Coppa del Mondo: Marta Bassino a un passo dal podio nel parallelo di Lech

Iniziata la stagione per l'atleta di Borgo San Dalmazzo

coppa-mondo-marta-bassino-passo-podio-parallelo-lechSotto una nevicata abbastanza fitta e bagnata, Marta Bassino (Centro Sportivo Esercito) non è riuscita a conquistare il primo podio stagionale nel Parallelo della Coppa del Mondo femminile a Lech.

L’azzurra di Borgo San Dalmazzo è giunta quarta, avendo perso la small final contro la norvegese Kristin Lysdhal. La Norvegia ha piazzato due atlete sul podio, grazie al secondo posto di Thea Louise Stjernesund e al terzo di Kristin Lysdhal. La Slovenia è tornata invece alla vittoria grazie ad Andreja Slokar. Marta Bassino aveva perso l’opportunità della vittoria uscendo nella prima manche della semifinale. Nella sfida per il terzo posto non si era persa d’animo ma, dopo aver vinto la prima sfida per con 35/100 di vantaggio non si è ripetuta nella seconda tagliando il traguardo con 10/100 di svantaggio.

Thea Louise Stjernesund, affrontata da Marta in semifinale, era stata autrice del miglior tempo nella gara di qualifica del mattino ed era arrivata fino alla finale battendo l’elvetica Kasper e la compagna di squadra Monsen. Purtroppo nel primo scontro con la norvegese Marta Bassino ha perso lo sci esterno al sesto passaggio ed è scivolata via per la tangente. Recuperare mezzo secondo alla norvegese era impossibile, per cui Marta si è accontentata della finalina per il terzo posto.

Io sono contenta nel complesso di tutta la giornata.ha commentato Marta a fine garaSperavo naturalmente in qualcosa in più. Nell’ultima manche non sono riuscita a sfruttare bene il raccordo nel piano e in un attimo sono stata recuperata. Adesso andrò a Levi e avrò il tempo di fare due o tre giorni di allenamento e poi avrò due occasioni per far bene anche in Slalom. La stagione è lunga: da lì si va direttamente a Killington e avanti così per tutta la stagione. Oggi, nelle qualificazioni, sembrava più forte la norvegese Stjernesund, ma in questa disciplina ce la si gioca davvero all’ultimo e, alla fine, ha vinto la Slokar. Merito a lei”. Giornata amara per le altre atlete azzurre in gara, che non sono riuscite a superare la fase di qualificazione. La torinese Anita Gulli (Centro Sportivo Esercito) è giunta quarantunesima.

Domenica 14 novembre a Lech la Coppa del Mondo maschile proporrà un Parallelo maschile in cui sarà in gara il carabiniere bardonecchiese Giovanni Borsotti. Le qualificazioni inizieranno alle 10, mentre le eliminatorie decisive saranno a partire dalle 16.

La classifica del Parallelo della Coppa del Mondo femminile disputato a Lech

https://www.fis-ski.com/DB/general/results.html?sectorcode=AL&raceid=109237

Nelle immagini dell’agenzia Pentaphoto le protagoniste del Parallelo di Lech

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here