Le Alpi Occidentali chiudono alla grande i Campionati U16 di Fondo

Un oro e un bronzo per le staffette nell'ultima giornata di gare

alpi-occidentali-chiudono-grande-campionati-u16-fondoLe piste di Piane di Mocogno hanno fatto da sfondo all’ultima delle tre giornate dei Campionati Italiani U16, che ha visto il Comitato Alpi Occidentali mettere la ciliegina sulla torta a una trasferta ricca di medaglie per i colori piemontesi.

A prendere la testa sin da subito le Alpi Occidentali A con Matilde Giordano che cambiava con 3” di vantaggio su Letizia Moreschini del Trentino A e 8” su Livia Kargruber dell’Alto Adige A. Quinta posizione con un gap dalla vetta di 20” per il Veneto A con Anna Morandini alle spalle del Trentino B purtroppo ritirato nell’ambito della seconda frazione.

Situazione ribaltata in vetta al termine della seconda frazione con Anastasia Morandini del Trentino A a recuperare ben 27” su Fabiola Miraglio Mellano delle Alpi Occidentali. L’Alto Adige A con Marie Schwitzer manteneva la terza posizione con ben 29” sul Veneto A di Gemma Dandrea. Infine l’ultimo cambio, sempre sui due giri del tracciato di Lama.

Carlotta Gautero galvanizzata dai due ori al collo ottenuto nelle gare individuali, compiva un recupero massiccio nell’ordine dei 29” su Danise Maestri sino a prenderla e superarla a 5 metri dal traguardo. Vittoria quindi con il crono di 32’45”5 per le Alpi Occidentali A di Giordano, Miraglio Mellano e Gautero.

A soli sei decimi medaglia d’argento per Trentino A di Moreschini, Morandini e Maestri. Bronzo agguantato per il Veneto A grazie ad un recupero di Vanessa Cagnati su Marta Bellotti dell’Alto Adige A. La squadra della Alpi Occidentali B formata da Aurora Giraudo, Alice Gastaldi e Carola Quaranta chiude al 7° posto con il tempo finale di 34’41”4.

A seguire la staffetta maschile dove non è mai stata messa in discussione la vittoria delle Alpi Centrali A un super trio formato da Daniel Pedranzini, Niccolò Giovanni Bianchi argento sabato e Federico Pozzi vincitore della individuale, tutti e tre a dominare nelle proprie frazioni.

Alle loro spalle con un gap di 44”, il Trentino A partito in 6^ piazza con Tommaso Sartori, poi al terzo posto con Federico Risatti ed infine l’ulteriore recupero di Luca Ferrari che recuperava e superava le Alpi Occidentali A, chiudendo secondo sulla finish line. Bronzo, quindi, al collo dei piemontesi Alessio Romano secondo al cambio, Edoardo Forneris sempre secondo di frazione ed il 2007 Filippo Massimino.

Le altre due squadre delle Alpi Occidentali formata da Stefano Occelli, Tommaso Peano e Gabreile Norbiato la prima e da Nicolò Aime, Marco Somà e Pietro Cocordano la seconda, chiudono rispettivamente al 20° e al 32° posto.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here