Impresa Parella, torna dopo un mese e supera Brugherio

Non poteva attendersi un ritorno in campo migliore il Vivibanca Parella Torino che, dopo un mese di assenza dai campi e ben quattro giornate rinviate causa Covid-19, supera la Gamma Chimica Brugherio in trasferta 3-1, trovando così anche i primi punti stagionali

Non poteva attendersi un ritorno in campo migliore il Vivibanca Parella Torino che, dopo un mese di assenza dai campi e ben quattro giornate rinviate causa Covid-19, supera la Gamma Chimica Brugherio in trasferta 3-1, trovando così anche i primi punti stagionali.
Un successo a dir poco insperato alla vigilia visti tutti i presupposti, con i lombardi in forma smagliante e i parellini reduci da appena tre allenamenti dopo lo stop obbligato di ben 10 giocatori nelle scorse settimane.
Coach Simeon parte con la solita diagonale palleggiatore-opposto composta da Filippi e Gerbino, Gasparini e Richeri in banda, Mazzone e Piasso al centro con Martina libero. Brugherio risponde con Santambrogio in palleggio e Nielsen opposto, Gozzo e Teja ali, Frattini e Fumero centrali con Raffa libero.
Avvio di marca parellina (3-5) ma con Teja a servizio, i padroni di casa ribaltano presto il punteggio e dal 6-8 volano 12-8 approfittando anche di due errori in attacco dei torinesi. Reazione immediata del Parella e l’ace di Richeri vale il 12-11. Gli risponde nello stesso fondamentale Nielsen: 15-12. Nei momenti cruciali del set però, Brugherio cala e gli errori di Gozzo e Nielsen prima e il muro di Piasso su Fumero poi, valgono il pareggio a 19. Nel concitato finale, sale in cattedra Gasparini: dal 23-22 piazza un attacco vincente e due ace che consegnano il primo set ai suoi: 23-25.
Scottata dal finale del set precedente, la Gamma Chimica parte forte nel secondo, subito avanti 6-2 con Nielsen protagonista di un muro e due ace. Il Parella si avvicina subito (6-5) ma Brugherio in due giri scappa sul 14-7 con i torinesi ancora troppo fallosi in attacco. Questa volta non c’è nulla da fare, con i lombardi che chiudono 25-17.
Anche nel terzo set è Brugherio a provare per prima la fuga sempre sul turno di servizio di Nielsen (altri due ace per lui): 8-4. Questa volta gli risponde il suo omologo parellino, Fabio Gerbino. Due ace anche per lui e sorpasso: 9-10. Il Parella allunga progressivamente fino al 21-16 sfruttando il gioco in banda. Nel finale i padroni di casa non riescono più a rientrare e un attacco di Gerbino vale il 20-25.
Le emozioni grandi però devono ancora arrivare. Nel quarto set succede di tutto in un parziale tiratissimo in cui nessuna delle due squadre riesce mai a prendere in mano il pallino del punteggio. Ci prova all’inizio Brugherio col solito Nielsen (5-1) ma il Parella non molla e a poco a poco torna sotto fino a trovare la parità a 14 con Gerbino a servizio e subito dopo il primo vantaggio nel set: 15-16. I torinesi provano ad allungare (18-21) ma la Gamma Chimica ricuce subito pareggiando 21-21 e e portandosi poi 23-22. Sul 25-24 però, come già era successo nel primo set, il Parella trova il cinismo giusto per chiuderla. Un ace di Richeri e un contrattacco vincente di Gasparini chiudono set e match: 25-27.
“Siamo molto contenti della vittoria e della prestazione – dice a fine gara coach Simeon – Facciamo un enorme plauso a tutti i ragazzi perchè non era assolutamente facile venire a Brugherio dopo quello che è successo: Non ci siamo allenati per 20 giorni e abbiamo ricominciato mercoledì con grande fatica, svolgendo solo tre allenamenti più la rifinitura. I ragazzi sono usciti stanchi dal Covid ma con una voglia pazzesca e un attaccamento alla maglia incredibile e credo che lo abbiano dimostrato oggi. Giocavamo contro una squadra in grande forma, reduce da due successi consecutivi, però, pur giocando a sprazzi, fisicamente abbiamo pagato qualcosa ma poi il servizio ci ha dato una mano. Non solo il servizio ma anche il cuore e la voglia che tutti hanno messo ci hanno aiutato tanto a portare a casa questi 3 punti d’oro. E questo deve essere solo un punto di partenza”.
“Sapevamo che sarebbe stata una partita difficile – dice il palleggiatore Luca Filippi – In cui non non avevamo nulla da perdere perchè loro arrivavano da un buon periodo e noi non ci siamo praticamente mai allenati quest’ultimo mese. Siamo stati bravi ad aggredirli subito sul carattere, sulla voglia di vincere, anche se abbiamo commesso qualche errore di troppo. Sono contento perchè se lo scorso anno ci abbiamo messo un po’ di tempo a vincere la prima, ora partire così col piede giusto, può aiutare nel prosieguo della stagione a continuare così e iniziare una striscia positiva, sperando ora di poterci allenare senza più interruzioni”.
GAMMA CHIMICA BRUGHERIO-VIVIBANCA PARELLA TORINO 1-3 (23-25, 25-17, 20-25, 25-27)
GAMMA CHIMICA BRUGHERIO: Santambrogio 1, Nielsen 24, Gozzo 14, Teja 6, Frattini 6, Fumero 4, Raffa (L), Piazza, Biffi, Eccher. N.e: Chiloiro, Innocenzi, Lancianese, Todorovic (L). All.: Danilo Durand.
VIVIBANCA PARELLA TORINO: Filippi 6, Gerbino 9, Richeri 13, Gasparini 16, Mazzone 9, Piasso 8, Martina (L), Romagnano 3, Matta, D’Ambrosio, Oberto (L). N.e: Brugiafreddo, Maletto. All.: Lorenzo Simeon.
Note: Ace 7-10, Battute sbagliate 14-16, Ricezione 39% (16%)-44% (15%), Attacco 34%-38%, Muri 10-7, Errori 30-38.
Foto e Notizie: Ufficio Stampa Volley Parella Torino

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here