Giaguari Torino, un esordio da sogno

La prima partita dopo due anni per Giaguari e Pirates è stata una festa. Rivedere i ragazzi in campo, sentire il “rumore” dei caschi e dei paraspalle, vivere nuovamente le fasi intense di una partita di campionato è stato emozionante ed alla fine tutti quanti, vincitori e vinti, erano soddisfatti della giornata

La prima partita dopo due anni per Giaguari e Pirates è stata una festa. Rivedere i ragazzi in campo, sentire il “rumore” dei caschi e dei paraspalle, vivere nuovamente le fasi intense di una partita di campionato è stato emozionante ed alla fine tutti quanti, vincitori e vinti, erano soddisfatti della giornata. Hanno vinto i Giaguari per 28-8, ma i Pirates si sono rivelati un avversario molto ostico, ed hanno dato decisamente filo da torcere alla squadra di casa sembrando, in alcuni momenti, di essere in grado di poter prendere in mano la partita. I Giaguari non si sono però fatti fregare il pallino dalle mani e, pur fra una miriade di errori ed una miriade di penalità hanno portato a casa una partita che a tratti si è fatta difficoltosa. Probabilmente i ragazzi in giallonero si aspettavano una partita più in discesa, ed invece hanno dovuto fronteggiare un avversario che ha combattuto ogni singola yard, ogni singolo pallone ed ogni singola azione, arrendendosi solo al fischio finale della crew arbitrale. I Giaguari andavano a segno quasi subito con Alessandro Capello, che ritornava un punt bloccato da Davide Capello, ma un fallo di roughing the kicker vanificava il tutto. Sul punt successivo, però, toccava a Jacopo Salsa ritornare lovale in touchdown, e stavolta non c’erano flag ad annullare l’azione. Alessandro Capello si rifaceva subito dopo intercettando un lancio del quarterback Burato e riportandolo in touchdown. Caprioglio, oggi infallibile sulle trasformazioni, portava il punteggio sul 14-0. I Pirates faticavano a guadagnare terreno, e quasi alla fine del primo quarto entrava finalmente in campo l’attacco dei Giaguari, che però sembrava essere ancora parecchio arrugginito dalla lunga inattività. L’intesa tra quarterback e ricevitori non era delle migliori, ed anche il gioco di corsa stentava più del dovuto, per cui la partita si trasformava in una vera e propria battaglia di posizione in campo con le difese che prevalevano sugli attacchi. Ad inizio secondo tempo i Giaguari andavano subito per la giugulare con un preciso passaggio di Andrea Morelli su Jacopo Salsa, che veniva spinto fuori dal campo sulla una yard. Da lì, era lo stesso Morelli che si incaricava di mettere a segno il terzo touchdown di giornata. I Giaguari prendevano confidenza e, dopo aver fermato l’attacco di Savona, marciavano di nuovo per tutto il campo, fino ad arrivare dentro le cinque yard avversarie. I Giaguari commettevano però uno dei tanti errori di giornata quando Morelli si scontrava con un suo compagno di squadra perdendo la palla. Era lestissimo Aboulaye a raccoglierla ed involarsi in touchdown dopo aver percorso tutto il campo. I Pirates trasformavano da due piunti con un passaggio su Parodi e, a quel punto, sembravano quasi poter prendere in mano la partita e cercare una rimonta che, fino a pochi minuti prima, sembrava impossibile. La difesa di casa, però si ergeva nuovamente a baluardo della propria end zone intercettando il quarterback avversario e restituendo il pallone al proprio attacco. Nel quarto periodo arrivava ancora il touchdown di Alberto Ghio, che varcava la goal line al termine di una corsa da una decina di yard per il 28-8 definitivo. Molte luci ma anche moltissime ombre, quindi, nella prestazioni dei Giaguari che, dopo la pausa della prossima settimana, riprenderanno la propria marcia il 2 Maggio prossimo a Sarzana contro quei Red Jackets che ieri sera hanno perso di un solo punto contro i Reapers Torino.
LE DICHIARAZIONI DEI COACH
John Harper (Head Coach)
Ovviamente si è visto che non c’è stato un campionato da due anni, i ragazzi erano un po’ arrugginiti. I Pirates erano molto in forma, poi avevano dei giocatori nuovi ma giocano insieme da tanti anni e fisicamente sono grossi e ci hanno messo in difficoltà. Noi abbiamo fatto tanti errori, anche loro, ma se andiamo a guardare il video della partita, noi ne abbiamo fatti davvero tanti. Non mi aspettavo niente di diverso oggi, comunque. Il Covid-19 ci ha dato qualche problema, sia a loro che a noi, a noi anche oggi, quando abbiamo dovuto rinunciare ad un giocatore che è risultato positivo al tampone di controllo pre-partita, ma la cosa positiva oggi è essere riusciti a scendere finalmente in campo.
È solo l’inizio!
Giorgio Volpi (Defensive consultant)
I Pirates hanno giocato bene, da un certo punto di vista, anche numericamente, noi siamo superiori. Abbiamo fatto tanti errori, ci siamo tirati tante bastonate sui piedi e potevamo fare molto meglio. Abbiamo fatto tanti errori, anche loro ne hanno fatti ma io mi concentro sulla mia squadra. La difesa ha giocato bene, ha segnato, abbiamo segnato anche con il punt return, quindi hanno fatto un bel lavoro. Dobbiamo sincronizzarci meglio. Dopo un ottimo inizio della nostra difesa, i Pirates hanno fatto i loro aggiustamenti, ma non abbiamo mai perso il controllo della partita. Abbiamo lasciato un po’ andare ad un certo punto, dove dobbiamo anche dire che loro hanno degli ottimi giocatori come il numero 1 (il quarterback Burato n.d.r.) che ha fatto dei bei lanci, noi abbiamo sbagliato qualche copertura e l’abbiamo pagata. Dobbiamo quindi dare credito anche ai nostri avversari, però secondo me non abbiamo perso il controllo della partita. Poi, è normale: un fumble sulla una yard e l’avversario la prende e la riporta in end zone, è un episodio fortuito.
Brian Michitti (Defensive Coordinator)
In generale penso che la nostra difesa possa essere orgogliosa di come ha giocato oggi. I nostri giocatori hanno fatto un ottimo lavoro per farsi trovare preparati per i Pirates ed abbiamo visto il risultato del nostro duro lavoro. Avevamo un obiettivo di provocare quattro turnover e ne abbiamo avuti 5. Abbiamo ancora molti margini di miglioramento e penso che i nostri giocatori siano motivati e concentrati sul lavoro per migliorare ancora.
Foto e Notizie: Ufficio Stampa Giaguari Torino

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here