Gran Premio del Bahrain Formula 1 2021, i piloti Ferrari pronti al debutto

Un clima molto caldo ha accolto piloti e team in Bahrain, sede della prima gara della stagione 2021 che è in programma domenica. Charles Leclerc e Carlos Sainz sono arrivati in pista in tarda mattinata per cominciare a preparare il weekend di Sakhir insieme agli ingegneri

Un clima molto caldo ha accolto piloti e team in Bahrain, sede della prima gara della stagione 2021 che è in programma domenica. Charles Leclerc e Carlos Sainz sono arrivati in pista in tarda mattinata per cominciare a preparare il weekend di Sakhir insieme agli ingegneri. Prima di concludere la giornata con il consueto track walk alla luce dei riflettori, i piloti della Scuderia Ferrari Mission Winnow hanno incontrato i media nella tradizionale conferenza stampa del giovedì.
Voglia di scendere in pista. Il primo a prendere la parola è stato Charles cui è stato chiesto quanto si sente pronto per la nuova stagione: “Ci siamo preparati nel migliore dei modi possibili: nel corso dell’unica sessione di test pre-stagionale siamo stati tra le squadre che hanno girato di più e la vettura si è comportata nel modo in cui ci aspettavamo. Ora però è il momento di conoscere i veri valori in campo, qualcosa che cominceremo a vedere da sabato”. Secondo Leclerc la SF21 è migliorata sotto diversi aspetti rispetto alla SF1000 dalla quale deriva: “Nel bilanciamento e nel comportamento in curva, per esempio – ha affermato -. Direi che è anche un po’ più semplice da guidare. Sono segnali positivi, ma è difficile giudicare ora”.
Momento atteso. Anche Carlos Sainz non vede l’ora di salire in macchina: “Fin dal momento in cui sono arrivato, ho capito che la Ferrari è qualcosa di speciale e di diverso da tutte le altre squadre – ha raccontato lo spagnolo – Voglio godermi al massimo questo percorso e questa esperienza che sogno da quando avevo dieci anni”. Carlos ha più volte detto che avrebbe voluto poter contare su qualche giorno di test in più per entrare in sintonia con la SF21: “Sono convinto di poter fare bene: ho lavorato per arrivare più pronto possibile all’inizio della stagione massimizzando il tempo che ho avuto in pista con la nuova monoposto, lavorando sodo con gli ingegneri nell’analisi dei dati e anche guidando parecchio al simulatore”. Lo spagnolo ha poi aggiunto: “Passare da una squadra all’altra non è affatto banale in termini di procedure e comportamento in pista delle vetture. È incredibile, infatti, quanto monoposto molto diverse finiscano per ottenere tempi molto simili fra loro. Probabilmente alla prima gara non sarà facile spingere la monoposto al limite del suo potenziale, ma si tratta anche di una questione di sensazioni. Per questo non vedo l’ora di scendere in pista”.
Programma. Domani (oggi ndr) sono in programma due sessioni di prove libere, entrambe della durata di 60 minuti, alle 14.30 e alle 18 ora locale (12.30 e 16 CET). Sabato le qualifiche saranno alle 18 (16 CET), precedute dall’ultima ora di prove alle 15 (13 CET). Il Gran premio prenderà il via alle 18 di domenica (17 CET).
Foto e Notizie: Ufficio Stampa Scuderia Ferrari

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here