Curling, Europei: una vittoria e una sconfitta per l’Italia maschile. Azzurre due volte ko

I risultati delle partite in Norvegia

curling-europei-vittoria-sconfitta-italia-maschile-azzurre-due-volte-ko
Amos-Mosaner-credit-WCF_3

L’Italia del curling viaggia sulle montagne russe negli Europei di scena a Lillehammer, in Norvegia. La Nazionale maschile guidata da Claudio Pescia centra oggi una vittoria importante contro la Repubblica Ceca ma si arrende in serata alla Svizzera. Arrivano invece purtroppo due k.o. per la squadra femminile allenata da Violetta Caldart, sconfitta da Svezia e Turchia.

Al maschile, fondamentale il successo contro la Repubblica Ceca, giunta al termine di un match combattutissimo. Dopo tanti strappi azzurri e altrettanti pareggi avversari, nell’ottavo end l’Italia – sul ghiaccio con Joel Retornaz (skip, Fiamme Oro), Sebastiano Arman (Aeronautica Militare), Simone Gonin (Aeronautica Militare) ed Amos Mosaner (Aeronautica Militare) – piazza due punti a cui i cechi rispondono con uno soltanto nel nono. Letale dunque la squadra tricolore nel firmare l’ultima marcatura per il 7-5 conclusivo.

Davvero tirato anche il secondo match di giornata contro la Svizzera: pochi punti e tanto tatticismo in una partita risolta dall’esperienza degli elvetici, bravi a congelare il vantaggio e a portare a casa la vittoria all’ultimo end dopo il rientro azzurro in parità sul nono end. Il bilancio tricolore recita sesta posizione in classifica con due successi e tre sconfitte.

Dopo il successo di ieri contro l’Estonia, la Nazionale femminile inciampa dunque due volte nella terza giornata della manifestazione scivolando dalla terza alla settima posizione provvisoria in classifica. In mattinata la squadra azzurra allenata da Violetta Caldart e composta da Stefania Constantini (skip, Fiamme Oro), Marta Lo Deserto (C.C. Dolomiti), Angela Romei (Fiamme Oro) e Giulia Zardini Lacedelli (C.C. Dolomiti) non riesce a tenere il passo della Svezia: avanti 2-1 dopo tre end, le azzurre pagano il parziale di tre punti delle avversarie nella quarta ripresa con la rimonta che diviene impossibile fino al 5-3 finale.

Nel pomeriggio, nel match contro la Turchia, fatale anche qui il blackout del quarto end con le rivali capaci di infliggere addirittura 5 punti alle azzurre per un 6-1 provvisorio che le nostre riescono ad accorciare ma non a colmare. Il risultato finale condanna così il team tricolore al terzo k.o. sin qui di questa rassegna iridata.

Domani la possibilità di riscatto con due partite importanti contro Scozia e Russia; uno soltanto il match per gli uomini, programmato alle ore 14 contro l’Olanda.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here