Il Benetton si prende il punto di Bonus Mete, ma a Glasgow vincono i Warriors 46-25

Glasgow Warriors-Benetton Rugby è il recupero dell’undicesimo round del Guinness PRO14 2020/2021, non giocato a inizio gennaio per Covid-19 e a metà febbraio per maltempo

Marcature: 8′ p. Thompson, 13′ p. Thompson, 21′ meta Lucchesi, 26′ meta Lokutoi tr. Thompson, 39′ meta Grigg tr. Thompson; 42′ meta Favretto tr. Padovani, 52′ p. Padovani, 55′ meta Matawalu tr. Thompson, 59′ meta Horne tr. Thompson, 63′ meta Zanon, 68′ meta Ioane, 73′ meta Els, 80′ meta Matthews tr. Keatley.
Note: 28′ cartellino giallo a Cannone (BEN). Trasformazioni: Glasgow Warriors 5/6 (Thompson 4/5, Keatley 1/1); Benetton Rugby 1/4 (Padovani 1/4). Punizioni: Glasgow Warriors 2/2 (Thompson 2/2); Benetton Rugby 1/1 (Padovani 1/1); Man of the match: Tj Ioane (GLA).
Glasgow Warriors: 15 Ollie Smith, 14 Ratu Tagive (12′ Niko Matawalu), 13 Nick Grigg, 12 Robbie Ferguson, 11 Lee Jones, 10 Ross Thompson (75′ Ian Keatley), 9 George Horne (74′ Jordan Lenak), 8 Tj Ioane, 7 Fotu Lokotui, 6 Kiran McDonald (58′ Thomas Gordon), 5 James Scott, 4 Richie Gray (72′ Hamish Bain), 3 Enrique Pieretto (70′ D’Arcy Rae), 2 Fraser Brown (c) (75′ Johnny Matthews), 1 Aki Seiuli (44′ Dylan Evans).
Head Coach: Danny Wilson.
Benetton Rugby: 15 Edoardo Padovani, 14 Ratuva Tavuyara, 13 Joaquin Riera (14′ Tommaso Benvenuti), 12 Marco Zanon, 11 Angelo Esposito, 10 Tommaso Allan (59′ Jayden Hayward), 9 Luca Petrozzi (70′ Charly Trussardi), 8 Riccardo Favretto (70′ Federico Ruzza), 7 Manuel Zuliani (40′ Nicola Piantella), 6 Alberto Sgarbi (c), 5 Federico Ruzza (61′ Eli Snyman), 4 Niccolò Cannone, 3 Marco Riccioni (53′ Ivan Nemer), 2 Gianmarco Lucchesi (55′ Corniel Els), 1 Thomas Gallo (20′ Derrick Appiah, 70′ Marco Riccioni).
Head Coach: Kieran Crowley.
Glasgow Warriors-Benetton Rugby è il recupero dell’undicesimo round del Guinness PRO14 2020/2021, non giocato a inizio gennaio per Covid-19 e a metà febbraio per maltempo. La truppa di Kieran Crowley sul sintetico dello Scotstoun Stdium vuole provare a portare a casa la prima vittoria nell’attuale stagione della competizione celtica, contro l’avversario scozzese che occupa la quarta piazza della Conference A.
La gara è influenzata dal forte vento che spinge sullo Scotstoun Stadium e sarà un match con tante mete segnate da ambo le formazioni. Nel primo tempo i Leoni mettono in mostra un’ottima maul che porta ad una meta di Lucchesi, ma subiscono due mete di firma Glasgow che vanno a segno con Lokutoi e Grigg. Viene anche ammonito Cannone, con la prima frazione che termina 20-5 per i Warriors.
Nella ripresa il Benetton Rugby si avvicina ai padroni di casa con la meta di Favretto e la trasformazione di Padovani, ma poi Glasgow va a bersaglio tramite le marcature di Matawalu e Horne, trovando lo strappo definitivo. Nell’ultimo quarto del match gli attacchi prendono il sopravvento sulle difese e le marcature di Zanon ed Els da una parte, e di Ioane e Matthews dall’altra, fanno concludere l’incontro col punteggio di 46-25 per gli scozzesi; i biancoverdi si impossessano di un punto per il bonus mete.
CRONACA PARTITA
Pronti, via e il Benetton Rugby è subito pimpante e con una serie di multifase prorompenti va vicino alla meta, ma la difesa dei Warriors è solida. I padroni di casa risalgono il campo e c’è una punizione per gli scozzesi a causa di un placcaggio alto dei biancoverdi. Glasgow va per i pali e Thompson sigla il 3-0 casalingo. Poco dopo c’è un fuorigioco fischiato ai danni dei Leoni e un’altra punizione da posizione vantaggiosa per gli scozzesi. Thompson ingrassa di altri tre punti il bottino dei suoi. Intanto Benvenuti prende il posto di Riera infortunato. Deve entrare anche Appiah per Gallo infortunato. I Leoni ci credono e si affacciano nella metà campo degli scozzesi che sono costretti a effettuare delle penalità. Allora Allan va per la rimessa laterale nei cinque metri di Glasgow. Dal devastante carrettino avanzante è bravo al 21′ Gianmarco Lucchesi a timbrare la prima meta dei trevigiani. Padovani non centra i pali a causa del forte vento che si è alzato sullo Scotstoun Stadium. I Warriors rispondono subito e fissano la prima marcatura con Lokutoi sugli sviluppi di alcune fasi a seguito di una touche nei cinque metri degli ospiti. Thompson trasforma per il 13-5 a favore di Glasgow. Dopodiché il direttore di gara Murphy ammonisce Cannone per un fallo su Horne a gioco fermo. I Leoni con un uomo in meno si difendono con le unghie e tramite due turnover di Lucchesi e Zuliani ribattono le avanzate scozzesi. Però ad un attimo dall’intervallo, Glasgow segna la seconda meta con Grigg dopo un sostegno a Smith e Thompson dalla piazzola centra il 20-5 per i Warriors con cui si va all’intervallo.
All’uscita dagli spogliatoi si ritorna in parità numerica col rientro in campo di Cannone. C’è anche l’ingresso di Piantella per Zuliani. Il Benetton vuole provare a ritornare vicino ai Warriors e va subito in meta. Glasgow vuole allontanare l’ovale, ma il calcio è controbattuto da Sgarbi e il pallone arriva a Riccardo Favretto che va a schiacciare la seconda marcatura del pomeriggio. Padovani trasforma per il 20-12. I Leoni in mischia spingono forte e guadagnano punizioni interessanti. Da una di queste gli uomini di Crowley si prendono il piazzato e Edoardo Padovani è preciso e dà altri tre punti ai trevigiani. Entrano Els e Nemer per Lucchesi e Riccioni. Rovesciamento di fronte e Glasgow va alla terza meta, a marcarla Matawalu, abile a sfuggire ai difensori biancoverdi in velocità. Thompson non sbaglia dalla piazzola. Passano pochi istanti e i Warriors timbrano la meta del bonus offensivo con la scorribanda di Horne assistito da Smith. Thompson arrotonda per il 34-15 degli scozzesi che tentano la fuga. Il Benetton Rugby prova l’ulteriore reazione, subentrano Hayward e Snyman per Allan e Ruzza. Petrozzi sulla fascia destra scappa via alle maglie dei Warriors, i Leoni caricano a testa bassa, finchè Padovani imbecca Marco Zanon che trova la terza meta dei trevigiani. Padovani stavolta non centra i pali. Gli attacchi hanno la meglio sulle difese e Glasgow va ancora a segno, ora con Ioane; Thompson colpisce il palo e si è sul 39-20 per i Warriors. I biancoverdi vogliono almeno la meta del bonus offensivo e lo collezionano grazie alla meta di Corniel Els, che conduce alla perfezione un poderoso carrettino avanzante. Padovani prende il palo e non trasforma. All’ultimo minuto Matthews preme a terra per la sesta meta degli scozzesi e l’ex Keatley sancisce il 46-25 per Glasgow. Ai Leoni va un punto di bonus mete.
Foto e Notizie: Ufficio Stampa Benetton Rugby

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here