Italian Hockey League, il Caldaro riconquista la IHL dopo la vittoria all’overtime sul Merano per 3:2

Il Caldaro vince la IHL 2020/21 al termine di una finale incredibile col Merano, decisa dopo quasi 14 minuti di overtime e ricchissima di emozioni

Il Caldaro vince la IHL 2020/21 al termine di una finale incredibile col Merano, decisa dopo quasi 14 minuti di overtime e ricchissima di emozioni. È questo il resoconto di una gara-4 rimontata dai ragazzi di Anderlan che non si sono mai arresi e hanno dimostrato di essere ancora una volta più forti, contro un Merano che ha sfiorato il successo un diverse occasioni, arrivando a un passo dalla vittoria ma fermandosi sempre poco prima. Finisce 3:2 al supplementare per i Lucci di casa che trovano la rete decisiva di Michele Volcan. Il Caldaro, quindi, si tiene il titolo della IHL dopo quello conquistato sempre con il Merano di due stagioni fa. Per le Aquile bianconere è la terza sconfitta consecutiva in finale (2 volte con il Caldaro ed una con l’Appiano).
Il Merano chiude il primo tempo in vantaggio di una rete
La prima frazione vede i bianconeri partire forte e mettere subito sotto pressione Morandell, confermato tra i pali dei lucci. 52 secondi dopo metà frazione i padroni di casa subiscono la prima rete di serata da Verza, bravo a lanciarsi su un rebound centrale al termine di un’azione insistita. I Lucci non ci stanno e rispondono, avendo con Bastian Andergassen la migliore occasione a fine frazione ma Tragust ci mette una pezza tenendo avanti i suoi. Nel finale di periodo poi Juscak sfiora il raddoppio, ma il palo gli dice di no.
Dopo il raddoppio degli ospiti, il Caldaro riprede gli avversari entro la fine del secondo tempo
Il secondo periodo si apre con un’occasione in controfuga per Lombardi, poi al 28,25 lo stesso Lombardi raddoppia sempre in contropiede con un potente slapshot. Il Caldaro, sotto 0-2, non ci sta, e in power play riapre i giochi 75 secondi dopo con Soelva autore di una gran sassata dalla sinistra. Il Merano allora torna a spingere, Morandell è super nel tenere in piedi i suoi soprattutto su Victor Ahlstroem. È allora decisiva un’altra superiorità numerica, con De Donà che al 36,37 segna su rebound dopo il tiro di Michael Felderer.
Traversa del Merano alla fine del terzo tempo
Sulla parità e tutto da rifare nella terza frazione, quando il Merano sembra essere un po’ stanco ma comunque molto presente. Gara bloccata, poche occasione nonostante le tante pattinate da una parte e dall’altra. Occasioni poche ma importanti, soprattutto per il Merano che vede Thaler fermato in 1 vs 0 da Morandell e a 30 secondi dalla fine Oscar Ahlstroem che trova la traversa su deviazione.
All’overtime arriva la rete che permette al Caldaro di conservare il titolo della IHL
Si va così all’overtime, dove inevitabilmente si sente la stanchezza. È comunque la squadra di casa a farsi preferire a sensazione, con tanti tiri verso Tragust. L’epilogo arriva poi al 73,54 con un tiro nel traffico (l’ennesimo) di Volcan che Tragust non vede e che si spegne alle sue spalle anche se c’è stata una deviazione ascrivibile al capitano dei Lucci, Felderer. Finisce così la IHL 2020/21 con la seconda vittoria consecutiva del titolo da parte dei Lucci di Caldaro, sempre ai danni del Merano.
Italian Hockey League | Playoff | Finale | Gara 4 | Best-of-five | 15 aprile 2021
SV Kaltern Caldaro rothoblaas – HC Merano Pircher OT 3-2 (0-1, 2-1, 0-0, 1-0)
Gol: 10:52 C. Verza (S. Kobler) (0:1), 28:25 C. Lombardi (O. Ahlstroem) (0:2), 29:35 M. Soelva (M. Felderer, T. Virtala) (1:2, PP1), 36:37 L. De Dona’ (M. Soelva, M. Felderer) (2:2, PP1), 73:54 M. Volcan (M. Soelva, M. Felderer) (3:2)
Formazione Kaltern: Daniel Morandell 73:54 (Alex Andergassen); Marko Juhani Virtala – Matteo Cappuccio; Michele Volcan – Simon Vinatzer; Florian Massar – Jonas Schoepfer; Lorenz Gruber; Luca De Dona’ – Teemu Sakari Virtala – Michael Felderer; Maximilian Soelva – Andreas Vinatzer – Raphael Felderer; Patrick Gius – Bastian Andergassen – Jonas Oberrauch; Simon Andergassen – Matthias Fill – Franz Erschbamer; Karl Anderlan;
Formazione Merano: Thomas Tragust 73:54 (Lorenzo Marinelli); Christian Borgatello – Alessio Stablum; David Pfoestl – Andreas Radin; Philipp Beber – Ivan Doliana; Mathias Hellweger; Victor Per Ahlstroem – Oscar Erik Ahlstroem – Luca Ansoldi; Sebastian Thaler – Thomas Mitterer – Fabian Platzer; Daniel Gellon – Mattia Cassibba – Michal Juscak; Cristian Verza – Christian Lombardi – Stefan Kobler; Douglas Brian Mc Kay;
Penalità: 12-16 (2-2, 8-12, 2-2, 0-0)
Tiri: 37-35 (10-15, 11-9, 9-8, 7-3)
Arbitri: P. Gruber, F. Lottaroli (L. Fleischmann, A. Wiest)
Il Caldaro vince la serie di finale per 3:2
Foto e Notizie: Ufficio Stampa FISG

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here