Chieri ritrova il successo anche al PalaFenera con un 3-1 su Bergamo

Il successo arriva al termine di 2 ore di gioco che vedono le biancoblù aggiudicarsi primo, secondo e quarto set

chieri-ritrova-successo-palafenera-3-1-bergamo
Foto di Pierluigi Ferioli

Dopo l’affermazione per 1-3 a Perugia, la Reale Mutua Fenera Chieri ’76 ritrova la vittoria anche al PalaFenera battendo sempre per 3-1 il Volley Bergamo 1991.

Il successo arriva al termine di 2 ore di gioco che vedono le biancoblù aggiudicarsi primo, secondo e quarto set per 26-24, 25-20 e 25-18, mentre il terzo set va alle orobiche 23-25. Una partita intensa e molto combattuta che in larghi tratti vede le due squadre protagoniste di un serrato punto a punto, con ripetuti avvicendamenti e tira e molla.

Le padrone di casa ottengono un successo sofferto ma meritato mostrandosi più continue ed efficaci in attacco, trascinate da Villani e Grobelna che con 21 e 20 punti sono di gran lunga le migliori realizzatrici. Il premio di MVP va invece a Bosio, protagonista di un’eccellente lavoro in regia che conduce le ragazze di Bregoli a una convincente affermazione di squadra.

Reale Mutua Fenera Chieri ’76-Volley Bergamo 1991 3-1 (26-24; 25-20; 23-25; 25-18)
REALE MUTUA FENERA CHIERI ‘76: Bosio 3, Grobelna 20, Mazzaro 10, Alhassan 10, Villani 21, Cazaute; De Bortoli (L); Bonelli, Frantti 9, Perinelli 1, Guarena 1. N. e. Karaoglu, Weitzel, Armini (2L). All. Bregoli; 2° Sinibaldi.
VOLLEY BERGAMO 1991: Isabella Di Iulio, Lanier 11, Butigan 11, Ogoms 5, Loda 14, May 11; Faraone (L); Turlà, Borgo 1, Cagnin 5, Schoelzel 7, Cicola (2L). All. Micoli; 2° Zanelli.
ARBITRI: Luciani di Ancona e Carcione di Roma.
NOTE: presenti 762 spettatori. Durata set: 28’, 27’, 28’, 26’. Errori in battuta: 7-11. Ace: 3-6. Ricezione positiva: 38%-53%. Ricezione perfetta: 25%-34%. Positività in attacco: 46%-35%. Errori in attacco: 9-8. Muri vincenti: 12-12. MVP: Bosio.

La cronaca
Primo set – Il primo punto del match è di Villani. Si prosegue per metà set a strappi: 5-1 (Villani), 6-5 (Lanier), 10-6 (Mazzaro), 11-12 (muro di Butigan). Segue un’intensa fase di punto a punto fin quando sul 19-19 una pipe di Villani e un muro di Grobelna ridanno il doppio vantaggio alle biancoblù. Bergamo torna in parità sul 23-23 con un ace sporco di Butigan. Chieri guadagna la prima palla set con Villani, che Loda annulla. Il 25-24 va alle padrone di casa dopo che il videocheck non rileva un tocco a muro su attacco lungo di Loda. Frantti entra al posto di Cazaute e proprio la schiacciatrice statunitense, dopo una grande difesa di De Bortoli, mette a terra il 26-24. Nelle statistiche di fine set svetta Villani: 9 punti col 66% di positività in attacco.

Secondo set – Frantti è confermata nel sestetto chierese al posto di Cazaute, costretta a bordo campo da un leggero infortunio. La fase di equilibrio prosegue fino all’8-8. Chieri allunga a 13-9 (Frantti), ma subito Bergamo rientra a 15-15 (ace di Lanier). Sul 17-16 Perinelli entra per Frantti. La squadra di Bregoli sale a 20-17 grazie anche a un videocheck che rileva l’attacco out di May. Nel finale la Reale Mutua Fenera non si fa più avvicinare, e concretizza la prima palla set con un ace sulla linea di fondo di Guarena, appena entrata al servizio per Alhassan.

Terzo set – Coach Micoli inserisce Schoelzel al centro al posto di Ogoms. Dopo un inizio di marca orobica (4-6) Chieri capovolge il punteggio in 9-7 (Frantti). Intanto Cagnin rileva Loda. Raggiunte sul 12-12, le padrone di casa tornano avanti con Villani (14-12) e mantengono un paio di lunghezze di vantaggio fino al 19-17 (Grobelna). Bergamo su servizio di Butigan capovolge il punteggio in 19-22. Alhassan con un muro ferma il filotto ospite, quindi le chieresi tornano a contatto con Villani. Una fast di Schoelzel dà la prima palla set (22-24) a Bergamo, che Villani annulla. Nello scambio successivo il contrattacco di Frantti non passa, mentre May mette a terra il 23-25.

Quarto set – Bergamo riparte dal sestetto vittorioso nel set precedente, ma dopo l’ottimo inizio chierese (5-1) Micoli inserisce Loda per May. Per metà frazione il punteggio si sviluppa in modo abbastanza lineare, con le padrone di casa sempre avanti di almeno un paio di lunghezze. Quando da 14-10 (ace di Villani) Bergamo recupera a 14-13 Bregoli chiama time-out. Al rientro in campo Chieri torna ad allungare, beneficiando anche di un videocheck che rileva il tocco del muro sull’attacco di Grobelna (16-13). Il vantaggio cresce ancora con Mazzaro (19-14). Nel finale la Reale Mutua Fenera Chieri ’76 non si fa più avvicinare, e fa scendere i titoli di coda al primo match-point con un mani out da posto 4 di capitan Perinelli.

Il commento
Francesca Bosio (MVP): «Sono contentissima. Tre punti importantissimi per noi per continuare a tenere la nostra posizione in classifica. Ben venga che questi tre punti sia venuti anche un po’ sudando, credo stiamo dimostrando sul campo che ci siamo riprese alla grande, e siamo tornate a giocare bene e a lottare».
Khalia Lanier: «Per noi è stata una settimana molto lunga, anche se ovviamente non è una scusa. Sappiamo di non aver raggiunto il punteggio che volevamo, ma continuiamo a lottare e a lavorare sodo per migliorare».

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here