Curling, l’Italia ad Aberdeen per il via dei Mondiali di doppio misto

Dopo quelli maschili e quelli femminili, entrambi andati in scena nella bolla canadese di Calgary, il curling internazionale torna in Europa e si appresta a vivere un’altra grande settimana con i Mondiali di doppio misto in programma da lunedì 17 a domenica 23 sul ghiaccio di Aberdeen, in Scozia, nella nazione che ha dato i natali a questa disciplina.

Dopo quelli maschili e quelli femminili, entrambi andati in scena nella bolla canadese di Calgary, il curling internazionale torna in Europa e si appresta a vivere un’altra grande settimana con i Mondiali di doppio misto in programma da lunedì 17 a domenica 23 sul ghiaccio di Aberdeen, in Scozia, nella nazione che ha dato i natali a questa disciplina.
Al via pure l’Italia guidata dall’allenatrice Violetta Caldart e dal direttore tecnico Ulrik Schmidt, e, soprattutto, rappresentata dalla coppia Stefania Constantini (C.C. Dolomiti) e Amos Mosaner (Aeronautica Militare). Venti le Nazionali presenti per quella che è la tredicesima edizione dei Mondiali, tenutisi per la prima volta nel 2008 a Vierumaki, in Finlandia, nel 2008. Le squadre saranno divise in due gruppi:
Gruppo A: Australia, Canada, Repubblica Ceca, Spagna, Germania, Ungheria, Italia, Corea del Sud, Federazione russa di curling e Scozia
Gruppo B: Cina, Inghilterra, Estonia, Finlandia, Giappone, Norvegia, Nuova Zelanda, Svizzera, Svezia e Stati Uniti.
Cinque i giorni di round robin con le migliori tre formazioni di ogni gruppo qualificate per la fase finale: le squadre vincitrici dei singoli gruppi andranno direttamente in semifinale mentre le altre si incroceranno in una partita secca per determinare le altre due semifinaliste.
In generale, le prime sette squadre di ogni gruppo si qualificheranno alla prossima edizione dei Mondiali; non invece le ultime classificate di ogni girone, che saranno retrocesse all’evento di qualificazione, e nemmeno chi arriverà 8° e 9° in ogni gruppo, con due ulteriori sfide a eliminazione che designeranno le due squadre che, insieme alle altre 14, avranno la garanzia della partecipazione nella rassegna iridata 2022 e le due che invece retrocederanno.
Un Mondiale, questo in Scozia, importantissimo anche in chiave olimpica, considerando i dieci posti previsti a Pechino 2022: ad Aberdeen si assicurano la partecipazione ai Giochi le migliori sette formazioni (più la Cina come Paese ospitante). I restanti due posti disponibili saranno invece assegnati in un evento di qualificazione olimpica in programma nella seconda parte del 2021.
Questo il programma di gare ora italiana (-1 per l’ora locale di Aberdeen):
Lunedì 17 maggio
Ore 18.30: Italia-Scozia
Martedì 18 maggio
Ore 10.00: Spagna-Italia
Ore 17.00: Australia-Italia
Mercoledì 19 maggio
Ore 10.00: Germania-Italia
Ore 17.00: Italia-Ungheria
Giovedì 20 maggio
Ore 13.30: Italia-Canada
Ore 20.30: Repubblica Ceca-Italia
Venerdì 21 maggio
Ore 13.30: Italia-Federazione di curling russa
Ore 20.30: Corea del Sud-Italia
Foto: WCF
Notizie: Ufficio Stampa FISG

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here