Domenica incolore per l’Indonesian Racing Gresini Moto3 ad Assen

Inutile nasconderlo, le premesse erano tutt’altre. La pole position di Jeremy Alcoba e la seconda fila di Gabriel Rodrigo l’obiettivo di oggi era molto più alto.

#DutchGP gara. Inutile nasconderlo, le premesse erano tutt’altre. La pole position di Jeremy Alcoba e la seconda fila di Gabriel Rodrigo l’obiettivo di oggi era molto più alto. L’ottava posizione finale dell’argentino e la decima dello spagnolo lasciano un po’ di amaro in bocca al termine di quest’ultima gara prima della sosta.
Una gara velocissima quella odierna dove nessuno dei piloti del Team Indonesian Racing Gresini Moto3aveva il passo adeguato per giocarsi le posizioni di testa. Qualche punto importante per la classifica generale con Rodrigo (8º) e Alcoba (9º) staccati di una sola lunghezza.
Ora la lunga pausa di luglio con la squadra faentina che si ritroverà ad inizio agosto per la doppietta austriaca di Spielberg.
8º – GABRIEL RODRIGO #2
(8º in classifica generale – 59 punti)
“Abbiamo sofferto abbastanza questo circuito, specie nei cambi veloci di direzione. Come già avevo detto ieri non stavamo bene come in altri gran premi a livello di passo e oggi purtroppo la situazione non è migliorata. Sono rimasto aggrappato al gruppo di testa fino a quando ho potuto, poi un errore di Artigas che mi precedeva mi ha fatto perdere contatto e non c’è stato modo di recuperare. Un po’ di riposo ci farà bene per ricaricare le pile”.
10º – JEREMY ALCOBA #52
(9º in classifica generale – 58 punti)
“Abbiamo dato tutto e forse di più oggi, ma non avevamo il passo per giocarcela. Sono stremato dopo una gara durissima. È un peccato perché volevamo essere della partita dopo il sabato di ieri. Era la mia prima apparizione qui e lascio Assen con un sapore agrodolce”.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here