C Silver, la Planet Smart City non si ferma: 5 su 5 a Rivarolo

Con un primo tempo formato deluxe, la Planet Smart City BEA passa anche sul difficile campo del Polisportivo di Rivarolo, infilando la quinta vittoria in altrettante partite di questo primo stralcio di C Silver

Con un primo tempo formato deluxe, la Planet Smart City BEA passa anche sul difficile campo del Polisportivo di Rivarolo, infilando la quinta vittoria in altrettante partite di questo primo stralcio di C Silver. Un successo pesante e importante, arrivato contro un avversario spigoloso e in condizioni difficili, con i Leopardi orfani di Mosca (in panchina solo per onor di firma), Benedicenti e Segura, ma capaci di mettere in scena una vera e propria prova di forza che lancia BEA al primo posto solitario in classifica.
Alla palla a due coach Vassalli spariglia le carte, inserendo nello starting five oltre ai soliti D’Arrigo, Scalzo e Gile, Stiffi e Drame. È proprio quest’ultimo ad aprire le danze, con i padroni di casa però che partono forte portandosi in breve sul 6-2. Questo sarà il primo e ultimo vantaggio locale, con i chieresi che ci mettono qualche minuto a carburare ma poi volano via: la bomba di Capitan Gile carica gli Arancioni, con i chieresi che trovano vantaggi importanti nel pitturato con la coppia Drame – Gile, bravi anche a chiudere l’area facendo valere stazza e centimetri. A fine prima frazione il vantaggio dei Leopardi è già in doppia cifra (11-21).
Nella seconda decina il copione non cambia, BEA continua a tenere il piede premuto sull’acceleratore costruendo bene in attacco trovando i vantaggi giusti e difendendo con intensità e intelligenza. Fassio e Tagliano portano la giusta energia dalla panchina, con D’Arrigo bravo a gestire il ritmo dell’attacco e a colpire quando serve: il risultato è che il vantaggio aumenta ad ogni giro di lancetta, dal +15 di metà frazione fino al +21 della pausa lunga.
Alla ripresa USAC riesce a mettere in campo qualche contromisura allo strapotere fisico e tecnico arancio-nero, con i Leopardi che calano di tono forse anche per il grande dispendio di energia dopo un ottimo primo tempo, faticando molto di più a trovare la via del canestro. La partita così diventa più combattuta, con le squadre che si rispondono colpo su colpo e il gap che rimane stabile attorno alle venti lunghezza. Astegiano prova a suonare la carica con due triple, ma è prontamente scacciato indietro con la stessa moneta da Scalzo, con la tripla di Sartore dal palleggio sulla sirena che fissa il 41-55 del 30′.
Rivarolo tenta il tutto per tutto, arrivando fino al -10 sul 47-57 costringendo coach Vassalli al time-out. La difesa dei Leopardi si compatta, Drame torna a fare la voce grossa nel pitturato, dominando a rimbalzo e punendo nei pressi del ferro, e non senza fatica Chieri riallunga, tornando sul +15. A chiudere definitivamente i conti è una bomba del Capitano dopo un’azione ben costruita a poco più di un minuto dalla sirena finale, che suonerà sul 58-71.
Vittoria netta e importante quindi per la Planet Smart City BEA grazie a un’ottima prestazione di squadra. Sicuramente in evidenza un Drame incontenibile per la difesa di casa (22 punti, 12 rimbalzi e soli due errori al tiro con il 100% dalla lunetta), spalleggiato da un Capian Gile in forma, con 16 punti e canestri pesanti nei momenti giusti. Da segnalare anche la prova di D’Arrigo, costretto agli straordinari vista l’assenza di Mosca e capace di dettare i giusti ritmi all’attacco arancio-nero, oltre alla solita sostanza di Scalzo (7 punti, 10 rimbalzi e 5 palle recuperate) e Rivoira. Impossibile non citare poi il ritorno in campo di Andrea Barbero, alla prima presenza stagionale, e subito protagonista di minuti importanti.
Nella prossima giornata, finalmente, i Leopardi torneranno al PalaCascinaCapello dopo più di un mese di lontananza dal campo di casa per un vero e proprio big match. A Chieri arriverà infatti l’Arona Basket seconda in classifica a due punti di distanza dagli Arancioni: una vittoria vorrebbe dire chiudere il girone di andata imbattuti e mettersi le dirette inseguitrici a due vittorie di distanza, una sconfitta potrebbe riaprire parzialmente i giochi per la testa della classifica. Palla a due alle ore 18.30.
USAC RIVAROLO BASKET – Planet Smart City BEA CHIERI 58-71
Parziali: 11-21, 22-43, 41-55.
BEA CHIERI: Fassio 7, Barbero 3, Scalzo 7, Stiffi 2, Perillo ne, Sirbu ne, Gile 16, Mosca ne, Drame 22, Tagliano 3, Rivoira 2, D’Arrigo 9. All. Vassalli, Ass. Felletti, Turetta. Acc. Monteleone
RIVAROLO: Ferraresi 15, G.Zuliani 11, Piovano ne, Battaglia 0, Castello 3, Longoni 8, Astegiano 6, Ferrera 0, Ronci 0, Sartore 15. All. Porcelli.
Foto e Notizie: Ufficio Stampa BEA Chieri

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here