Il Barni Racing Team prepara il 2022: due giorni di test con la Panigale V2 e l’elettronica MecTronik

In casa Barni Racing Team è già 2022. Il progetto Supersport, partito con la partecipazione al National Trophy Big Supersport con la Panigale V2 e con Nicholas Spinelli, ha vissuto in questi giorni un importante step di sviluppo.

In casa Barni Racing Team è già 2022. Il progetto Supersport, partito con la partecipazione al National Trophy Big Supersport con la Panigale V2 e con Nicholas Spinelli, ha vissuto in questi giorni un importante step di sviluppo.
Spinelli ha svolto una due giorni di test sul circuito di Grobnik, in Croazia, e sulla bicilindrica di Borgo Panigale è stata montata per la prima volta l’elettronica Mec Tronik omologata WorldSSP. La moto #29 che è scesa in pista lunedì 19 e martedì 20 luglio si avvicina così a quella che potrebbe segnare il ritorno di Ducati nel mondiale Supersport.
L’intera equipe del Barni Racing Team che sta seguendo Nicholas nel National Trophy, capitanata da Maurizio Cucchiarini, era presente al test e a seguire personalmente i lavori c’era anche il Team Principal e proprietario della squadra Marco Barnabò, l’uomo che prima di tutti ha creduto in questo progetto: era l’ottobre del 2020 quando lo svizzero Randy Krummenacher aveva svolto un test al Misano World Circuit sulla Panigale V2 955, poi si è capito che ci sarebbe voluto ancora un anno per le modifiche ai regolamenti così “Barni” ha dato la prima sterzata al progetto scegliendo di puntare su un giovane pilota: Nicholas Spinelli. Con l’obiettivo di disputare il mondiale Supersport 2022 in sella a una Ducati, il pilota abruzzese ha scelto di fare un “passo indietro” partecipando al National Trophy e investendo un’intera stagione per sviluppare la moto. Così è toccato a lui l’onore di guidare per primo la Ducati Panigale V2 che più si avvicina a una “Supersport”. A Grobnik, con la pista in esclusiva grazie al supporto dello sponsor Spark Team Serbia, il Barni Racing Team ha portato due Panigale V2 955, una con elettronica “stradale” – con la quale Spinelli ha già vinto al Mugello nel round 1 del National Trophy – e una con l’elettronica omologata SSP. Durante la due giorni di test, disturbata dal forte vento, Nicholas e la squadra hanno effettuato numerose comparative e analizzato a lungo i dati della telemetria. Oltre all’elettronica, il Barni Racing Team sta sviluppando anche tutte le altre aree della moto, in stretta collaborazione con Ducati e con gli sponsor tecnici che sostengono il team anche nel CIV e nel Mondiale Superbike.
Marco Barnabò – Team Principal
«Siamo i primi ad aver messo in pista la Ducati Panigale V2 con l’elettronica omologata in Supersport. Questa è sempre stata la nostra filosofia, sviluppare i nuovi modelli di Ducati e portarli in gara. Sappiamo che preparare la moto al livello delle altre sarà un lavoro molto lungo, case come Yamaha e Kawasaki dominano in questa categoria da anni e per noi è come iniziare da zero. Per questo abbiamo investito tempo e risorse già a partire dal 2021. Voglio ringraziare in primis Nicholas che ha sposato la nostra filosofia e si sta dedicando con grande impegno nel lavoro di sviluppo, ma anche tutta la squadra che sta lavorando con entusiasmo su questo progetto».
Foto e Notizie: Ufficio Stampa Barni Racing Team

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here