AtlEtico Taurinense: il girone di ritorno comincia con una vittoria

I torinesi giocano una partita di carattere contro Alba e vincono

atletico-taurinense-girone-ritorno-comincia-vittoriaL’AtlEtico Taurinense inizia nel modo migliore il girone di ritorno della Serie C1 Futsal. I torinesi, infatti, battono per 10 a 5 l’Area Calcio Alba Roero.

Il ritorno dopo la lunga pausa forza a causa del Covid è tra i più positivi possibili. Nella prima frazione di gioco l’AtlEtico si dimostra subito in palla e chiude con un netto 5 a 3 senza alcuna ammissione di replica.

I torinesi escono nel secondo tempo e confezionano una partita praticamente perfetta firmando il 10 a 5 finale. Grande protagonista Domenico Seccia con quattro gol e giocate a profusione per i compagni. Un indomabile Luca Rea ne firma tre di reti, Alberto Pallavidino una e Luca Castiglione due regalandosi anche una esultanza alla Vlahovic. Menzione speciale al ritorno di Simone Specolizzi che vive una partita di attesa, ma entra e regala subito emozioni e giocate per i compagni. Il nuovo spirito dell’AtlEtico dovrà essere proprio questo.

Una gara praticamente perfetta per i torinesi che dimostrano una grande forza mentale e la capacità di gestire bene le situazioni di pericolo contro una squadra mai doma come Alba.

SECCIA –Era importante dare un segnale positivo a questa squadra e dare l’esempio ai più giovani. Ora cerchiamo di vincere più partite possibili e vediamo alla fine dove saremo. Un obiettivo personale? Mi piacerebbe arrivare a dieci gol“.

REA –Ci siamo veramente impegnati tantissimo in questo pre-campionato e abbiamo recuperato un po’ di elementi. Credo che oggi abbiamo veramente dimostrato chi siamo… Noi siamo questi, non la squadra del girone d’andata. Questa partita deve essere un punto di partenza e si deve continuare così!
Arrivare in spogliatoio e festeggiare dopo una vittoria così era un qualcosa che ci è mancato troppo nel girone d’andata e ora speriamo di farlo diventare una piacevole abitudine“.

SPECOLIZZI –Ho vissuto da fuori praticamente tutta la partita, ma poi volevo dimostrare di esserci anche io dopo non esser stato convocato nell’ultimo periodo. Penso di aver giocato bene con i miei due assist, ma l’importante era la prestazione della squadra e la vittoria. Siamo stati molto uniti, giocando insieme e cercando sempre l’uomo libero al tiro. Per noi l’importante dovrà essere continuare con lo spirito di questa sera e la salvezza sarà possibile.
Se sono tornato? Sì, si spera di continuare così… Non solo per una partita, ma di esserci sempre e farmi trovare pronto come mi chiede il mister“.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here