La Reale Mutua Fenera Chieri ’76 attende Casalmaggiore per la prima del 2021 al PalaFenera

È già tempo di tornare in campo per la Reale Mutua Fenera Chieri ’76. Archiviata la splendida vittoria di mercoledì a Busto Arsizio, per la sesta giornata di ritorno le ragazze di coach Bregoli sono attese dall’impegno contro la Vbc Èpiù Casalmaggiore che segnerà il debutto al PalaFenera nel nuovo anno.

È già tempo di tornare in campo per la Reale Mutua Fenera Chieri ’76. Archiviata la splendida vittoria di mercoledì a Busto Arsizio, per la sesta giornata di ritorno le ragazze di coach Bregoli sono attese dall’impegno contro la Vbc Èpiù Casalmaggiore che segnerà il debutto al PalaFenera nel nuovo anno. L’appuntamento è per domenica, 17 gennaio, con fischio d’inizio alle ore 17.
Distanziate di 12 punti in classifica, dove occupano rispettivamente il quinto e decimo posto, Chieri e Casalmaggiore si erano affrontate all’andata a Cremona il 18 ottobre: vinsero le biancoblù 0-3, centrando un’affermazione importantissima per lanciarle nella parte sinistra della graduatoria. Quella è stata la prima vittoria chierese contro le lombarde, che negli altri tre precedenti in A1 si erano imposte due volte 3-0 e una volta 3-1.
Due le ex, entrambe da parte chierese: Marina Zambelli e Giulia Gibertini. Proprio al libero parmense, che con Casalmaggiore ha vissuto l’emozione di giocare il Mondiale per Club a Manila, affidiamo la presentazione della gara.
«Per noi è una settimana lunga e particolare, però stiamo lavorando tanto in palestra e sicuramente la vittoria contro Busto ci ha dato morale – le parole di Giulia Gibertini – Contro Casalmaggiore sarà un match difficile, come tutte le partite, anche se avremo il vantaggio di giocare in casa. Sarà importante non sottovalutare l’avversario e fare il nostro gioco. Rispetto alla gara d’andata siamo migliorate in tutti i fondamentali, anche in difesa secondo me si stanno vedendo delle belle azioni: non molliamo mai una palla e questo secondo me è un nostro punto di forza».
«Questo campionato è corto e anomalo, dalle mille sfaccettature – aggiunge il libero della Reale Mutua Fenera Chieri ’76 – È una stagione molto difficile perché per vari motivi ci sono degli stop, anche non dovuti da noi. Con la testa è dura stare lì, però siamo contente di essere in palestra e poter giocare, e stiamo dando il massimo per ottenere il meglio».
Foto e Notizie: Ufficio Stampa Reale Mutua Fenera Chieri ’76

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here