IHL – Division I, il Dobbiaco vince a Torre Pellice e conquista il titolo

Il Dobbiaco vince la IHL – Division I, ma lo fa solo dopo una gara estremamente tirata contro dei Bulldogs di Torre Pellice che hanno dato davvero tutto

Il Dobbiaco vince la IHL – Division I, ma lo fa solo dopo una gara estremamente tirata contro dei Bulldogs di Torre Pellice che hanno dato davvero tutto.  Il goal decisivo degli Icebears arriva a meno di tre minuti dalla fine del terzo tempo quando la formazione altoatesina, allenata da Armin Helfer,  completa la rimonta con la rete del capitano Patrick Rizzo che vale il 3:2 finale per gli ospiti.  Questo il responso della gara-2 di finale disputata al Cotta Morandini, partita che ha chiuso la serie e il campionato. Il successo finale va alla formazione che ha dominato la regular season e i playoff, ma il Valpellice è stata sicuramente la sorpresa di questi playoff arrivando a sfiorare il titolo. Davvero bravi i ragazzi di Dino Grossi, che si sono dovuti inchinare solo di fronte alla maggior esperienza dei pusteresi.
Il primo tempo è dei Bulldogs con il minimo vantaggio
A inizio gara sono gli ospiti ad avere un’occasione con Trenker, poi col passare dei minuti i Bulldogs crescono e già al 3,15 passano avanti con Tommaso Salvai, bravo sul rebound dopo il tiro di Canale. Piemontesi che assaltano la gabbia di Burzacca senza trovare il 2-0, mentre al Dobbiaco è annullato un gol nel finale di frazione per uomo in area.
Il Dobbiaco pareggia ma è Tommaso Salvai che riporta i piemontesi avanti alla fine del periodo centrale
Passano soli 71 secondi del periodo centrale e questa volta l’1-1 è valido, e arriva con un tiro dalla blu di Profunser che beffa Basraoui sotto i gambali. Le squadre sprecano poi tre power play (due ospiti, uno di casa), e la gara rimane estremamente accesa: Martina coglie un palo dallo slot che beffa i Bulldogs. Bravi però i piemontesi a crederci sempre, e alla seconda superiorità numerica è Filippo Salvai su rebound a segnare dallo slot. 2-1 al 38,10 e punteggio che dura fino alla sirena.
Nel terzo tempo gli Icebears prima pareggiano e poi vanno a vincere con Patrick Rizzo
I ritmi restano alti, il gioco diventa fisico, e il Dobbiaco spinge a manetta sin dall’inizio del terzo tempo. È Crepaz a siglare il nuovo pareggio al 45,57 con un tiro ravvicinato che passa sotto i gambali di Basraoui e rimette tutto in discussione. Gara ora molto tesa, con i pusteresi che aumentano il ritmo senza però riuscire a passare. Questo fino al 57,05, quando dopo un disco lasciato dietro la porta dei Bulldogs dalla difesa Rizzo rimette in mezzo per Alverà che al volo fa 3-2 per gli ospiti. Il finale è chiaramente combattuto, con i Bulldogs che danno tutto per cercare di impattare ma nonostante l’uomo di movimento in più non ci riescono. Finisce così la IHL Division I, e il Dobbiaco può festeggiare il titolo.
Il capitano degli Icebears, Patrick Rizzo: ”E’ una grande gioia vincere questo torneo. Già lo scorso anno era rimasto un conto in sospeso perché non si era potuto finire la stagione. Questa sera è stata veramente difficile fino alla fine. Complimenti all’avversario per quello che ha saputo dimostrare.”
Il capitano degli IceBears Patrick Rizzo per la premiazione del primo posto della IHL – Division I tra Renato Viglianisi, Presidente del Comitato Regionale FISG Piemonte e Mirko Spimpolo, responsabile del campionato
IHL – Division I | Playoff | Finale | Best-of-three | Gara 2 | 10 aprile 2021
HC Valpellice Bulldogs – AHC Toblach Dobbiaco Icebears 2-3 (1-0, 1-1, 0-2)
Gol: 3:15 T. Salvai (P. Canale, M. Depetris) (1:0), 21:31 M. Profunser (P. Canale, M. Depetris) (1:1), 38:10 F. Salvai (P. Gardiol, S. Payra) (2:1, PP1), 45:57 L. Crepaz (P. Gardiol, S. Payra) (2:2), 57:05 P. Rizzo (F. Alverà, S. Payra) (2:3)
Formazione Valpellice: Andrea Basraoui 60:00 (Alessio Boaglio); Samuel Payra – Gabriele Morel; Matteo Depetris – Simone Bertin; Moreno Antonio Rosso – Samuele Ravera; Daniel Stringat – Andrea Odetto; Andrea Gay – Filippo Salvai – Cristian Long; Matteo Mondon-marin – Tommaso Salvai – Pietro Canale; Paolo Gardiol – Pietro Cullati – Lorenzo Martina; Davide Segatel – Nicolò Porporato – Andrea Fornasetti; Coach: Dino Anthony Grossi/ Andrea Fraschia;
Formazione Dobbiaco: Luca Burzacca 60:00 (Manuel Oberkanins); Hannes Tiefenthaler – Peter Wieser; Denis Soravia – Stefan Wagger; Marcel Lanzinger – Matthias Profunser; Lukas Plankensteiner – Rene Purdeller; Lukas Crepaz – Benno Obermair – Raphael Egarter; Thomas Trenker – Patrick Rizzo – Fabio Alverà; Patrick Lanzinger – Klaus Volgger – Giulio Zandegiacomo Mistrotione; Thomas Pichler – Alex Obermair – Matthias Mazzarini; Coach: Armin Helfer;
Penalità: 8-4 (2-0, 4-4, 2-0)
Tiri: 33-21 (12-4, 9-11, 12-6)
Arbitri: J. Bassani (M. Oderda, W. Volcan)
Le foto della pagina sono di Anton Oberhammer
Notizie: Ufficio Stampa FISG

 

 

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here