Alpha Tauri chiude con un ottavo posto il primo weekend di Formula 1

Tsunoda lotta e conquista una meritata ottava posizione, ritirato Gasly

alpha-tauri-chiude-ottavo-posto-primo-weekend-formula-1
Foto: Alpha Tauri

La prima gara per Alpha Tauri è stata certamente un buon punto di partenza, ma a guastare quello che sarebbe stato un eccellente weekend sono stati i problemi alla macchina di Gasly.

Yuki Tsunoda chiude in ottava posizione una gara battagliera che gli porta i primi punti stagionali. Pierre Gasly, purtroppo, è costretto al ritiro con la macchina che prende fuoco.

Yuki Tsunoda (AT03-02, Car 22)
Gara: 8° pos.
Sono abbastanza contento per come è andata oggi, soprattutto sono soddisfatto della mia partenza che mi ha permesso di recuperare alcune posizioni. Sul finale ho avuto un po’ di fortuna, perché alcune auto hanno avuto dei guasti, ma nel complesso sono soddisfatto di com’è andata nel complesso la gara di oggi. Abbiamo ancora tanto lavoro da fare per lottare costantemente nella parte alta del midfield, ma siamo fiduciosi di poter sviluppare la macchina e migliorare le nostre prestazioni. Analizzeremo ora i dati di questo fine settimana per cercare di trovare i nostri principali limiti in vista della gara della prossima settimana”.

Pierre Gasly (AT03-03, Car 10)
Gara: Ritirato
Questo non è certo l’inizio di stagione che speravo: la macchina si è completamente spenta all’uscita della prima curva e poi ho iniziato a sentire l’odore di bruciato. È un vero peccato, perché avevo fatto una buona partenza ed ero riuscito a passare prima Fernando e più avanti anche Kevin. Stavamo correndo piuttosto tranquillamente per la P8. Abbiamo perso dei punti importanti, ma dobbiamo comunque guardare ai tanti aspetti positivi di oggi. Sono stato abbastanza sorpreso del ritmo e sembra piuttosto buono per le prossime gare. Ovviamente, dobbiamo capire che tipo di problema abbiamo avuto, ma sono sicuro che troveremo una soluzione. Ho fatto delle belle lotte in pista ed è stato divertente tornare a correre, non vedo l’ora che arrivi la prossima settimana”.

Jody Egginton (Technical Director)
Entrambe le vetture sono state piuttosto competitive nel midfield, mostrando buone performance e recuperando posizioni durante la gara ed è bello da vedere in questo avvio di stagione. Prima del problema alla sua macchina – arrivato di colpo e senza alcun preavviso – Pierre stava facendo una bella gara. Purtroppo, l’uscita della safety car ha giocato a sfavore di Yuki, che aveva appena effettuato la sua sosta. Questo ha dato ad alcuni dei suoi rivali l’occasione di fare una sosta gratuita e quindi, quando la safety car è tornata in pit-lane, era un po’ più indietro. Tuttavia, grazie ad alcuni giri veloci nel suo ultimo stint è riuscito a tagliare il traguardo in P8: è un buon risultato, sia per lui che per la squadra, soprattutto considerando le difficoltà che Yuki ha avuto all’inizio di questo weekend. La competizione a centro gruppo è davvero serrata e dopo questo primo fine settimana abbiamo un quadro più chiaro su cosa concentrarci per migliorare la AT03 nei prossimi eventi. Non vediamo l’ora di affrontare la sfida”.

Franz Tost (Team Principal)
Questa emozionante prima gara è stata un buon modo per iniziare la stagione 2022. Penso che il nuovo regolamento abbia dato ciò che ci si aspettava: abbiamo visto molto sorpassi e le auto sono molto più vicine, com’era in passato. Congratulazioni alla Ferrari per questa fantastica doppietta. Purtroppo, la Red Bull Racing – che era in lotta per la vittoria – non è riuscita a chiudere la gara ed è successo la stessa cosa al nostro Pierre. Non sappiamo ancora quale sia stata la causa del problema, ma il retrotreno della vettura ha preso fuoco. È stato molto deludente perché mancavano solo 12 giri ed era ottavo in quel momento. Pierre è partito decimo montando un set di gomme morbide usate: ha fatto il suo primo pit-stop al tredicesimo passaggio per montare le Medium e poi abbiamo deciso di chiamarlo nuovamente ai box al 32° giro per montare le Hard e andare fino alla fine. Pierre ha fatto davvero un buon lavoro oggi, aveva tutto sotto controllo: è stato bravissimo a gestire sia le gomme che il consumo di carburante e la sua monoposto sembrava andare molto bene. Per quanto riguarda Yuki, è partito sedicesimo ma dopo il primo giro, grazie a diversi buoni sorpassi, era già in P12 e poco dopo si è portato in P11. Lo abbiamo chiamato ai box al 15° giro per montare le Medium. Yuki ha fatto un lavoro fantastico difendendo la sua posizione e mettendo pressione agli avversari davanti a lui. Abbiamo optato per usare una strategia a tre soste, così è rientrato al 29° giro per montare le Soft. È riuscito a superare Alonso e ingaggiare una bella lotta con Ocon: anche se non è riuscito a superarlo dopo la safety car, Yuki ha comunque fatto una gran bella gara priva di errori. Abbiamo faticato un po’ in qualifica, ma in gara la vettura ha dimostrato buone prestazioni. Penso che meritassimo di chiudere con entrambi i piloti a punti. Adesso dobbiamo scoprire la ragione del ritiro di Pierre e preparare tutto nel miglior modo possibile per l’Arabia Saudita, in programma già il prossimo fine settimana. Speriamo di poter puntare alla zona punti con entrambe le macchine”.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here