Kawasaki Puccetti Racing – Quinto round WorldSBK e quarto WorldSS ad Assen

A tre settimane circa dalle gare del Campionato Mondiale Superbike disputate a Donington Park il Kawasaki Puccetti torna in pista e lo fa sul TT Circuit di Assen in Olanda, dove ritorna anche il Campionato Mondiale Supersport, che era fermo dal terzo round di inizio giugno al Misano World Circuit

A tre settimane circa dalle gare del Campionato Mondiale Superbike disputate a Donington Park il Kawasaki Puccetti torna in pista e lo fa sul TT Circuit di Assen in Olanda, dove ritorna anche il Campionato Mondiale Supersport, che era fermo dal terzo round di inizio giugno al Misano World Circuit.
La pista di Assen viene anche denominata la “Cattedrale della velocità” ed è un tracciato storico, sul quale la Superbike corre dal 1992 fatta eccezione per la scorsa stagione, annullata a causa della pandemia covid19. Quest’anno l’accesso al TT Circuit di Assen sarà consentito per una capienza pari ai due terzi del totale, il che equivale a circa 35.000 spettatori, che però non avranno accesso al paddock.
Il TT Circuit Assen è anche noto come Circuit van Drenthe, essendo nella provincia olandese del Drenthe. E’ uno dei più storici circuiti Europei, dove si disputano gare del 1925, anche se l’autodromo vero e proprio è stato costruito nel 1955. Inizialmente progettata esclusivamente per le moto, la pista viene definita la “Cattedrale della velocità” o “l’Università delle due ruote”. Negli anni ha subito diverse modifiche, le più importanti delle quali nel 1976 e nel 1984. Attualmente la pista misura 4542 metri, con 18 curve delle quali 12 a destra e 6 a sinistra.
Quello di Donington Park è stato il miglior round disputato sino ad ora dal pilota Superbike del Kawasaki Puccetti Racing, il francese Lucas Mahias. Nella Superpole Race Lucas ha tagliato il traguardo al settimo posto, miglior risultato stagionale, a conferma dei suoi costanti progressi.
Nella classe Supersport invece l’appuntamento di Misano non è stato dei migliori per i due piloti Can Oncu e Philipp Oettl, visto che per la prima volta in questa stagione il pilota tedesco non è salito sul podio in almeno in una delle due gare che si disputano in ogni round. Oettl ha ottenuto un sesto ed un ottavo posto, mentre Oncu ha ottenuto l’ottavo posto in gara1 ed è purtroppo scivolato in gara2. Dopo una sosta di oltre un mese entrambi sono desiderosi di rifarsi. Philipp vuole continuare a lottare per il titolo, mentre Can vuole conquistare quello che sarebbe il suo primo podio in carriera in Supersport.
Questa la programmazione delle prove e delle gare del secondo round SBK e SS sulle televisioni italiane:
Sky Sport
Venerdì 23 luglio
Prove Libere 1 SBK: 10:30-11:15
Prove Libere 1 SSP: 11:25-12:10
Prove Libere 2 SBK: 15:00-15:45
Prove Libere 2 SSP: 16:00-16:45
Sabato 24 luglio
Superspole SSP: 10:25-10:45
Superpole SBK: 11:10-11:25
Gara 1 SBK: 14:00 (in diretta anche su TV8)
Gara 1 SSP: 15:15
Domenica 25 luglio
Superpole Race SBK: 11:00 (in differita alle 13 su TV8)
Gara 2 SSP: 12:30
Gara 2 SBK: 14:00 (in diretta anche su TV8)
Attraverso questo link potete consultare il programma del round spagnolo:
https://www.worldsbk.com/en/event/NED/2021
MAHIAS – “Sono felice di correre ad Assen. E’ una pista storica che mi piace molto. In un certo modo posso dire che assomiglia un poco a quella di Donington, con una parte lenta ed una parte veloce, dove io mi trovo particolarmente a mio agio. Mi sono allenato e sono pronto a tornare in pista e non vedo l’ora di salire sulla mia Ninja. Ora mi trovo bene con la moto ma devo continuare a lavorare per incrementare ulteriormente il mio feeling con la ZX-10RR”.
ONCU – “Per me quella di Assen sarà un’esperienza completamente nuova su di una Supersport, in quanto l’anno scorso non ci abbiamo corso a causa del covid. A Misano i risultati non sono stati quelli sperati, ma abbiamo comunque proseguito sul cammino tracciato all’inizio della stagione, e che ci sta facendo migliorare costantemente. Ad Assen spero di trovare presto un buon setting per la mia moto, per poi raccogliere in gara i risultati che competono a me ed alla mia squadra”.
OETTL – “Dopo cinque giorni senza gare non vedo l’ora di scendere in pista, e di farlo in un tracciato storico come quello di Assen. Per noi è come se iniziasse una seconda parte del campionato, in quanto da ora in poi le pause saranno poche e brevi e le gare si susseguiranno. Non ho mai corso ad Assen con una 600, ma solo con la Moto3 e posso dire che la pista olandese mi piace e penso si possa adattare molto bene alla nostra moto. Sono pronto e molto motivato, e voglio impegnarmi al massimo per continuare a lottare per le zone alte della classifica”.
Foto e Notizie: Ufficio Stampa Kawasaki Puccetti Racing

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here