono la frazione 25-21. Svetta nelle statistiche del set Grobelna: 9 punti con l’82%.
Quarto set – Sul 6-6 due errori chieresi in attacco portano Busto sul 6-9. È lo strappo che di fatto decide il set: da lì in avanti la squadra di Musso non si fa più avvicinare e con un ritmo molto regolare chiude 20-25 alla prima occasione con una pipe di Gray.
Quinto set – Nel sestetto chierese rientra Perinelli, sostituita a metà del set precedente da Villani. Sul 2-2 c’è la prima palla break, appannaggio di Busto, con un muro di Olivotto. Con un primo tempo e un muro Mazzaro ripristina subito la parità (4-4). Un errore al servizio e il muro di Stevanovic riportano Busto a +2 (4-6), time-out di Bregoli ma alla ripresa del gioco Mingardi mette a terra due attacchi. Dopo il cambio di campo (4-8) Laak subentra a Grobelna senza però riuscire a cambiare l’inerzio ormai in mano alle ospiti, che alla prima palla match fanno scendere i titoli di coda con Mingardi (9-15).
Il commento
Chiara De Bortoli: «Loro sono in un periodo molto positivo, noi facciamo fatica a mantenere una certa continuità in campo. Finché abbiamo tenuto il nostro ritmo abbiamo fatto una bella pallavolo. Dopo il quarto set abbiamo pasticciato un po’, in tutto, e questo contro una squadra come Busto chiaramente ci ha penalizzato».
Foto di Arnaldo Fustini
Notizie: Ufficio Stampa Reale Mutua Fenera Chieri ’76

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here